Bambini di cristallo

Bambini di cristallo
Titolo originaleGlasbarnen
AutoreKristina Ohlsson
1ª ed. originale2013
1ª ed. italiana2015
Genereromanzo
Sottogeneregiallo
Lingua originalesvedese
ProtagonistiBillie
CoprotagonistiAladdin
Seguito daIl bambino argento

Bambini di cristallo (Glasbarnen) è un libro per ragazzi di genere giallo del 2013 scritto dall’autrice svedese Kristina Ohlsson. Si tratta del primo libro per ragazzi dell'autrice[1], oltre ad essere il primo di una trilogia che vedrà successivamente uscire Il bambino argento e Angeli di pietra.[2]

TramaModifica

Billie, una ragazzina di 12 anni, a causa della morte del padre vive sola con sua madre a Kristianstad; se ne andrà per trasferirsi ad Åhus. La casa che le ospita però sembra infestata dalle anime di due bambini con l’osteoporosi (da qui il nome “bambini di cristallo”, a causa della fragilità delle ossa da parte di chi ne soffre), morti affogati nel periodo in cui la nuova casa di Billie era una casa di cura. La protagonista non riesce a convincere la madre del fatto che qualcosa non vada con la casa e dovrà quindi indagare sui suoi misteri assieme al nuovo amico Aladdin.[3]

RiconoscimentiModifica

  •   Svezia Swedish Radio’s Children’s Novel Award (2013)
  •   Lettonia The Latvian National Library Children’s Literature Centre’s Award (2015)[1]

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Glasbarnen, su salomonssonagency.se. URL consultato il 6 aprile 2021.
  2. ^ (EN) Series: The Glass Children Trilogy, su librarything.com. URL consultato il 6 aprile 2021.
  3. ^ Bambini di cristallo, su fantasymagazine.it. URL consultato il 6 aprile 2021.