Barbara Jefford

attrice teatrale inglese

Barbara Jefford (Plymstock, 26 luglio 193012 settembre 2020) è stata un'attrice inglese.

È nota soprattutto per le sue interpretazioni con la Royal Shakespeare Company, con la compagnia dell'Old Vic e con quella del Royal National Theatre. Al cinema, la si ricorda soprattutto per l'interpretazione del personaggio di Molly nel film Ulysses (1967), ispirato all'omonimo romanzo di James Joyce.

Infanzia e giovinezzaModifica

Figlia di Elizabeth Mary Ellen e Percival Francis Jefford[1], crebbe nella West Country e frequentò la Weirfield School di Taunton, nel Somerset, prima della scuola di recitazione della Royal Academy of Dramatic Art, dove vinse la Bancroft Gold Medal. Nel 1946, mentre era ancora studentessa, iniziò a ottenere piccole parti in produzioni radiofoniche, ma il vero debutto sul palcoscenico giunse nel 1949, quando interpretò la parte di Viola ne La dodicesima notte al Dolphin Theatre di Brighton.

TeatroModifica

StratfordModifica

Trascorso un anno lavorando in una compagnia di repertorio, nel 1950 ottenne la parte di Isabella nell'allestimento di Misura per misura di Peter Brook per la Shakespeare Memorial Company, (attualmente Royal Shakespeare Company) andato in scena a Stratford upon Avon, in cui recitò al fianco di John Gielgud (Angelo) e Harry Andrews (Vincentio).

Per i quattro anni successivi continuò a interpretare personaggi di primo piano delle opere di Shakespeare; Anna Bolena in Enrico VIII con Tyrone Guthrie e Calpurnia in Giulio Cesare con Anthony Quayle e Michael Langham nel 1950; Lady Percy in Enrico IV, parte I con John Kidd, Anthony Quayle e Michael Redgrave, Isabella in Enrico V con Richard Burton nel 1951; Desdemona in Otello con Anthony Quayle nel 1952; Rosalinda in Come vi piace e Lady Percy in Enrico IV, parte I nella tournée in Nuova Zelanda del 1953; Ippolita in Sogno di una notte di mezza estate, Kate in La bisbetica domata con Keith Michell ed Elena in Troilo e Cressida nel 1954.

L'Old VicModifica

Dopo aver lasciato Stratford, insieme a Michael Redgrave interpretò La guerra di Troia non si farà di Giraudoux nei teatri del West End e a Broadway, prima di fare ritorno all'Old Vic. Qui interpretò molti altri ruoli: Porzia in Il mercante di Venezia, Imogene in Cimbelino, Beatrice in Molto rumore per nulla, Giulia in I due gentiluomini di Verona, Tamora in Tito Andronico, Lady Anna in Riccardo III, Viola in La dodicesima notte, la regina Margherita in Enrico VI, Isabella in Misura per misura, Regana in Re Lear, Rosalinda in Come vi piace. Nel 1978 interpretò Gertrude nell'allestimento di Amleto curato da Derek Jacobi.

Inoltre interpretò Beatrice in I Cenci di Shelley e Giovanna in Santa Giovanna di George Bernard Shaw, ripercorrendo le orme della sua maestra e amica Sybil Thorndike. Molte di queste produzioni furono portate in tournée anche negli Stati Uniti, in Unione Sovietica, in Medio oriente e in Europa continentale.

Altre produzioniModifica

Dopo queste esperienze la Jefford iniziò un periodo di collaborazione con l'Oxford Playhouse di Frank Hauser interpretando per la prima volta Antonio e Cleopatra, la Fedra di Racine e il personaggio di Lina in I fidanzati impossibili di Shaw, spettacolo che venne spostato al Criterion Theatre.

Tra gli altri allestimenti a cui la Jefford partecipò nel West End si ricorda una Filumena Marturano di Eduardo De Filippo. Con la compagnia dell'Albery Theatre interpretò per la seconda volta Volumnia in Coriolano al fianco di Ralph Fiennes, in scena a Londra, New York e Tokyo. Nel 1976 prese parte al primo allestimento dell'Olivier Theatre, interpretando Zabina in Tamerlano il grande insieme ad Albert Finney.

Nel corso della sua lunga carriera interpretò più volte vari lavori di Shakespeare, affrontandoli di fatto tutti tranne quattro. L'ultimo di questi fu Riccardo III nell'allestimento di Michael Grandage con Kenneth Branagh del 2002 al Crucible Theatre di Sheffield, nel ruolo della Regina Margherita, per la seconda volta al fianco di Derek Jacobi.

Nel luglio 2007 interpretò la Sig.ra Higgins (la madre di Henry Higgins) nell'acclamato allestimento di Pigmalione di Shaw messo in scena dal regista Peter Hall per il Theatre Royal di Bath, spettacolo spostato all'Old Vic nel maggio dell'anno successivo.

Cinema e televisioneModifica

La Jefford prese parte a numerosi sceneggiati televisivi della serie Play for Today, nonché a molte altre celebri serie della televisione britannica.

Partecipò anche ad alcuni film per il grande schermo. Il suo ruolo più importante fu quello di Molly Bloom in Ulysses (1967), per il quale fu candidata al premio BAFTA. Nel 1963, non accreditata, prestò la voce alla protagonista russa del film A 007, dalla Russia con amore (1963) della serie di James Bond, lavoro di doppiaggio che proseguì anche per altri film della serie come Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono e Agente 007 - La spia che mi amava.

Di particolare importanza anche il ruolo avuto nel film E la nave va (1983) di Federico Fellini, nel quale interpretava il ruolo della cantante lirica Ildebranda Cuffari.

OnorificenzeModifica

Nel 1965 fu decorata con il titolo di ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico per i suoi meriti teatrali, diventando la più giovane ad aver ricevuto tale riconoscimento fino a quel momento.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatrici italianeModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85097718 · ISNI (EN0000 0000 7823 131X · LCCN (ENn86013809 · GND (DE1061787982 · BNE (ESXX1073843 (data) · BNF (FRcb14039072c (data) · CONOR.SI (SL154762083 · WorldCat Identities (ENlccn-n86013809