Barbie (film)

film del 2023 diretto da Greta Gerwig
Disambiguazione – Se stai cercando gli altri film del franchise, vedi Barbie (serie di film).

Barbie è un film del 2023 diretto da Greta Gerwig.

Barbie
Ken (Ryan Gosling) e Barbie (Margot Robbie) in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Regno Unito
Anno2023
Durata114 min
Rapporto2,00:1
Generecommedia, fantastico, avventura, sentimentale
RegiaGreta Gerwig
Soggettodalle fashion doll di Mattel
storia di Greta Gerwig e Noah Baumbach
SceneggiaturaGreta Gerwig, Noah Baumbach
ProduttoreDavid Heyman, Margot Robbie, Tom Ackerley, Robbie Brenner
Produttore esecutivoGreta Gerwig, Noah Baumbach, Ynon Kreiz, Richard Dickson, Michael Sharp, Josey McNamara, Courtenay Valenti, Toby Emmerich, Cate Adams
Casa di produzioneHeyday Films, LuckyChap Entertainment, Mattel Films
Distribuzione in italianoWarner Bros.
FotografiaRodrigo Prieto
MontaggioNick Houy
Effetti specialiGlen Pratt
MusicheMark Ronson, Andrew Wyatt
ScenografiaSarah Greenwood
CostumiJacqueline Durran
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Logo ufficiale del film

La pellicola, con protagonisti Margot Robbie e Ryan Gosling, è il primo adattamento cinematografico live action dell'omonima fashion doll della Mattel.

Barbie stereotipo e una vasta gamma di altre Barbie vivono a Barbieland, una società ginarchica in cui tutte le donne sono sicure di sé, autonome e di successo. I Ken trascorrono tutte le loro giornate impegnandosi in attività ricreative in spiaggia, mentre le Barbie ricoprono tutte le posizioni lavorative importanti, come medici, avvocati e politici. Ken è felice solo quando è con Barbie e cerca un rapporto più stretto con lei, la quale però lo respinge preferendo l'indipendenza e le serate tra amiche.

Durante un ballo a una festa, la protagonista inizia a preoccuparsi improvvisamente della sua morte. Il giorno dopo, scopre di non poter più completare la sua solita routine, che i suoi piedi si sono appiattiti (ciò è intollerabile per le Barbie, i cui talloni non poggiano a terra) e che ha la cellulite e l'alito cattivo. Barbie stramba, un'emarginata saggia ma sfigurata, le dice che, per curare la sue afflizioni, dovrà recarsi nel mondo reale e trovare la bambina che gioca con lei. Sulla strada per il mondo reale, Barbie trova Ken nascosto nella sua decapottabile e con riluttanza gli permette di unirsi a lei.

Arrivati a Venice Beach, i due provocano molteplici disastri e vengono arrestati, allarmando l'amministratore delegato della Mattel, che ne ordina la cattura. Barbie rintraccia la sua proprietaria, un'adolescente di nome Sasha, la quale mostra disprezzo verso di lei e la critica per aver incoraggiato standard di bellezza irrealistici e consumismo sfrenato. Sconvolta, la protagonista scopre che la vera responsabile della sua crisi esistenziale è Gloria, la madre di Sasha, dipendente della Mattel: la donna ha iniziato a giocare con le vecchie bambole della figlia mentre aveva una crisi di identità ed ha trasferito inavvertitamente le sue preoccupazioni a Barbie. Gloria e Sasha salvano quest'ultima dall'amministratore delegato di Mattel e dai suoi subordinati, viaggiando insieme verso Barbieland.

Nel frattempo Ken, tramite alcuni libri trovati nel mondo reale, viene a conoscenza dell'esistenza della società patriarcale e si sente rispettato e accettato per la prima volta nella sua vita. Tornato a Barbieland, convince gli altri Ken a prendere il sopravvento e le Barbie vengono sottomesse a ruoli minori, come governanti, casalinghe e simpatiche fidanzate. Quando Barbie ritorna, cerca di convincere i Ken e le Barbie a far tornare le cose com'erano, ma viene respinta. Diventata depressa, Gloria le fa un discorso stimolante su cosa significhi essere una donna. Con l'incoraggiamento di Sasha, Gloria, Barbie stramba, Allan e delle altre bambole fuori produzione, le Barbie si liberano dai Ken e li manipolano sentimentalmente, facendo in modo che combattano tra di loro; ciò permette alle Barbie di riconquistare le loro posizioni di potere ed impedisce ai Ken di alterare la Costituzione e sancire la superiorità maschile. Le Barbie si rendono conto tuttavia di quanto sia il sistema matriarcale che quello patriarcale siano sbagliati e decidono di apportare alcune modifiche a Barbieland, iniziando un percorso verso la parità di trattamento tra le Barbie, i Ken e tutte le bambole emarginate.

Barbie e Ken si scusano a vicenda e riconoscono i loro sbagli. Quest'ultimo si lamenta di non essere niente senza Barbie, per cui lei lo incoraggia a trovare la sua identità da solo. La protagonista, ormai insicura di chi sia davvero, incontra lo spirito della co-fondatrice di Mattel e inventrice della bambola Barbie Ruth Handler, la quale le spiega che la sua vita non ha una fine prestabilita e la sua storia in continua evoluzione supera quella delle sue radici, in quanto le idee, a differenza delle persone, vivono per sempre. Così Barbie decide di diventare umana e tornare nel mondo reale.

Qualche tempo dopo, Gloria, suo marito e Sasha portano la protagonista, che adesso si fa chiamare Barbara Handler, al suo primo appuntamento dalla ginecologa.

Personaggi

modifica

Produzione

modifica

Lo sviluppo di un film basato sulle bambole Barbie è iniziato già nel settembre 2009, quando Mattel ha firmato un accordo per sviluppare il progetto con la Universal Pictures, con Laurence Mark come produttore, ma nulla è andato poi in porto.[6]

Nell'aprile 2014, Mattel ha poi collaborato con Sony Pictures: il progetto prevedeva Jenny Bicks alla sceneggiatura e Laurie MacDonald e Walter F. Parkes come produttori, con le riprese fissate per la fine dell'anno.[7]

Nel marzo 2015 Diablo Cody è stata scelta per riscrivere la sceneggiatura, mentre Amy Pascal si era unita al team di produzione.[8] Sempre nel 2015, Sony ha fatto riscrivere la sceneggiatura da Lindsey Beer, Bert V. Royal e Hillary Winston.[9]

Nel dicembre 2016 Amy Schumer era entrata in trattative per il ruolo da protagonista, con la sceneggiatura di Hillary Winston riscritta dalla stessa Schumer e sua sorella Kim Caramele.[10] Nel marzo 2017 Amy Schumer ha lasciato la produzione a causa di conflitti di programmazione.[11] Nel luglio 2017 anche Anne Hathaway ha iniziato a interessarsi al ruolo principale, e la Sony nello stesso periodo ha assunto Olivia Milch per riscrivere la sceneggiatura e Alethea Jones come regista.[12]

Nell'ottobre 2018 i diritti cinematografici per la Sony sul progetto erano in scadenza e sono passati alla Warner Bros., con un conseguente cambio di cast: Margot Robbie era in lizza come protagonista, mentre Patty Jenkins in corsa per la regia.[13] Margot Robbie è stata confermata nel luglio 2019, mentre Greta Gerwig e Noah Baumbach erano appena stati scelti come sceneggiatori.[14] Nel luglio 2021 la Gerwig è stata designata anche per dirigere il film al posto della Jenkins.[15]

Nell'ottobre 2021 anche Ryan Gosling entrò nelle trattative finali per interpretare il celebre corrispondente maschile di Barbie, Ken.[16] Nella prima metà del 2022 il cast è stato confermato al completo.[17]

Riprese

modifica
 
I costumi indossati da Ryan Gosling e Margot Robbie durante le riprese del film, esposti al Warner Bros. Studio Tour Hollywood

Le riprese del film, iniziate nel marzo 2022 agli Studi Leavesden, in Inghilterra,[18] sono terminate il 21 luglio dello stesso anno.[19] Alcune riprese aggiuntive sono state effettuate nell'aprile 2023.[20]

Il budget del film è stato di 100 milioni di dollari.[21]

Colonna sonora

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Barbie: The Album.

La colonna sonora del film, Barbie: The Album, distribuita il 21 luglio 2023, è stata prodotta da Mark Ronson con la supervisione di George Drakoulias.[22] Il progetto vede la partecipazione di numerosi artisti, tra cui Ava Max, Charli XCX, Dua Lipa, Ice Spice, Karol G, Khalid, The Kid Laroi, Lizzo, Nicki Minaj, Ryan Gosling, Tame Impala, Billie Eilish e Sam Smith.[23][24][25] Nel corso di un anno, Gerwig e Ronson avevano stilato una lista di artisti che volevano nella colonna sonora e, durante il montaggio del film in post-produzione, mostravano scene del film a questi artisti in modo che si potessero immedesimare nell'atmosfera.[22][26]

Il brano Dance the Night di Dua Lipa viene pubblicato come primo singolo il 26 maggio 2023.[27] Il secondo singolo, Watati, interpretato da Karol G e Aldo Ranks viene pubblicato il 1º giugno 2023. Il terzo singolo Barbie World, interpretato da Nicki Minaj e Ice Spice viene pubblicato il 23 giugno successivo, che vede il campionamento del brano Barbie Girl degli Aqua, sebbene inizialmente fosse stato comunicato che non avrebbero fatto parte del progetto.[28]

Promozione

modifica

«Lei è tutto. Lui... è solo Ken.»

Il primo teaser trailer del film è stato diffuso il 16 dicembre 2022;[29] il secondo teaser viene pubblicato il 4 aprile 2023 insieme ai poster del film.[30]

Il 12 giugno 2023 viene annunciato sulle pagine social del film un tour mondiale per la promozione in otto città: Los Angeles, New York, Toronto, Sydney, Seul, Città del Messico, Londra e Berlino. Gli eventi nelle città sono stati correlati da esperienze interattive, servizi fotografici, specialità gastronomiche e musica a tema Barbie.[31]

Distribuzione

modifica

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 20 luglio 2023[30] e in quelle statunitensi dal 21 luglio dello stesso anno.

Dal 22 settembre 2023 il film torna in sala per una settimana, negli Stati Uniti, con delle scene inedite dopo i titoli di coda.[32]

Divieti

modifica

Il film non è stato distribuito nelle sale cinematografiche del Vietnam a causa della presenza di una scena in cui viene mostrata la linea dei nove tratti, una demarcazione tracciata dal governo cinese che nega la sovranità ad altri Paesi, tra cui il Vietnam, in un'area marina piena di risorse.[33]

Anche nelle Filippine la presenza della stessa mappa ha creato lo stesso disagio,[34] tuttavia la pellicola è stata comunque distribuita eliminando la scena incriminata.[35]

In Libano, Kuwait e Algeria il film è stato vietato con l'accusa di "promuovere l'omosessualità".[36][37]

Edizione italiana

modifica

L'edizione italiana del film è stata curata dalla Warner Bros. Discovery Italia con la direzione del doppiaggio da parte di Claudia Razzi e l'adattamento dei dialoghi da parte di Cecilia Gonnelli, entrambe assistite da Silvia Ferri.[38] Il doppiaggio italiano e la sonorizzazione della pellicola, invece, sono stati eseguiti dalla CDC Sefit Group.[38]

Accoglienza

modifica

Incassi

modifica

Nel primo fine settimana di programmazione, il film si è posizionato al primo posto del botteghino statunitense incassando 155 milioni di dollari.[39]

Il film ha incassato 636238421 $ nel Nord America e 809400000 $ nel resto del mondo, per un totale complessivo di 1445638421 $,[40] diventando il quattordicesimo film con maggiori incassi nella storia del cinema.

In Italia ha incassato 32160830  con 4396548 presenze, ed è stato il secondo film più visto e secondo maggior incasso del 2023 dietro C'è ancora domani. È anche il decimo col maggiore incasso di sempre.[41]

Critica

modifica

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve l'88% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 7,9 su 10 basato su 497 critiche,[42] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 80 su 100 basato su 67 critiche.[43]

Dopo la première avvenuta a Los Angeles, i primi commenti della critica sono stati molto positivi, promuovendo soprattutto il cast:[44][45] Joseph Deckelmeier di Screen Rant definisce il film "divertente, roboante e molto intelligente; Greta Gerwig segna un fuoricampo, mentre la Robbie è fantastica e Gosling e Simu Liu sono puro intrattenimento";[44] Perri Nemiroff di Collider ha elogiato costumi, scenografia e Margot Robbie, meno la storia;[44] Jamie Jirak di ComicBook.com lo ha definito il suo film preferito dell'anno, spingendo per una candidatura all'Oscar per Gosling;[44] Sharronda Williams ha descritto il film come "spiritoso, sincero e decisamente divertente" elogiando Gosling ma criticandone la sceneggiatura;[44] secondo Katcy Stephan di Variety "Barbie è la perfezione, come Robbie e Gosling nei ruoli che sono nati per interpretare".[44]

La rivista Best Movie ha posizionato il film al ventunesimo posto dei migliori del 2023.[46]

Primati

modifica
  • È il film diretto da una donna ad aver incassato di più nel primo giorno di programmazione, 155 milioni di dollari.[47]
  • È il primo film live-action diretto da una donna a raggiungere il miliardo di incassi nel mondo.[48]
  • È il film con il maggior incasso in Nord America diretto da una donna.[49][50]
  • Ha registrato il miglior debutto del 2023 nel primo fine settimana di programmazione, sia negli Stati Uniti[39] che in Italia.[51]
  • Ha registrato il miglior incasso per un film Warner Bros. nel primo lunedì di programmazione nel Nord America con 26 milioni di dollari, battendo il primato che apparteneva a Il cavaliere oscuro (2008).[52]
  • È il miglior incasso del 2023 nel Nord America.[53]
  • È il miglior incasso della Warner Bros..[54]
  • È il film più venduto dalla catena statunitense Alamo Drafthouse Cinema.[54]
  • È il film che ha ottenuto più candidature nella storia dei Critics' Choice Awards, nella 29ª edizione.[55]

Riconoscimenti

modifica

Barbenheimer

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Barbenheimer.
 
Barbie e Oppenheimer promossi sull'insegna del Fine Arts Theatre di Asheville, North Carolina, Stati Uniti

Negli Stati Uniti e in altri Paesi Barbie è stato distribuito in contemporanea con Oppenheimer di Christopher Nolan. Questa concomitanza, unita alla grande attesa per entrambi i film, molto diversi tra loro nel genere e nei contenuti (si è trattato di un caso di controprogrammazione[77]), ha originato un fenomeno culturale che ha preso il nome di Barbenheimer, un portmanteau dei due titoli.[78] Entrambi i film sono stati molto apprezzati dal pubblico e dalla critica e si sono rivelati campioni d'incassi.[79][80]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u Andrea Bedeschi, Barbie: ecco 24 variopinti character poster!, su Cinema - BadTaste.it, 4 aprile 2023. URL consultato il 4 aprile 2023.
  2. ^ Ecco l'attesissimo trailer di "Barbie": il film con Margot Robbie e Ryan Gosling, su r101.it. URL consultato il 4 aprile 2023.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Erick Massoto, ‘Barbie’ Character Posters: Margot Robbie’s Dollhouse Is Full, su Collider, 4 aprile 2023. URL consultato il 4 aprile 2023.
  4. ^ (EN) Willa Paskin, Greta Gerwig’s ‘Barbie’ Dream Job, in The New York Times, 11 luglio 2023. URL consultato il 24 luglio 2023.
  5. ^ Barbie: i personaggi di Will Ferrell e John Cena nelle scene presentate al CinemaCon, ecco la descrizione, su Movieplayer.it. URL consultato il 25 aprile 2023.
  6. ^ (EN) Michael Fleming e Marc Graser, Barbie’s a Living Doll at Universal with Big Screen Plans, su Variety, 23 settembre 2009. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  7. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Sony Pictures Teams With Mattel To Fashion Film Franchise Based On Barbie Toyline, su Deadline Hollywood, 23 aprile 2014. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  8. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Diablo Cody Set To Rewrite ‘Barbie’, su Deadline Hollywood, 4 marzo 2015. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  9. ^ (EN) Mike Fleming Jr, ‘Barbie’ Movie: Sony Trying Three Poses With Three Scripts, su Deadline Hollywood, 15 dicembre 2015. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  10. ^ Serena La Rosa, Cara Amy Schumer, sarai una Barbie meravigliosa, su Elle, 21 dicembre 2016. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  11. ^ Angelica Arfini, Barbie: Amy Schumer spiega il suo addio al film, su BadTaste.it, 10 marzo 2022. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  12. ^ (EN) Anita Busch, Anne Hathaway Circling ‘Barbie’ At Sony, su Deadline Hollywood, 25 luglio 2017. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  13. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Barbie’ Zooming From Sony To Warner Bros; Margot Robbie In Early Talks, su Deadline Hollywood, 5 ottobre 2018. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  14. ^ Condé Nast, Margot Robbie sarà Barbie in carne e ossa in un film, su Vanity Fair Italia, 10 gennaio 2019. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  15. ^ (EN) Angelique Jackson, Angelique Jackson, Greta Gerwig to Direct ‘Barbie’ With Margot Robbie, Filming to Start in 2022, su Variety, 9 luglio 2021. URL consultato il 18 dicembre 2022.
  16. ^ Barbie, Ryan Gosling potrebbe essere Ken nel film con Margot Robbie, su Sky TG24. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  17. ^ (EN) Justin Kroll, Justin Kroll, ‘Barbie’: Kingsley Ben-Adir, Rhea Perlman, Emerald Fennell, Scott Evans, More Round Out Cast Of Warner Bros, Mattel And LuckyChap Pic, su Deadline Hollywood, 15 aprile 2022. URL consultato il 18 dicembre 2022.
  18. ^ (EN) UK shoot begins on Margot Robbie’s Barbie, su The Knowledge. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  19. ^ Laura Silvestri, Barbie, Margot Robbie di nuovo di rosa vestita per i reshoot: le foto dal set, su Movieplayer.it, 18 aprile 2023. URL consultato il 18 aprile 2023.
  20. ^ (EN) Dade Hayes, Mattel Speeds Past Wall Street’s Q2 Estimates On Same Day ‘Barbie’ Wraps Shooting, su Deadline Hollywood, 21 luglio 2022. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  21. ^ (EN) Elizabeth Wagmeister, Olivia’s Wilde Ride: Directing ‘Don’t Worry Darling,’ Making Harry Styles a Movie Star and Being ‘Blown the F— Away’ by Florence Pugh, su Vaiety. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  22. ^ a b (EN) Moises Mendez II, Mark Ronson Breaks Down the 'Barbie' Soundtrack, su Time, 6 luglio 2023. URL consultato il 25 luglio 2023.
  23. ^ (EN) Waiss Aramesh, Dua Lipa, Lizzo, Ice Spice, Charli XCX, and Even Ryan Gosling Feature on 'Barbie' Soundtrack, su Rolling Stone, 25 maggio 2023. URL consultato il 25 maggio 2023.
  24. ^ (EN) Stephen Daw, Sam Smith Is Bursting With Kenergy About Their Upcoming Song on the ‘Barbie’ Soundtrack, su Billboard, 10 luglio 2023. URL consultato il 25 luglio 2023.
  25. ^ (EN) Kyle Denis, Billie Eilish Announces Her New Song ‘What Was I Made For’ on ‘Barbie’ Soundtrack: ‘Get Ready to Sob’, su Billboard, 6 luglio 2023. URL consultato il 25 luglio 2023.
  26. ^ (EN) Maria Sherman, How the ‘Barbie’ soundtrack came together, according to mastermind Mark Ronson, su AP News, 17 luglio 2023. URL consultato il 25 luglio 2023.
  27. ^ (EN) Stephen Ackroyd, Dua Lipa is dropping a new song, 'Dance The Night, on Friday, su Dork, 22 maggio 2023. URL consultato il 25 maggio 2023.
  28. ^ (EN) K. J. Yossman, Aqua’s ‘Barbie Girl’ Song Won’t Appear in the Margot Robbie ‘Barbie’ Movie, su Variety, 29 aprile 2023. URL consultato il 25 luglio 2023.
  29. ^   Warner Bros., BARBIE - Teaser Trailer, su YouTube, 16 dicembre 2022. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  30. ^ a b   Warner Bros., BARBIE - Teaser Trailer 2, su YouTube, 4 aprile 2023. URL consultato il 4 aprile 2023.
  31. ^ Cristina Migliaccio, Barbie si concede un tour itinerante per il lancio del film, su Comingsoon.it, 29 giugno 2023. URL consultato il 27 luglio 2023.
  32. ^ Beatrice Pagan, Barbie arriva negli Stati Uniti nelle sale IMAX con delle scene inedite, su Internet Movie Database, 24 agosto 2023. URL consultato il 24 agosto 2023.
  33. ^ Luigi Adornato, Barbie, il film non uscirà in Vietnam a causa di una scena “problematica”: ecco cosa mostrerà, su Best Movie, 3 luglio 2023. URL consultato il 4 luglio 2023.
  34. ^ Luca Scarselli, Barbie: Vietnam e Filippine minacciano di bandire il film per una questione di "mappe", su Movieplayer.it, 6 luglio 2023. URL consultato il 6 luglio 2023.
  35. ^ Davide Sica, Barbie, il film di Greta Gerwig uscirà nelle Filippine con la scena della mappa nascosta, su Movieplayer.it, 12 luglio 2023. URL consultato il 12 luglio 2023.
  36. ^ Beatrice Pagan, Barbie è stato vietato in Kuwait e Libano: "Promuove l'omosessualità", su Movieplayer.it, 10 agosto 2023. URL consultato il 10 agosto 2023.
  37. ^ Beatrice Pagan, Barbie: il film è stato vietato in Algeria perché "danneggia la morale", su Internet Movie Database, 15 agosto 2023. URL consultato il 16 agosto 2023.
  38. ^ a b Barbie, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.  
  39. ^ a b Valentina D'Amico, Barbie esplode al box office USA con 155 milioni, debutto record anche per Oppenheimer con 80 milioni, su Movieplayer.it, 24 luglio 2023. URL consultato il 24 luglio 2023.
  40. ^ (EN) Barbie, su Box Office Mojo, IMDb.com. URL consultato il 4 aprile 2024.  
  41. ^ Cinetel Box Office Stagionale, su Cinetel. URL consultato il 7 giugno 2024.
  42. ^ (EN) Barbie, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato l'11 marzo 2024.  
  43. ^ (EN) Barbie, su Metacritic, Fandom, Inc. URL consultato l'11 marzo 2024.  
  44. ^ a b c d e f Valentina D'Amico, Barbie, le prime reazioni lodano il film "roboante" e il cast geniale: "Date un Oscar a Ryan Gosling!", su Movieplayer.it, 10 luglio 2023. URL consultato il 10 luglio 2023.
  45. ^ Simona Carradori, Barbie: svelate finalmente le prime reazioni al film di Greta Gerwig. Promosso o bocciato?, su Best Movie, 10 luglio 2023. URL consultato il 10 luglio 2023.
  46. ^ Giorgio Viaro, TOP 30: i migliori film del 2023 secondo Best Movie, su Best Movie, 30 dicembre 2023. URL consultato il 30 dicembre 2023.
  47. ^ Marco Danesi, Barbie, è record: mai un film diretto da una donna ha incassato tanto il primo giorno!, su Everyeye.it, 23 luglio 2023. URL consultato il 24 luglio 2023.
  48. ^ Davide Sica, Barbie da record: è il primo film diretto da una donna a superare il miliardo di dollari di incasso, su Movieplayer.it, 7 agosto 2023. URL consultato il 7 agosto 2023.
  49. ^ https://www.facebook.com, Barbie supera il miliardo: record storico al box office per Margot Robbie e Greta Gerwig, su Everyeye Cinema, 6 agosto 2023. URL consultato il 7 agosto 2023.
  50. ^ “Barbie” da record: un miliardo di dollari al botteghino, su Billboard Italia, 7 agosto 2023. URL consultato il 7 agosto 2023.
  51. ^ Cristiano Bolla, Box Office, è scoppiata la Barbie mania! Miglior debutto dell'anno per il film di Greta Gerwig, su Best Movie, 24 luglio 2023. URL consultato il 24 luglio 2023.
  52. ^ Cristiano Bolla, Barbie sconfigge anche Batman! Superato il record detenuto da Il Cavaliere Oscuro di Nolan, su Best Movie, 26 luglio 2023. URL consultato il 26 luglio 2023.
  53. ^ Cristiano Bolla, Barbie alla conquista del mondo: nuovo grande record per il film con Margot Robbie e Ryan Gosling, su Best Movie, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  54. ^ a b Davide Sica, Barbie ha appena battuto un record di Avengers: Endgame, su Movieplayer.it, 1º settembre 2023. URL consultato il 2 settembre 2023.
  55. ^ Beatrice Pagan, Barbie stabilisce un nuovo record con 18 nomination ai Critics Choice Awards 2024, su Movieplayer.it, 13 dicembre 2023. URL consultato il 13 dicembre 2023.
  56. ^ (EN) Mike Fleming Jr e Patrick Hipes, Oscar Nominations: The Complete List, su Deadline, 23 gennaio 2024. URL consultato il 23 gennaio 2024.
  57. ^ Cristiano Bolla, Oscar 2024, i vincitori: trionfo assoluto per Oppenheimer! Ma la sorpresa è Emma Stone, su Best Movie, 10 marzo 2024. URL consultato l'11 marzo 2024.
  58. ^ GOLDEN GLOBE NOMINATIONS 2024: THE FULL LIST OF NOMINEES, su Rotten Tomatoes, 11 dicembre 2023. URL consultato il 13 dicembre 2023.
  59. ^ Davide Stanzione, Golden Globes 2024: Oppenheimer stravince la sfida con Barbie. Ecco tutti i vincitori dell’81esima edizione, su Best Movie, 8 gennaio 2024. URL consultato l'8 gennaio 2024.
  60. ^ Hilary Lewis, Estranei, con Andrew Scott e Paul Mescal, guida le nomination dei Gotham Awards 2023, su The Hollywood Reporter, 25 ottobre 2023. URL consultato il 30 ottobre 2023.
  61. ^ Valentina D'Amico, La zona d'interesse è il miglior film per il Los Angeles Film Critics Awards 2023, su Movieplayer.it, 11 dicembre 2023. URL consultato il 13 dicembre 2023.
  62. ^ (EN) Patrick Hipes, ‘Killers Of The Flower Moon’ Named Best Film By The National Board Of Review, su Deadline Hollywood, 6 dicembre 2023-12-06. URL consultato il 13 dicembre 2023.
  63. ^ (EN) Caroline Brew, Ryan Gosling to Receive Kirk Douglas Award for Excellence in Film From Santa Barbara International Film Festival, su Variety, 10 novembre 2023. URL consultato l'11 novembre 2023.
  64. ^ (EN) Baftas 2024: the full list of nominations, su The Guardian, 18 gennaio 2024. URL consultato il 18 gennaio 2024.
  65. ^ (EN) Katey Rich, Critics Choice Awards 2024: See the Full List of Nominations, su Vanity Fair, 13 dicembre 2023. URL consultato il 17 dicembre 2023.
  66. ^ (EN) 2024 CRITICS CHOICE AWARDS WINNERS: FILM & TELEVISION, su Rotten Tomatoes, 14 gennaio 2024. URL consultato il 16 gennaio 2024.
  67. ^ (EN) Jacqueline Coley, DIRECTORS GUILD (DGA) NOMINATIONS 2024, su Rotten Tomatoes, 10 gennaio 2024. URL consultato il 13 gennaio 2024.
  68. ^ (EN) Jeff Armstrong, The National Film Awards unveils nominations for 10th anniversary celebration., su nationalfilmawards.org. URL consultato il 18 maggio 2024.
  69. ^ Valentina D'Amico, People's Choice Awards 2024: Barbie, Oppenheimer e Guardiani della Galassia 3 tra le nomination, su Movieplayer.it, 12 gennaio 2024. URL consultato il 13 gennaio 2024.
  70. ^ (EN) Benjamin VanHoose, Taylor Swift, Barbie and Grey's Anatomy Score at 2024 People's Choice Awards: See the Full List of Winners, su People, 18 febbraio 2024. URL consultato il 21 febbraio 2024.
  71. ^ (EN) 2024 PRODUCERS GUILD AWARDS NOMINATIONS: THE FULL LIST, su Rotten Tomatoes, 12 gennaio 2024. URL consultato il 1º gennaio 2024.
  72. ^ (EN) 2023 NOMINEES, su Satellite Award. URL consultato il 19 dicembre 2023.
  73. ^ (EN) Patrick Hipes, 'Avatar: The Way Of Water', 'Oppenheimer', 'Star Trek' Series Lead Nominations For Genre-Focused Saturn Awards, su Deadline, 6 dicembre 2023. URL consultato il 27 dicembre 2023.
  74. ^ Beatricxe Pagan, Avatar: La via dell'Acqua e Oppenheimer dominano i premi Saturn Award 2024, su movieplayer.it, 5 febbraio 2024. URL consultato l'11 febbraio 2024.
  75. ^ (EN) Patrick Hipes, SAG Awards Nominations: ‘Barbie’, ‘Oppenheimer’ And ‘Succession’ Top List, su Deadline, 10 gennaio 2024. URL consultato il 13 gennaio 2024.
  76. ^ Hilary Lewis, WGA Awards 2024: tra Barbie, Oppenheimer e May December, tutte le nomination, su The Hollywood Reporter, 22 febbraio 2024. URL consultato il 22 febbraio 2024.
  77. ^ (EN) Keith Phipps, When Summer Blockbusters Collide: A Short History, su gq.com, 5 giugno 2023.)
  78. ^ Giovanni Veverga, Barbenheimer, il fenomeno mediatico da record in USA, su Movie Mag, 25 luglio 2023. URL consultato il 1º agosto 2023.
  79. ^ Barbenheimer distrugge il botteghino, multipli record spazzati via nel quarto weekend più grande di sempre., su asiaticafilmmediale.it, 23 luglio 2023. URL consultato il 1º agosto 2023.
  80. ^ Barbie e Oppenheimer da record, oltre un miliardo nel mondo - Cinema - Ansa.it, su ANSA, 31 luglio 2023. URL consultato il 1º agosto 2023.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema