Bartolomeo Roverella

cardinale italiano (1406-1476)
Bartolomeo Roverella
cardinale di Santa Romana Chiesa
Bartolomeo Roverella.jpg
Ritratto del cardinale Roverella
Bartolomeo Roverella Coat of Arms.jpg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1406 a Rovigo
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo15 luglio 1444 da papa Eugenio IV
Consacrato vescovoin data sconosciuta
Elevato arcivescovo26 stetembre 1445 da papa Eugenio IV
Creato cardinale18 dicembre 1461 da papa Pio II
Deceduto5 maggio 1476 a Roma
 

Bartolomeo Roverella (Rovigo, 1406Roma, 5 maggio 1476) è stato un cardinale italiano.

BiografiaModifica

Fu vescovo di Adria, arcivescovo di Ravenna e cardinale del titolo di San Marcello. Suo segretario fu Callimachus Experiens.

Figlio del conte palatino Giovanni Roverella e di Beatrice Leopardi da Lendinara, a vent'anni fu associato alla corporazione dei notai rodigini. Il 23 aprile 1438 si laurea in diritto civile nello Studio bolognese. Decisivi per il suo destino furono personalità capaci ed influenti quali Guarino da Verona, Ludovico Trevisan, Scipione Mainenti e papa Eugenio IV.

Nel 1474 promosse la costruzione di un maestoso edificio, Palazzo Roverella, affacciato all'allora piazza Maggiore, in seguito intitolata a Vittorio Emanuele II, di Rovigo.

BibliografiaModifica

  • Primo Griguolo, Per la biografia del cardinale rodigino Bartolomeo Roverella (1406-1476): la famiglia, la laurea, la carriera ecclesiastica, il testamento, in «Atti e memorie dell'Accademia Galileiana di scienze, lettere ed arti in Padova già dei Ricovrati e Patavina», 115, 3 (2002-2003), pp. 133–170.
  • Primo Griguolo, "Bartolomeo Roverella - Lettere ai principi d'Este (1462-1476)", «Analecta pomposiana»,38 (2013).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35517473 · ISNI (EN0000 0000 1627 5093 · GND (DE128779144 · BNF (FRcb171083064 (data) · BAV (EN495/67987 · CERL cnp00510126 · WorldCat Identities (ENviaf-35517473