Bashar Warda

Arcivescovo cattolico iracheno
Bashar Warda, C.SS.R.
arcieparca della Chiesa cattolica caldea
BISHOP warda bechara 2016.jpg
Mons. Warda a Lodi, alla vigilia di Pentecoste, 14 maggio 2016
Template-Archbishop.svg
 
TitoloArbil dei Caldei
Incarichi attualiArcieparca di Arbil dei Caldei (dal 2010)
Incarichi ricopertiAmministratore apostolico di Zākhō dei Caldei (2012-2013)
 
Nato15 giugno 1969 (52 anni) a Baghdad
Ordinato presbitero8 maggio 1993 dal patriarca Rafael I Bidawid
Nominato arcieparca25 maggio 2009 dal Sinodo della Chiesa Caldea
(confermato il 24 maggio 2010 da papa Benedetto XVI)
Consacrato arcieparca3 luglio 2010 dal cardinale Emmanuel III Delly
 

Bashar Matti Warda (in arabo: بشار متي وردة‎; Baghdad, 15 giugno 1969) è un arcivescovo cattolico iracheno.

BiografiaModifica

Nato nel 1969 a Baghdad, è entrato nel seminario caldeo di San Pietro nella sua città ed è stato ordinato sacerdote nel 1993. Nel 1997 ha emesso i voti solenni ed è entrato nella Congregazione del Santissimo Redentore, nelle Fiandre. Laureatosi presso l'Università Cattolica di Lovanio, è tornato in Iraq nel 1999.

È stato amministratore apostolico dell'eparchia di Zākhō dal luglio 2007 fino al giugno 2013.

Nel 2009 il sinodo dei vescovi della Chiesa cattolica caldea lo ha eletto arcivescovo[1] dell'arcieparchia di Arbil[2]. Dopo il consenso di papa Benedetto XVI, è stato consacrato il 3 luglio 2010 dal cardinale Emmanuel III Delly[3][4].

È stato "grande patrocinatore" dell'Università Cattolica di Arbil, inaugurata l'8 dicembre 2015 ad Ankawa[5];[6].

Genealogia episcopaleModifica

La genealogia episcopale è:

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Iraqi archbishop: The plight of fleeing Christians makes him 'quarrel with God', su tempi.it, 28 agosto 2015. URL consultato il 16 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2016).
  2. ^ «Noi siamo odiati perché ci ostiniamo a esistere come cristiani», su tempi.it, 11 agosto 2015. URL consultato il 16 maggio 2016.
  3. ^ Those who've stayed – what now for Christians in Syria and Iraq?, su catholicnewsagency.com. URL consultato il 16 maggio 2016.
  4. ^ Warda: aiutate i cristiani perseguitati d'Iraq, su avvenire.it. URL consultato il 16 maggio 2016.
  5. ^ Iraq: l'8 dicembre si inaugura l'Università cattolica di Erbil, su radiovaticana.va, 2 dicembre 2015. URL consultato il 26 maggio 2016.
  6. ^ Christians disappearing from Iraq, bishops lament, su angelusnews.com, 24 luglio 2014. URL consultato il 6 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2016).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN370144783113596879816 · GND (DE1138839361 · WorldCat Identities (ENviaf-370144783113596879816