Basso di Murky

Il basso di Murky è uno stile esecutivo abbastanza tipico della musica per tastiera, soprattutto per pianoforte,[1] ma utilizzato, seppur raramente, anche per il clavicembalo e l’organo.

CaratteristicaModifica

Si basa su un accompagnamento di un basso eseguito con note alternate in ottave. Viene detto anche “con ottave spezzate” e risulta essere una sorta di tremolo di ottave. Un tipico esempio lo si trova nella Sonata Patetica op. 13 di Beethoven,[2] nella quale l’accompagnamento della mano sinistra nell'Allegro iniziale esegue questo stile. È di fatto uno stile di accompagnamento in ottave sciolte che fiorisce negli anni ’30 del XVIII secolo e viene a lungo praticato nella scrittura per pianoforte anche nell'Ottocento. Serve a sostenere il suono e a generare interesse ritmico e per questo è ampiamente utilizzato. Situazioni analoghe si trovano anche in altre sonate di autori pianistici dei primi del XVIII secolo, come ad esempio Muzio Clementi.

 
Esempio di "Basso di Murky" tratto dalle prime battute della Sonata op. 13 di L. van Beethoven
 
Esempio di "Basso di Murky" tratto dalle prime battute della Sonata op. 2 n. 1 di Muzio Clementi

NoteModifica

  1. ^ (EN) Murky, su musicterms.artopium.com. URL consultato l'8 giugno 2020.
  2. ^ (EN) murky bass, su oxfordreference.com. URL consultato l'8 giugno 2020.

Voci correlateModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica