Battaglia di Adrianopoli (718)

azione bellica del 718
Battaglia di Adrianopoli (718)
parte del Secondo assedio di Costantinopoli
Dataluglio 718
LuogoAdrianopoli, l'attuale Edirne
EsitoVittoria bulgara
Schieramenti
Comandanti
Perdite
SconosciuteSconosciute
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

Contesto storicoModifica

La battagliaModifica

Il Khan dei bulgari, su sollecitazione dell'imperatore bizantino Leone III Isaurico, attaccò le truppe arabe acquartierate ad Adrianopoli, le sconfisse e riconquistò la città. Le perdite arabe furono molto ingenti; secondo Teofane Confessore furono uccisi in battaglia almeno 22.000 arabi.

ConseguenzeModifica

Dopo questa vittoria i bulgari avevano la strada aperta per portare soccorsi e rinforzi a Costantinopoli ancora sotto assedio arabo. Il califfo Omar ordinò alla armata araba di lasciare l'assedio e di ripiegare e quindi il 15 agosto successivo Maslama ibn Abd al-Malik diede l'ordine di ritirata, ponendo fine sia al secondo assedio di Costantinopoli che all'espansionismo arabo in questo settore del Mediterraneo.

Collegamenti esterniModifica