Battaglia di Hatfield Chase

Battaglia di Hatfield Chase
Data633 d.C.
LuogoDoncaster
Esitovittoria del Regno di Mercia
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Hatfield Chase fu combattuta il 12 o 14 ottobre del 632 o 633[1] a nord di Doncaster, nello Yorkshire del sud, tra Edwin, re di Deira e Bernicia e bretwalda, o sovrano supremo[2], e quelle congiunte del reame gallese di Gwynedd (guidate da Cadwallon ap Cadfan) e della Mercia (condotte da Penda).

Edwin fu ucciso e il suo esercito sconfitto. Poiché si era convertito al cristianesimo nel 627, mentre gli attaccanti erano rimasti pagani, subito dopo la sua morte fu considerato santo e martire Anche il figlio Osfrith trovò la morte durante lo scontro, mentre l'altro figlio, Eadfrith, fu catturato da Penda e successivamente eliminato.

L'attacco a Edwin e la sua sconfitta furono dovuti probabilmente alla minaccia che la sua potenza rappresentava per gli altri sovrani della regione. Pochi anni prima il re Cadwallon era stato assediato e sconfitto da Edwin, che aveva aggiunto ai propri domini l'Anglesey. Penda cercava di consolidare il proprio potere sulla Mercia: secondo il Venerabile Beda riuscì infatti a salire sul trono proprio in seguito alla vittoria ottenuta. All'alleanza potrebbe aver partecipato anche la casa reale di Bernicia, che in seguito alla sconfitta e uccisione del re Aethelfrith aveva perduto i propri domini a vantaggio di Edwin: il figlio di Aethelfrith, Eanfrith, ottenne infatti il trono di Bernicia dopo la battaglia, mentre il cugino di Edwin, Osric, ebbe il trono di Deira.

L'alleanza tuttavia non si mantenne a lungo e l'anno successivo Cadwallon uccise Eanfrith e fu a sua volta sconfitto e ucciso dal fratello di questi, Oswald, che riuscì quindi a riunire nuovamente nelle sue mani Bernicia e Deira, dando definitivamente origine al potente regno di Northumbria e divenne a sua volta bretwalda.

NoteModifica

  1. ^ Beda riporta la data del 12 ottobre 633 nella sua Historia ecclesiastica gentis Anglorum, mentre le Cronache anglosassoni riportano quella del 14 ottobre. Si discute anche se l'anno, sempre riportato da Beda, non vada sposato indietro a quello precedente, cioè al 632.
  2. ^ Cioè un sovrano che, senza avere il titolo di imperatore, ha una posizione di superiorità rispetto ad altri sovrani (vedi anche Re dei re).