Apri il menu principale

Coordinate: 62°21′30″N 6°06′00″E / 62.358333°N 6.1°E62.358333; 6.1

Battaglia di Hjörungavágr
Olav Tryggvasons saga - Uvaeret Hjoerungavaag - H. Egedius.jpg
La tempesta durante la battaglia di Hjörungavágr
DataCirca 986
LuogoCosta di Sunnmøre
EsitoVittoria norvegese
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
180 navi60 navi
Perdite
SconosciuteSconosciute
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Hjörungavágr (norvegese: Slaget ved Hjørungavåg) è una battaglia navale semi-leggendaria che si svolse alla fine del X secolo tra i Jarl di Lade ed una flotta di invasione danese guidata dai mitici Jomsviking. Questo scontro giocò un ruolo fondamentale nel tentativo di Haakon Sigurdsson di unificare il suo comando sotto la Norvegia.

StoriaModifica

Haakon Sigurdsson governava la Norvegia come vassallo di re Aroldo I di Danimarca, ma si trattava in realtà di un regno indipendente. Haakon era un forte credente negli dei norreni. Quando Aroldo I tentò di forzare l'introduzione del Cristianesimo attorno al 975, Haakon ruppe l'alleanza con la Danimarca.

Aroldo I patì la sconfitta da Ottone II di Sassonia. Aroldo approfittò della posizione di debolezza del re danese per rendere la Norvegia indipendente dalla Danimarca.

 
Hareidlandet in Møre og Romsdal
 
Storm in Hjørungavåg
Gerhard Munthe

FontiModifica

La battaglia viene descritta nelle Saghe dei re norrene, come la Heimskringla, la Jómsvíkinga saga ed il Gesta Danorum di Saxo Grammaticus. Saxo Grammaticus stimò che la battaglia ebbe luogo mentre Aroldo I era ancora in vita. Solitamente si posiziona lo scontro nell'anno 986. I racconti postumi sono romanzati, ma gli storici credono che contengano un fondo di verità.

Alcune poesie scaldiche contemporanee accennano alla battaglia, compresi alcuni versi di Þórðr Kolbeinsson e Tindr Hallkelsson. La battaglia è stata anche il soggetto di successivi poemi e saghe. La Jómsvíkingadrápa di Bjarni Kolbeinsson onora i Jomsviking caduti nella battaglia di Hjörungavágr. LA Vellekla, composta dallo scaldo islandese Einarr Helgason, parla della battaglia di Hjörungavágr. La Fagrskinna contiene una storia della Norvegia con grande enfasi sulle battaglie, compresa quella di Hjörungavágr.[1]

La Jómsvíkinga saga offre due descrizioni contraddittorie della baia in cui si svolse lo scontro. Secondo la prima Hjorungavágr si troverebbe su un lato dell'isola di Hoð (oggi Hareidlandet, un'isola di Møre og Romsdal). Secondo l'altra la baia si troverebbe a sud di un'isola chiamata Primsigð/Primsignd ed a nord di un'altra chiamata Horund. Entrambi questi nomi sono oggi sconosciuti.[2]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Holmsen, Andreas Norges historie fra de eldste tider til 1660 (Oslo, 1961)
  • Krag, Claus Aschehougs Norges historie, Vikingtid og rikssamling 800-1130 (Oslo, 1995)
  • Näsström, Britt-Mari (2001) Blot - tro og offer i det førkristne Norden (Pax) ISBN 82-530-2146-1
  • Steinsland, Gro (2005) Norrøn religion. Myter, riter, samfunn (Pax) ISBN 82-530-2607-2
  • Fløtre, Odd Karstein (2009) Jomsvikingslaget i oppklarende lys (haugenbok.no) ISBN 9788292055342
  • Ottesen, Johan (2010) Slagstaden (Fotoarkivet) ISBN 9788293042013