Apri il menu principale

Battaglia di Sorio

Battaglia di Sorio
parte della Prima Guerra d'Indipendenza
Data8 aprile 1848
LuogoSorio (Gambellara)
EsitoVittoria austriaca
Modifiche territorialiSorio conquistata
Schieramenti
Austria AustriaCorpi Franchi della Repubblica di San Marco
Comandanti
Effettivi
3.000 soldati, tutti armati di fucile2.200 uomini, di cui 550 armati di fucile
Perdite
10 morti
30 feriti
60 morti
29 prigionieri
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Sorio fu un evento bellico che vide il neonato corpo dei crociati vicentini o franchi combattere contro le truppe più numerose e meglio armate austriache.

AntefattoModifica

Dopo aver costituito i corpi franchi, i presidenti di Venezia ne affidarono alcune al generale Sanfermo con l'incarico di presidiare la strada tra Sorio (Gambellara)\Montebello Vicentino e Venezia. Su quella strada marciavano circa 3000 soldati austriaci, con l'incarico di sfondare il presidio.

SvolgimentoModifica

Lichtenstein, dopo aver visto le posizioni degli insorti decide di attaccare il ponte sul torrente Chiampo, presidiato da pochi volontari, e attacca con il grosso dell'esercito, venendo però respinto. Ma sul Ponte l'attacco ha successo e i volontari vengono sorpresi da dietro, e attaccati da davanti, dopo una resistenza di due ore sono costrette alla ritirata lasciando la strada. Sanfermo per il suo operato verrà destituito e sostituito con il generale Alberto La Marmora, che dovrà risollevare la fiducia degli insorti nei capi.

BibliografiaModifica

Andrea Frediani, 101 battagllie che hanno fatto l'Italia unita, Roma 2011

Voci correlateModifica