Apri il menu principale

Battaglia per la Terra (film)

film del 2000 diretto da Roger Christian
Battaglia per la Terra
BattagliaperlaTerra.png
John Travolta e Forest Whitaker in una scena del film
Titolo originaleBattlefield Earth
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Canada
Anno2000
Durata117 min
Rapporto2.35 : 1
Generefantascienza
RegiaRoger Christian
SoggettoL. Ron Hubbard (romanzo)
SceneggiaturaCorey Mandell, J.D. Shapiro
ProduttoreJonathan Krane, John Travolta, Elie Samaha
FotografiaGiles Nuttgens
MontaggioRobin Russell
Effetti specialiLouis Craig, Marcel Pierre Dussol, C.J. Goldman, Ronny Gosselin, André Laforest, David Loveday, Eric-André Paquin, Helene Ross, Anthony Seck, Patrick Tatopoulos, Joe Viskocil, Martin Williams
MusicheElia Cmiral
ScenografiaLouis Dandonneau, Anne Galea
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Battaglia per la Terra (Battlefield Earth) è un film di fantascienza del 2000 diretto da Roger Christian. Il film è liberamente tratto dall'omonimo romanzo di L. Ron Hubbard del 1982.

Girato con larghezza di mezzi e noti attori, fu un fallimento commerciale e fu criticato come uno dei "peggiori film mai realizzati"[1][2].

TramaModifica

Nel 3000 la Terra è ormai da mille anni sotto il dominio di un bellicoso popolo alieno, gli Psychlo alla cui guida vi è lo spietato Terl, capo della sicurezza planetaria. I pochi uomini rimasti, regrediti alla preistoria, sono costretti alla schiavitù estraendo minerali per conto degli invasori (simili agli umani ma molto più alti, più forti, con gli occhi gialli, mani pelose, artigli, con i crani allungati e con i capelli acconciati in dreadlocks), che per respirare l'aria della Terra (per loro insalubre) indossano al naso speciali filtri all'idrogeno puro, che sul loro pianeta costituisce il 95% dell'atmosfera.

Terl detesta il luogo in cui è finito ed essendo in scadenza il suo mandato spera di essere trasferito in un luogo più gradevole e con un ruolo di maggior prestigio, in virtù dei risultati economici raggiunti. Tuttavia durante una riunione un alto dirigente della compagnia gli comunica che avendo sedotto una ragazza, rivelatasi la figlia di un potente senatore, il suo ruolo sul pianeta Terra è confermato per un nuovo mandato, facendogli intuire che in realtà egli sarà costretto a rimanere sul pianeta per tutta la vita come vendetta da parte del senatore.

Dopo lo sconforto iniziale Terl inizia a realizzare un piano, egli infatti ha scoperto grandi quantità di oro in un sito minerario, tuttavia non può raggiungerlo poiché le radiazioni presenti in quel luogo raggiungono un livello tale da incendiare l'idrogeno, che per gli Psychlo è il gas vitale, e di conseguenza i loro polmoni. Decide pertanto di addestrare umani per prelevare il prezioso minerale e scappare dedicandosi poi al lusso sfrenato.

Terl utilizza una macchina di apprendimento rapido per tentare di insegnare la lingua Psychlo agli umani, tuttavia il tentativo non riesce a causa del fatto che il cervello regredito alla preistoria degli umani non è in grado di assimilare una grande quantità di informazioni in un solo colpo.

Un giorno Terl nota il terrestre Jonnie Goodboy Tyler, soprannominato dal suo popolo come "il verdista", che si distingue per la grande intelligenza e decide di fare un nuovo tentativo, tuttavia a causa di un guasto alla macchina di apprendimento il dispositivo non riversa nella mente del terrestre solo le conoscenze linguistiche ma anche una gran quantità di conoscenze scientifiche.

Dopo lo stordimento iniziale Jonnie inizia a ricordare gli insegnamenti, iniziando a padroneggiare la matematica, la fisica, la geometria e la lingua Psychlo a livelli sempre più avanzati. Decide tuttavia di non rivelare a Terl i suoi nuovi talenti.

Jonnie durante una spedizione con Terl visita le antiche rovine del XX secolo (tra cui le biblioteche ove apprende la storia umana dimenticata, e gli arsenali nucleari con bombe ancora efficienti). Riuscirà infine a guidare la rivolta degli uomini contro gli invasori: gli alieni sulla Terra saranno battuti e il loro pianeta natale alla fine verrà distrutto; grazie all'uso di un trasportatore molecolare degli invasori Jonnie riesce infatti a far esplodere un ordigno atomico sul pianeta alieno; le radiazioni provocate dall'ordigno incendiano l'idrogeno dell'atmosfera planetaria trasformando l'intero pianeta in una bomba.

Accoglienza e criticaModifica

Uscito negli Stati Uniti il 12 maggio 2000, Battaglia per la Terra è stato uno dei più grossi insuccessi della storia del cinema: costato 75 milioni di dollari, più altri 20 milioni spesi per la promozione e il marketing, ne ha incassati $29,725,663 in tutto il mondo[3] ed è stato unanimemente bocciato sia dalla critica che dal pubblico, i quali giudicano tuttora il film come una delle peggiori pellicole cinematografiche mai prodotte.

Tra il 2001 e il 2010 ha vinto nove Razzie Awards: peggior film, peggior regista, peggior sceneggiatura, peggior attore protagonista, peggior attore non protagonista, peggior attrice non protagonista, peggior coppia sullo schermo, peggior film drammatico degli ultimi 25 anni e peggior film del decennio.

Sul sito Internet Movie Database è classificato al 90º posto nella classifica dei 100 film peggiori della storia della cinematografia mondiale (con la media del voto di 2.4/10) mentre su Rotten Tomatoes ha totalizzato il 2% di recensioni positive ed è stato classificato al 27º posto nella classifica Worst of the worst 2000-2009 che raccoglie i peggiori film del decennio trascorso[4].

Nel 2010 la rivista Empire lo ha classificato in seconda posizione[5] nella lista dei 50 film peggiori di sempre votati dai lettori, dietro solo a Batman & Robin di Joel Schumacher, e alla cerimonia dei Razzie Awards dello stesso anno gli è stato assegnato il premio speciale di "peggior film del decennio"; in quest'occasione, lo sceneggiatore del film J.D. Shapiro ha scritto una lettera al New York Post in cui, con una buona dose di autoironia, si scusa pubblicamente per aver scritto la sceneggiatura del film[6][7], aggiungendo le seguenti dichiarazioni:

(EN)

«My script was very, very different than what ended up on the screen. My screenplay was darker, grittier and had a very compelling story with rich characters. What my screenplay didn't have was slow motion at every turn, Dutch tilts, campy dialogue, aliens in Kiss boots, and everyone wearing Bob Marley wigs. Shortly after that, John officially attached himself to the project. Then several A-list directors expressed interest in making the movie, MGM had a budget of $100 million, and life was grrrrreat! I got studio notes that were typical studio notes. Nothing too crazy. I incorporated the notes I felt worked... Then I got another batch of notes. I thought it was a joke. They changed the entire tone. I knew these notes would kill the movie. The notes wanted me to lose key scenes, add ridiculous scenes, take out some of the key characters. I asked Mike where they came from. He said, "From us." But when I pressed him, he said, "From John's camp, but we agree with them."...Now, looking back at the movie with fresh eyes, I can't help but be strangely proud of it. Because out of all the sucky movies, mine is the suckiest. In the end, did Scientology get me laid? What do you think? No way do you get any action by boldly going up to a woman and proclaiming, "I wrote Battlefield Earth!" If anything, I'm trying to figure out a way to bottle it and use it as birth control. I'll make a mint!»

(IT)

«Il mio copione era molto, molto diverso da quello che vedete sullo schermo. Era molto più dark e violento, la storia era appassionante e i personaggi erano ricchi di sfumature. Non c'erano continue scene al rallentatore, inquadrature sbilenche, dialoghi parodistici, alieni con gli stivali dei Kiss e parrucche alla Bob Marley. Poco dopo John Travolta accettò di entrare nel cast: si parlò di registi di alto livello, la MGM stanziò 100 milioni per il budget e la vita andò alla grande! La MGM mi mandò qualche correzione, niente di che, corressi il mio script rapidamente.... Arrivarono altre note, e pensai che stessero scherzando. Avevano cambiato completamente il tono del film. Queste correzioni avrebbero ucciso il film. Dovevo aggiungere scene ridicole, togliere delle scene chiave, eliminare personaggi. Chiesi a Mike da dove arrivavano quelle note. "Da noi", mi rispose. Gli chiesi maggiori informazioni, e scoprii che arrivavano dal gruppo di John Travolta, "ma tutti noi siamo d'accordo con loro"... Ora, rivedendo il film con un nuovo sguardo, non riesco a non esserne fiero, stranamente. Tra tutti i film schifosi, questo è il peggiore di tutti. E alla fine, Scientology mi ha fatto finire a letto con qualcuno? Che ne dite? Non puoi proprio ottenere nulla se vai da una donna ed esordisci con "Ho scritto 'Battaglia per la Terra!'" Spero di riuscire a imbottigliare questa cosa e utilizzarla come anticoncezionale. Ci farei un sacco di soldi!»

SequelModifica

Il film copre solo le prime 436 delle 1.050 pagine del romanzo, e ciò ha dato origine a diverse speculazioni sulla possibilità di realizzare dei sequel. Lo stesso Travolta durante la campagna promozionale dell'opera affermò che sicuramente ci sarebbe stato un sequel, tuttavia a causa dell'insuccesso della pellicola tutti i progetti sono stati cancellati.

PremiModifica

Slogan promozionaliModifica

  • «Prepare For Battle»
  • «Take Back The Planet»
    «Riconquistiamo il pianeta.»

NoteModifica

  1. ^ Duncan Duncan Campbell, Cult classic, in Guardian Unlimited (London, Guardian Newspapers Limited), 31 maggio 2000. URL consultato il 29 luglio 2006. "... Battlefield Earth has opened to spectacularly bad notices, many of which have suggested that the film is the worst of the year, the decade, the millennium or whatever exotic time-frame the alien Psychlos recognise ..."
  2. ^ Emily Farache, Travolta Sets Sights on "Battlefield Earth 2", E! Online, 18 ottobre 2000. URL consultato il 29 luglio 2006 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2000).
  3. ^ Battlefield Earth (2000) - Box Office Mojo
  4. ^ Copia archiviata, su rottentomatoes.com. URL consultato il 7 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2010).
  5. ^ È il "Batman" con Clooney il più brutto film della storia, Corriere della Sera on-line, 3 febbraio 2010
  6. ^ J.D. Shapiro si scusa per Battaglia per la Terra!
  7. ^ I penned the suckiest movie ever - sorry! Archiviato il 31 marzo 2010 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica