Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Beatrice, figlia del marchese del Monferrato, Guglielmo V, vedi Beatrice del Monferrato.
Beatrice di Monferrato
delfina reggente del Viennois e contessa reggente di Albon
In carica 1237 - 1243
Predecessore Andrea Ghigo VI
Successore Ghigo VII
Nome completo Beatrice di Monferrato
Nascita 1210 circa
Morte 1274
Sepoltura Cattedrale di Grenoble, Francia
Dinastia Aleramici
Padre Guglielmo VI del Monferrato
Madre Berta di Clavesana
Consorte Andrea Ghigo VI
Figli Ghigo e
Giovanni
Religione cattolica

Beatrice di Monferrato (1210 circa – 1274) fu delfina consorte del Viennois e contessa consorte di Albon, contessa consorte di Embrun, di Gap, di Grenoble, di Oisans e di Briançon, dal 1228 al 1237, poi delfina reggente del Viennois e contessa reggente di Albon, dal 1237 al 1243.

Indice

OrigineModifica

Beatrice, secondo il De Allobrogibus libri novem, era figlia del Marchese del Monferrato, Guglielmo VI[1] (1173 – 1225) e di Berta di Clavesana(1180 – 1224) che secondo il Regesto dei Marchesi di Saluzzo era figlia di Bonifacio Marchese di Clavesana, citato come suocero di Guglielmo[2]; Beatrice era sorella di Bonifacio II del Monferrato.
Guglielmo VI del Monferrato, secondo il documento n° 104 del Monumenta Aquensia, Volume 1 era l'unico figlio del Marchese del Monferrato, Bonifacio I degli Aleramici[3] e della moglie, Elena di Bosco, che secondo la Chronica Jacobi de Aquis (non consultata), era la figliola del Marchese del Bosco[4].

BiografiaModifica

Marchesato del Monferrato
Aleramici
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Figli
Bonifacio II
Figli
Figli

Beatrice di Monferrato sposò il 21 novembre 1219 (quando non aveva ancora dieci anni) Andrea Ghigo (11841237), erede del delfinato del Viennois e della contea d'Albon, che,, sia secondo il De Allobrogibus libri novem, che secondo la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, era l'unico figlio maschio del duca di Borgogna, Ugo III (1148 – 1192) e della delfina del Viennois e contessa di Albon, contessa di Grenoble, di Oisans, e di Briançon Beatrice d'Albon (1161 – 1228)[5][6], che, ancora secondo la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, era figlia di Ghigo V d'Albon, delfino del Viennois[6] e della moglie, Beatrice, che secondo Nicolas Chorier, nel suo Histoire de Dauphiné era Beatrice del Monferrato[7], che secondo la Ex vita Margaritæ Albonensis comitissæ, era figlia del marchese del Monferrato, Guglielmo V, ed era consanguinea dell'imperatore, Federico Barbarossa[8]; infatti era figlia di Giuditta di Babenberg (1110/1120 – 1168), figlia di Leopoldo III duca di Babenberg e Austria (San Leopoldo di Babenberg) e di Agnese di Waiblingen (quindi Giuditta era la sorellastra di Corrado III di Svevia e Federico II di Svevia, il padre del Barbarossa).

Nel 1228, era morta la suocera di Beatrice, la madre del marito, Andrea/Ghigo, Beatrice d'Albon, che prima di morire aveva lasciato un testamento in cui disponeva che tutti i suoi titoli andassero al suo figlio maschio, Andrea Ghigo[9], per cui Beatrice divenne delfina consorte.

Nel 1236, suo marito, Andrea Ghigo (Dom. Andreas Dalphinus Viennensis et Albonis comitis) fece testamento, disponendo che gli sarebbe succeduto il figlio maschio Ghigo (Guigonem filium suum), sotto tutela della madre, Beatrice di Monferrato (Beatricem uxorem suam comitissam matris eiusdem Guigonis); menzionò anche la figlia di primo letto, Beatrice (Beatrici filiæ suæ uxori comitis Montis-fortis)[10].

Suo marito, Andrea Ghigo, secondo il De Allobrogibus libri novem, morì il pomeriggio del 14 marzo 1237 (tertius idus Martias post meridiem), e, sotto la tutela di Beatrice, gli succedette il figlio, Ghigo[1].
Beatrice tenne la reggenza sino alla maggiore età del figlio.

Secondo alcuni cronisti, Beatrice dopo essere rimasta vedova si sposò in seconde nozze con Guido II, Signore di Bâgé, ma secondo la Histoire généalogique de la royale maison de Savoie è una errata interpretazione di un documento dove Beatrice viene citata, come Delfina (Beatrix de Montferrat veuve du Daufin André)[11].

Beatrice morì nel 1274.

FigliModifica

Beatrice ad Andrea Ghigo diede due figli[12][13]:

  • Ghigo (12251269), che gli successe come delfino del Viennois e conte di Albon, conte di Grenoble, di Oisans, di Briançon, di Embrun e di Gap, con il nome di Ghigo VII[1];
  • Giovanni (12271239).

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica