Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Beatrice di Svevia (disambigua).
Beatrice di Svevia
Ferdinand III & Beatriz of Swabia.jpg
Regina consorte di Castiglia
In carica 1219-1235
Predecessore Mafalda del Portogallo
Successore Giovanna di Dammartin
Regina consorte di Léon
In carica 1219-1235
Predecessore Berengaria di Castiglia
Successore Giovanna di Dammartin
Nascita Norimberga, 1203
Morte Toro, 5 novembre 1235[1]
Luogo di sepoltura Cattedrale di Siviglia
Casa reale Hohenstaufen
Padre Filippo di Svevia
Madre Irene Angelo
Consorte Ferdinando III di Castiglia

Elisabetta Hohenstaufen, detta Beatrice di Svevia alla corte di Castiglia. Elisabeth in tedesco e in inglese, Beatriz in spagnolo, in asturiano, in aragonese, in portoghese, in galiziano e in basco, Beatriu in catalano (Norimberga, 1203Toro, 5 novembre 1235), principessa Sveva, fu regina consorte di Castiglia dal 1219 al 1235 e regina consorte del León dal 1230 al 1235.

Indice

OrigineModifica

Figlia del duca di Svevia e re di Germania, Filippo di Svevia (1179-1208, figlio dell'imperatore, Federico I Barbarossa) e di Irene Angelo (1181-1208, figlia dell'imperatore di Costantinopoli, Isacco II Angelo e di Irene, forse della famiglia dei Paleologi).[2][3][4][5]

Secondo le dinastie reali di Germania, Elisabetta nacque nel 1205, anziché, nel 1203[2].

Nel 1208[5], Elisabetta rimase orfana di entrambi i genitori e fu educata alla corte del re di Sicilia, il cugino e futuro imperatore del Sacro Romano Impero Germanico, Federico II.

MatrimonioModifica

Il 30 novembre 1219, a Burgos[5], Elisabetta Hohenstaufen sposò il re di Castiglia, Ferdinando III, figlio del re del León, Alfonso IX e della seconda moglie, Berenguela di Castiglia, figlia del re di Castiglia Alfonso VIII e di Eleonora Plantageneta.

Arrivata in Castiglia, anziché Elisabetta fu chiamata Beatrice, probabilmente in onore sia della sorella maggiore, la santa imperatrice romana (che era morta nel 1212), sia della più giovane (che morì insieme alla madre nel 1208 durante il parto).

Nel 1230, Beatrice divenne anche regina consorte del León. Dopo la morte del suocero, Alfonso IX di León, che aveva lasciato il regno di León alle figlie di primo letto, Sancha e Dolce, che però non erano gradite dal clero e dall'aristocrazia, che avrebbero preferito che il regno andasse al loro fratellastro, Ferdinando.
L'accordo fu raggiunto dalle due ex mogli di Alfonso IX, Berenguela di Castiglia e Teresa del Portogallo, che a nome dei rispettivi figli, firmarono il Tratado de las Tercerías, dove dietro un cospicuo indennizzo la due regine abdicarono a favore del fratellastro, che, finalmente e definitivamente poté riunire sotto un'unica corona i regni di León e di Castiglia[6].

Beatrice diede a Ferdinando dieci figli:[6][7][8]

MorteModifica

Beatrice morì il 30 novembre 1235 e fu tumulata nel monastero di Santa María la Real di Las Huelgas, a Burgos, vicino al re Enrico I.
Suo figlio Alfonso X il Saggio fece trasferire la sua salma a Siviglia, dove era già stato sepolto il marito Ferdinando III, nella Catedral de Santa María de la Sede.

 
Sepolcro di Beatrice (Elisabetta), nella cattedrale di Siviglia

NoteModifica

  1. ^ (ES)Luis Suárez Fernández, Historia de Espana antigua y media, (Ediciones Rialp, S.A., 1976), 29.
  2. ^ a b (EN) Dinastie reali di tedesche
  3. ^ (EN) Casa di Svevia (hohenstauf)-genealogy
  4. ^ (DE) Filippo di Svevia genealogie mittelalter Archiviato il 9 dicembre 2010 in Internet Archive.
  5. ^ a b c (ES)Acercamiento Mutuo de Espana y Alemania, Jaime Ferreiro Alemparte, España y Europa, un pasado jurídico común, ed. Antonio Pérez Martín, (Cometa S.A., 1986), 181.
  6. ^ a b (EN) Dinastie reali di Castiglia
  7. ^ (EN) Casa d'Ivrea-genealogy
  8. ^ (DE) Ferdinando III genealogie mittelalter Archiviato il 26 maggio 2010 in Internet Archive.
  9. ^ (ES)Carlos Alvar, Traducciones y traductores: materiales para una historia de la traducción en Castilla durante Edad Media, (Centro en Estudios Cervantinos, 2010), 113.
  10. ^ a b c d e (ES)Alfonso X en la Europa del siglo XIII, Carlos Estepa Diez, Alfonso X, ed. Miguel Rodríguez Llopis, (Editora Regional de Murcia, 1997), 22.
  11. ^ According to Lucas de Tuy, Chronicon Mundi, Liber IV, p. 112, 115. she was already born (probably in early 1235) when her mother died, and predeceased her for a few days (morte Regina domina Beatrix and ante paucos dias...filia Regis Fernandi et Regine Beatricis Maria puellula).

BibliografiaModifica

  • Rafael Altamira, La Spagna (1031-1248), in Storia del mondo medievale, vol. V, 1999, pp. 865-896
 
Lo stemma della Regina Beatrice.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90900537 · GND (DE13863047X · CERL cnp01178280