Apri il menu principale

Behemoth (gruppo musicale)

gruppo musicale polacco
Behemoth
Behemoth @ Eindhoven Metal Meeting 2015 70.jpg
I Behemoth all'Eindhoven Metal Meeting 2015
Paese d'originePolonia Polonia
GenereBlack metal[1][2][3]
Death metal[2][3]
Blackened death metal
Periodo di attività musicale1991 – in attività
EtichettaRegain Records
Album pubblicati13
Studio10
Live1
Raccolte2
Sito ufficiale

I Behemoth sono una band metal polacca, il cui stile musicale fonde il black metal con il death.[3] Hanno all'attivo undici album in studio.

Indice

StoriaModifica

 
I Behemoth intervistati nel 2009. Da sinistra: Inferno, Orion e Nergal

Fondati nel 1991 dall'allora quattordicenne Nergal come band puramente black metal, i Behemoth hanno col tempo acquisito peculiarità stilistiche che li ha portati a fondere black e death metal[4].

 
I Behemoth al With Full Force Festival 2014

I Behemoth hanno svolto un ruolo molto importante nell'affermarsi del metal estremo polacco, insieme a band come Vader, Graveland e Sacrilegium. Fino alle soglie del 2000, lo stile della band era fondamentalmente improntato sul black metal classico, con il paganesimo come tema dominante; le prime registrazioni ufficiali, tra cui spiccano ...From the Pagan Vastlands e And the Forests Dream Eternally, sono inoltre molto essenziali per quanto riguarda le produzioni e gli arrangiamenti, il tutto con una ricerca audio molto sporca, attributi questi che portarono loro ottime critiche, tanto che Gianni Aiello lo definì "un lavoro che accorpa i canoni della perfezione"'[5].

Per quanto riguarda i primi lavori della band polacca, si può affermare che essa si ispirava chiaramente al classico black metal norvegese, ma di lì a poco, i testi scritti da Nergal e Krzysztof Azarewicz cambiarono radicalmente, passando dai capisaldi della scuola black metal come il satanismo a temi di occultismo e thelema. Nel 1999 ci fu la svolta definitiva per la band, che abbandonava parzialmente il black metal classico in favore del death metal, andando a creare uno stile personale che li caratterizzerà per gli album successivi. Il 25 ottobre 1999 esce infatti Satanica[4] dove la composizione dei brani si fa più violenta; la trasformazione avvenne anche sul piano tecnico, con strutture e arrangiamenti dei pezzi molto più complessi: ciò permise loro di uscire dall'underground black metal, e di guadagnare riconoscimenti da tutto il mondo.

 
Nergal e Orion al Wacken Open Air 2014

Successivamente i Behemoth pubblicheranno gli album Thelema.6[4] e Zos Kia Cultus (Here and Beyond), che contengono alcuni brani più famosi del gruppo, come Antichristian Phenomenon, Christians to the lions, Horns ov Baphomet e As above so below, continuando l'evoluzione del sound.

L'album Demigod del 2004, è il coronamento di questa lunga evoluzione che ha arricchito il gruppo con atmosfere e sound paragonabili a quelle dei Nile. L'utilizzo di scale che rimandano a sonorità mediorientali, e lo stile maggiormente incentrato sulla tecnica e la difficoltà d'esecuzione, avvicinano molto le due band, che hanno avviato una serie di tour e collaborazioni.

 
I Behemoth all'Hellfest 2017

Nel 2007 pubblicano l'album The Apostasy[4], ricevendo un'ottima reazione dai media del settore. Quest'album vede ancora la formazione "Nergal", "Inferno", "Orion" e session "Seth". Seguiranno una tre tour europei e tre negli Stati Uniti. Nel 2008 pubblicano l'EP "Ezkaton" che contiene una re-incisione della canzone "Chant for Ezkaton 2000 e.v.", delle cover e tre tracce live. Inoltre viene pubblicato il live-album "At the Arena ov Aion - Live Apostasy", registrato nel locale "La Loco" di Parigi.

Il 7 agosto 2009 è uscito Evangelion.

Il 25 agosto 2010 viene reso noto che, dopo un ricovero urgente, al frontman Nergal viene diagnosticata una grave leucemia[4]. L'8 novembre successivo esce la notizia che è stato trovato un donatore di midollo e il cantante, a seguito di una lunga riabilitazione, riesce a riprendersi.

Sempre nel 2010 esce il DVD live Evangelia Heretica. Il 3 febbraio 2014 esce il decimo album in studio della band polacca intitolato The Satanist.

Il 1 Novembre 2017 la band, con un post sul proprio profilo Facebook annuncia di star lavorando a un nuovo album ed il 5 Ottobre 2018 esce "I Loved At Your Darkest" l'ultimo album della band con sonorità simili a "The Satanist" ma reinterpretate in chiave pIù aggressiva. Il disco ebbe un buon successo di vendite e di critica. Sul Canale Youtube i Behemoth, dopo l'uscita dell'album cominciarono a pubblicare alcuni singoli come "Bartzabel" il cui videoclip venne censurato per nudità e "Ecclesia diabolica Catholica".

FormazioneModifica

AttualeModifica

Ex-componentiModifica

CronologiaModifica

 

DiscografiaModifica

VideografiaModifica

VideoclipModifica

  • As Above So Below
  • Conquer All
  • Decade of Therion
  • Slaves Shall Serve
  • Christians to the Lions
  • At the Left Hand Ov God
  • Inner Sanctum
  • Prometherion
  • Ov Fire and the Void
  • Alas, Lord Is Upon Me
  • Lucifer
  • Blow Your Trumpets Gabriel

DVDModifica

NoteModifica

  1. ^ Nelle prime produzioni
  2. ^ a b (EN) Behemoth, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ a b c Gianni Della Cioppa, 2010, p. 16.
  4. ^ a b c d e (EN) Alex Distefano, Top 10 most satanica metal bands, su ocweekly.com, 1º ottobre 2013.
  5. ^ Gianni Aiello, ...From the Pagan Vastlands (recensione), in #40 Rumore, maggio 1995.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145863162 · LCCN (ENno2006047298 · GND (DE10313704-X · BNF (FRcb155852709 (data)
  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal