Belli e perdenti

romanzo scritto da Leonard Cohen

Belli e perdenti (Beautiful Losers) è il titolo del secondo romanzo di Leonard Cohen, pubblicato nel 1966.

Belli e perdenti
Titolo originaleBeautiful Losers
AutoreLeonard Cohen
1ª ed. originale1966
1ª ed. italiana1972
Genereromanzo
Lingua originaleinglese

La storia della santa Mohawk Kateri Tekakwitha si intreccia con la storia di un triangolo amoroso tra un folklorista canadese senza nome, sua moglie Edith, nativa americana morta suicida, e il suo migliore amico F, parlamentare e a capo di un movimento separatista del Québec, che muore dopo che è rinchiuso in un istituto per malati di mente.

Genesi e ricezioneModifica

Leonard Cohen scrisse il romanzo tra il 1964 e il 1965 mentre viveva sull'isola greca di Idra, digiunando e facendo uso di anfetamine per concentrare la sua creatività sul romanzo. Una volta terminato si dice abbia gettato la sua macchina da scrivere Olivetti lettera 22 nell'Egeo[1].

Nonostante una grande campagna promozionale, le vendite furono deludenti e i critici inizialmente ostili. Il libro ha ricevuto attenzione dai critici e dal pubblico solo dopo che Cohen ha rinunciato alla carriera di scrittore e si è imposto come cantautore. Oggi il romanzo è considerato il capostipite della letteratura postmoderna canadese, ed è considerato parte del canone letterario canadese.

(EN)

«Leonard was most unhappy at how the book was received on publication and at how badly it sold in Canada - an understandable reaction given how intense the experience of writing the book had been. Word reached Jack McClelland that Leonard blamed his publisher, complaining about the book's price, its design, its poor distribution and lack of advertising.[2]»

(IT)

«Leonard era molto scontento di come il libro fosse stato accolto al momento della pubblicazione e di quanto fosse stato venduto male in Canada. Una reazione comprensibile vista l'intensa esperienza nello scrivere il libro. Jack McClelland venne a sapere che Leonard aveva incolpato il suo editore, lamentandosi del prezzo del libro, del suo design, della sua scarsa distribuzione e della mancanza di pubblicità.»

("Sylvie Simmons", "I'm Your Man, The Life of Leonard Cohen")

Edizioni italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ La storia originale, su estherandharper.tumblr.com.
  2. ^ (EN) Sylvie Simmons, I'm Your Man: The Life of Leonard Cohen, Random House, 1º novembre 2012, ISBN 978-1-4481-6147-8.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN303577729 · GND (DE4311429-5