Apri il menu principale

Bengt Ingemar Samuelsson (Halmstad, 21 maggio 1934) è un biochimico svedese.

Studiò medicina presso l'Istituto Karolinska di Stoccolma, dove rivestì la carica di docente assistente di Chimica.

Lavorò al Dipartimento di Chimica dell'Università Harvard, ma dal 1978 è decano della Facoltà di Medicina dell'Università di Stoccolma.

Nel 1982 ottenne il Premio Nobel per la medicina, insieme con Sune Bergström e John Robert Vane, per i suoi studi sulle prostaglandine.[1]

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN72673307 · ISNI (EN0000 0000 2188 6550 · LCCN (ENn79091383 · ORCID (EN0000-0003-2218-881X · BNF (FRcb16618321z (data)