Apri il menu principale
Berliner Morgenpost
StatoGermania Germania
Linguatedesco
Periodicitàquotidiano
Generestampa regionale
Formatobroadsheet
Fondazione1898
SedeBerlino
EditoreFunke Mediengruppe
Diffusione cartacea115.943 (2013[1])
ISSN0949-5126 (WC · ACNP)
Sito web
 
Pubblicità del quotidiano (1901)

La Berliner Morgenpost è un quotidiano di Berlino a diffusione regionale fondato nel 1898[2][3].

È di proprietà del gruppo Funke di Essen[4] ed ha una tiratura media di 116.000 copie[1] (di cui circa 3.000 in formato digitale[1]) al giorno.

StoriaModifica

Il quotidiano fu fondato dall'editore Leopold Ullstein (1826-1899)[2][3] ed uscì per la prima volta il 20 settembre 1898[2][3] con il sottotitolo "Neues Berliner Lokalblatt"[3], ovvero "nuovo quotidiano locale berlinese".

All'epoca, una copia del quotidiano costava appena 10 Pfennig.[3] Il basso costo favoriva anche la tiratura, che fino all'autunno del 1899 toccava le 160.000 copie al giorno.[3]

Dopo la morte di Leopold Ullstein, avvenuta nel dicembre del 1899[2], la proprietà del quotidiano passò ai cinque figli di quest'ultimo, Hans, Louis, Franz, Rudolf, Hermann.[2]

Il 10 giugno 1934, la famiglia Ullstein fu costretta a vendere la testata ai nazisti.[2] Il quotidiano acquisì quindi un taglio propagandistico.[2]

A cavallo della seconda guerra mondiale, la tiratura toccava le 600.000 - 700.000 copie al giorno.[2][3] Il quotidiano era diffuso non solo nella capitale tedesca, ma anche nelle località della costa del Mar Baltico.[2]

Il 1º gennaio 2014 la testata è stata rilevata dal gruppo Funke di Essen.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c Berliner Morgenpost GmbH (Berlin) su Daten.ivw.eu
  2. ^ a b c d e f g h i Stoltenberg, Jochim, Seit 115 Jahren eine Berliner Morgenpost für alle Berliner, in: Berliner Morgenpost, 12-12-13
  3. ^ a b c d e f g Fischer, Gerhard, 100 Jahre Berliner Morgenpost
  4. ^ a b Axel Springer stößt Regionalzeitungen, Programm- und Frauenzeitschriften ab, in: Heise.de, 25-07-2013

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN181856264 · LCCN (ENn83194541 · GND (DE4439183-3 · WorldCat Identities (ENn83-194541