Apri il menu principale
Bernard Miles ritratto da Allan Warren (1974)

Bernard James Miles, BCE (Uxbridge, 27 settembre 1907Knaresborough, 14 giugno 1991), è stato un attore cinematografico e teatrale britannico.

Indice

BiografiaModifica

Educato alla Bishopshalt School di Hillingdon, Miles completò la sua formazione al Pembroke College, a Oxford, e poi si dedicò al teatro negli anni trenta. Il passaggio sul grande schermo risale alla fine del decennio, e l'attore ebbe ruoli di primo piano nel cinema patriottico britannico durante la Seconda Guerra Mondiale, in film come Volo senza ritorno (1942) di Michael Powell ed Emeric Pressburger e Eroi del mare (1944) di David Lean, oltre a un ruolo non accreditato in Il primo dei pochi (1942), diretto dall'attore Leslie Howard.

Nel dopoguerra, Miles apparve ancora in alcuni classici del cinema britannico, come Grandi speranze (1946) di David Lean e I misteri di Londra (1947) di Alberto Cavalcanti, mentre nel decennio successivo recitò in celebri film statunitensi quali Moby Dick, la balena bianca (1956) di John Huston e L'uomo che sapeva troppo (1956) di Alfred Hitchcock, formando con Brenda De Banzie la coppia di coniugi inglesi che a Marrakesh rapisce il figlioletto di Ben e Jo McKenna (James Stewart e Doris Day), conducendolo a Londra come ostaggio mentre un complotto internazionale sta per portare all'assassinio di un capo di stato ospite nella capitale britannica. Assai stimato come attore da Hitchcock[1], Miles interpretò il mite ma spietato Edward Drayton, che tiene nascosto il piccolo McKenna in una chiesetta londinese, svolgendo come copertura la rispettabile attività di prete anglicano.

Miles interpretò in più di un'occasione il personaggio di Long John Silver nelle rappresentazioni annuali de L'isola del tesoro messe in scena durante anni sessanta al Marmaid Theatre (di cui egli fu il fondatore e il direttore)[1]. Interpretò il personaggio anche in una versione per il piccolo schermo trasmessa dalla televisione britannica. Dotato di una piacevole voce di basso-baritono, apprezzata sia nel teatro che al cinema, Miles fu molto richiesto anche come narratore e voce fuoricampo, acquistando notorietà in tale veste per una serie di monologhi comici, spesso in dialetto, che furono registrati e venduti come album discografici assai popolari presso il pubblico.

Miles fu nominato Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico (CBE) nel 1953, cavaliere nel 1969, e ottenne nel 1979 la paria a vita come Barone Miles di Blackfriars. Fu il secondo attore britannico (dopo Laurence Olivier) a essere insignito di un titolo nobiliare non per ereditarietà.

Dal matrimonio con l'attrice Josephine Wilson, Miles ebbe due figlie, Sally (divenuta attrice) e Bridget, nonché un figlio, John, che fu un pilota di Formula 1 tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni settanta con il team Lotus. L'attore morì a Knaresborough, nel North Yorkshire, il 14 giugno 1991, all'età di 83 anni.

Filmografia parzialeModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Donald Spoto, Il lato oscuro del genio, Lindau, 1999, pag. 430

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6301047 · ISNI (EN0000 0001 0951 1526 · LCCN (ENn83015211 · GND (DE142311200 · BNF (FRcb14658154x (data)