Apri il menu principale
Bernardino Bricennio
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Vigevano
 
Nato1513, Roma
Nominato vescovo5 novembre 1582
Deceduto10 agosto 1588, Vigevano
 

Bernardino Bricennio (Roma, 1513Vigevano, 10 agosto 1588) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Bernardino Bricennio (talvolta indicato nelle varianti di Bernardo, Brisseno o Brisennio') nacque in Roma da una famiglia legata alla corona di Castiglia con vari incarichi, ed egli stesso riuscì a distinguersi in essa trasferendosi alla corte di Milano dopo aver già abbracciato la carriera ecclesiastica ed essere divenuto canonico della cattedrale di Ávila.

Eletto vescovo di Vigevano su suggerimento del re Filippo II di Spagna il 5 novembre 1582, si distinse fin dall'inizio per un discreto zelo religioso che lo portò a compiere la propria prima visita pastorale nel 1584, ispirato dalla figura di San Carlo Borromeo del quale partecipò ai funerali assieme ad altri quattro vescovi della sede metropolitana, fatto questo rilevante se consideriamo che ne furono invitati sedici e solo quattro presero parte alle esequie. Tra i suoi colleghi partecipanti, si ricorda anche Nicolò Sfondrati, all'epoca vescovo di Cremona e poi eletto pontefice con il nome di Gregorio XIV.

A Vigevano fece erigere la chiesa di San Bernardo, suo santo protettore, e demolì l'antica chiesa di Santa Maria degli Angeli fatta costruire da Galeazzo Maria Sforza, costruendovi una nuova cappella che pose a sede della Confraternita dell'Annunziata, da lui fondata. Fece erigere due ospedali per la città di Vigevano, sotto i titoli dell'Immacolata Concezione e del Santissimo Sacramento.

Morì a Vigevano il 10 agosto 1588.

BibliografiaModifica

  • A. Caprioli e L. Vaccaro, Diocesi di Vigevano, ed. La Scuola, 1987. ISBN 8835077699

Collegamenti esterniModifica