Bernardo Maria Valera

religioso e poeta italiano

Bernardo Maria Valera (Giuliano Teatino, 5 agosto 1711Chieti, 16 dicembre 1783) è stato un religioso e poeta italiano.

BiografiaModifica

Nacque a Giuliano Teatino (Chieti) da Domenico e Rosa Peschio[1]. Il 1 gennaio 1730 entrò nei frati Cappuccini di Penne con il nome di Fra' Bernardo Maria di Giuliano.

Studiò a Siena. In quel periodo si interessò di poesia: fu membro dell'Accademia degli Intronati con il nome di Armonico e compose le “Nozze di Bacco”. Dal 1747 fu a Roma dove fu apprezzato per le sue composizioni poetiche e fece parte dell'Arcadia.

Si spostò quindi a Napoli dove fu amico dello scrittore e filosofo Antonio Genovesi e del giurista e poeta Giuseppe Aurelio di Gennaro, che nel 1759 fece stampare le poesie che Valera aveva scritto con lo pseudonimo “Amalfideno Flattad”.

Tornò in Abruzzo a Lanciano dove prese cittadinanza mutando il suo nome in Fra' Bernardo Maria da Lanciano e dove ricoprì numerosi incarichi ecclesiastici, presso il convento dei Cappuccini.

Si trasferì quindi a Chieti nel convento di San Giovanni, ed entrò a far parte, con il nome di Ferindo Vatiliano, della Colonia Tegea dell'Arcadia Romana fondata da Federico Valignani. Negli ultimi anni della sua vita fu colpito da demenza senile.

OpereModifica

  • Raccolta di poesie varie di un accademico intronato - Giovanni di Simone, Napoli 1750;
  • Amalfideno Flattad - Poesie amorose - Giovanni di Simone, Napoli 1753;
  • Raccolte delle poesie di frate Bernardo Maria da Lanciano, opera in due tomi - stamperia Simoniana, Napoli 1759;
  • Orazioni in onore di San Giustino, composta e recitata da F. Bernardo Maria da Lanciano nell'anno 1773 - Chieti 1773;
  • Nuova raccolta delle poesie di Frate Bernardo Maria Valera da Lanciano cappuccino - stamperia Raimondiana, Napoli 1776;
  • Poesie edite ed inedite del P. Bernardo Maria Valera Cappuccino, opera in due tomi - tipografia Ubaldo Angeletti, Teramo 1835;
  • Sacra novena in onore del SS. Volto di Gesù Cristo che si venera in Manoppello nella chiesa dei RR.PP. Cappuccini - stabilimento Tipografico Ricci, Chieti 1897.

NoteModifica

  1. ^ [Gennaro Ravizza, Notizie biografiche che riguardano gli uomini illustri della città di Chieti e domiciliati en essa - Miranda, 1830]

BibliografiaModifica

  • Ciancaglini, Luisa - Bernardo Maria Valera : frate, poeta e pastore arcadico nella Chieti del Settecento - Rivista abruzzese : rassegna trimestrale di cultura , A. 67 (2014), 3, pp. 257–262

Collegamenti esterniModifica