Bernardo di Vienne

arcivescovo e santo franco

Bernardo di Vienne, o Bernardo di Romans, in francese Barnard (Izernore, 778Romans-sur-Isère, 22 gennaio 841), è stato un arcivescovo franco del IX secolo; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

San Bernardo di Vienne (o di Romans)
Statue de Saint-Barnard à Ambronay.JPG
Statua di San Bernardo nella chiesa di Notre-Dame di Ambronay
 

Arcivescovo

 
NascitaIzernore, 778
MorteRomans-sur-Isère, 22 gennaio 841
Venerato daChiesa cattolica
Canonizzazione944
Ricorrenza22 gennaio

BiografiaModifica

Nato da nobile famiglia presso Lione, fu ufficiale dell'esercito di Carlomagno e si sposò. Alla morte del padre e con il consenso della moglie, entrò a far parte dell'Ordine di San Benedetto, fondando l'abbazia di Notre-Dame d'Ambronay nel dipartimento del Giura. Nell'810 fu eletto arcivescovo di Vienne.

Prese parte ai conflitti che opponevano fra loro i nipoti di Carlomagno, e come conseguenza fu costretto all'esilio. Nell'838 fondò un'abbazia benedettina sul fiume Isère, dedicandola ai santi Pietro e Paolo. Intorno a quest'abbazia, che nel XIII secolo assunse il nome di Collégiale Saint-Barnard, si sviluppò rapidamente la città di Romans-sur-Isère.

Morì il 22 gennaio dell'841, fu proclamato santo nel 944 e il culto fu confermato da papa Pio X. Le sue reliquie furono profanate dagli Ugonotti nel secolo XVI[1]. La memoria liturgica cade il 22 gennaio.

NoteModifica

  1. ^ San Bernardo di Vienne Vescovo, su santiebeati.it. URL consultato il 5 settembre 2022.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica