Apri il menu principale

Bernat Martínez

pilota motociclistico spagnolo
Bernat Martínez Mas
Bimota HB4 Martinez.jpg
Martínez sulla Bimota HB4 del Maquinza-SAG Team nel 2010
Nazionalità Spagna Spagna
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport
Esordio 2006
Gare disputate 3
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2010 in Moto2
Gare disputate 7
 

Bernat Martínez Mas (Alberic, 10 gennaio 1980Monterey, 19 luglio 2015[1]) è stato un pilota motociclistico spagnolo.

CarrieraModifica

Nel 2001 partecipa al gran premio d'Italia ad Imola del campionato Europeo Superstock 1000 con una Aprilia RSV R del team Aprilia Desmo Racing, termina in diciassettesima posizione la gara.

Nel 2003 milita nuovamente nel campionato Europeo Superstock 1000, questa volta come pilota titolare, con una Suzuki GSX 1000R del team MIR Racing. Conclude l'annata al nono posto della classifica generale piloti, ottenendo come miglior piazzamento in gara il quarto posto (risultato ottenuto al gran premio di Gran Bretagna a Silverstone ed anche al gran premio d'Italia ad Imola).

Nel 2004 continua nel campionato Europeo Superstock 1000 passando al team Bernat Marvimoto, corre cinque gare con una Yamaha YZF R1 e due con una Suzuki GSX-R 1000. Finisce la stagione all'undicesimo posto della graduatoria piloti, riportando come miglior posizionamento in gara il quarto posto al gran premio di Germania ad Oschersleben.

Nel 2005 è iscritto come wildcard al gran premio di Spagna del campionato mondiale superbike con una Yamaha YZF R1 del team Folch Endurance. Prende parte a tutte le prove libere e di qualificazione ma non si presenta al via delle due gare domenicali a causa di un incidente durante il warm-up nel quale riporta la frattura del malleolo, coinvolgendo nella caduta anche Régis Laconi.[2]

 
Martínez nel 2015 al Road America

Nel 2006 corre tre gare nel mondiale supersport con una Yamaha YZF R6 del team Edo Racing come sostituto di Gianluca Nannelli. Non marca punti utili per la classifica iridata, raggiungendo un diciassettesimo posto al gran premio di San Marino a Misano come miglio risultato in gara.

Corre per diversi anni nel campionato catalano, che vince nel 2007, per poi passare, rimanendo sempre in territorio nazionale, al CEV Buckler, in cui arriva secondo nel 2009. Nello stesso anno partecipa al campionato Europeo Superstock 1000 corso in gara unica, giungendo secondo.[3]

Partecipa alla Moto2 nel 2010 con una Bimota HB4 del Maquinza-SAG Team ma viene sostituito da Ricard Cardús alla vigilia del Gran Premio di Germania,[4] senza riuscire ad ottenere punti nelle sette gare corse.

È scomparso il 19 luglio 2015 all'età di 35 anni a causa di un incidente occorso al primo giro della gara del campionato MotoAmerica Superbike svoltasi sul circuito di Laguna Seca, nel quale ha perso la vita anche il connazionale Daniel Rivas[1][5].

A maggio del 2016 in sua memoria gli viene intitolata la curva numero 8 del circuito di Valencia, che pertanto diviene "curva Bernat Martínez".[6]

Risultati in garaModifica

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2005 Moto                         Punti Pos.
Yamaha NP NP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

Campionato mondiale SupersportModifica

2006 Moto                         Punti Pos.
Yamaha NP 21 17 Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

MotomondialeModifica

2010 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Bimota 29 27 29 29 25 28 Rit NE 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

  1. ^ a b Dramma a Laguna Seca: due piloti spagnoli muoiono in un incidente, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 20 luglio 2015.
  2. ^ Valencia: Laconi fuori corsa? - dal sito dueruote.it
  3. ^ Risultati ufficiali dal sito dell'Unione Motociclstica Europea[collegamento interrotto]
  4. ^ 2010 provisional entry lists - dal sito ufficiale Federazione Internazionale Motociclismo[collegamento interrotto]
  5. ^ (EN) MotoAmerica Mourns Racing Tragedy, Motoamerica.com. URL consultato il 20 luglio 2015.
  6. ^ (ES) Joan Carles Vázquez, La curva 8 de Cheste… ¡¡curva Bernat Martínez!!, su solomoto.es, 2 maggio 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica