Bevanda spiritosa

bevanda alcolica di almeno 15°, ottenuta per distillazione o macerazione

Una bevanda spiritosa, anche conosciuta comunemente come superalcolico, è una bevanda alcolica con titolo alcolometrico maggiore o uguale a 15 % vol, prodotta mediante distillazione oppure macerazione o aromatizzazione di alcol etilico o di altre bevande spiritose.

A livello europeo, le bevande spiritose sono normate dal Regolamento (CE) n. 110/2008, approvato il 15 gennaio 2008.[1]

ClassificazioneModifica

A seconda della modalità con cui vengono prodotte, le bevande spiritose si possono dividere in:[1]

  • Distillati: ottenuti mediante distillazione di prodotti fermentati (ad esempio, bevande fermentate, cereali o altri vegetali ricchi di glucidi o amidi, o residui della produzione di bevande fermentate);
  • Liquori: ottenuti mediante aromatizzazione di alcol e/o di altre bevande spiritose, si distinguono per il sapore dolce (ad esempio, per l'Unione europea devono avere un tenore minimo di zuccheri di 70 g/l);
  • Amari (o bitter): ottenuti mediante aromatizzazione di alcol, si distinguono per il sapore amaro.

NoteModifica

Altri progettiModifica

  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alcolici