Apri il menu principale

Beyoncé (album)

album di Beyoncé Knowles del 2013
Beyoncé
Beyoncé - Beyoncé.svg
ArtistaBeyoncé
Tipo albumStudio
Pubblicazione12 dicembre 2013
Durata66:35
Dischi2
Tracce14 (CD) + 17 (DVD)
GenereContemporary R&B[1]
EtichettaParkwood, Columbia
Registrazione2012-13[2]
FormatiCD+DVD, download digitale, 2 CD+2 DVD
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[3]
(vendite: 50 000+)
Irlanda Irlanda[4]
(vendite: 7 500+)
Italia Italia[5]
(vendite: 25 000+)
Svizzera Svizzera[6]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)
(vendite: 140 000+)
Canada Canada[7]
(vendite: 80 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda
(vendite: 15 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi
(vendite: 50 000+)
Polonia Polonia[8]
(vendite: 20 000+)
Regno Unito Regno Unito[9]
(vendite: 418 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[10]
(vendite: 2 000 000+)
Dischi di diamanteBrasile Brasile[11]
(vendite: 160 000+)
Beyoncé - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2016)
Singoli
  1. XO
    Pubblicato: 16 dicembre 2013
  2. Drunk in Love
    Pubblicato: 17 dicembre 2013
  3. Partition
    Pubblicato: 25 febbraio 2014
  4. Pretty Hurts
    Pubblicato: 24 aprile 2014
  5. Flawless
    Pubblicato: 12 agosto 2014
  6. 7/11
    Pubblicato: 24 novembre 2014
  7. Ring Off
    Pubblicato: 24 novembre 2014

Beyoncé (stilizzato in BEYONCÉ) è il quinto album in studio della cantante statunitense Beyoncé, pubblicato il 13 dicembre 2013 dalla Parkwood Entertainment e dalla Columbia Records.

DescrizioneModifica

Si tratta di un visual album che conta 14 brani inediti e 17 video, registrati durante il The Mrs. Carter Show World Tour e pubblicato inaspettatamente senza alcun tipo di promozione.[2] Il produttore Timbaland ha definito l'album come il migliore del XXI secolo.

Il videoclip del brano Ghost ha ispirato i progettisti dello studio di architettura australiano Elenberg Fraser alla realizzazione del grattacielo Premier Tower di Melbourne.[12]

TracceModifica

Edizione standardModifica

Audio
  1. Pretty Hurts – 4:18 (Joshua Coleman, Sia Furler, Beyoncé Knowles)
  2. Haunted – 6:09 (Boots, Beyoncé Knowles)
  3. Drunk in Love (featuring Jay-Z) – 5:23 (Beyoncé Knowles, Noel Fisher, Shawn Carter, Andre Eric Proctor, Rasool Diaz, Brian Soko, Timothy Mosley, Jerome Harmon)
  4. Blow – 5:09 (Pharrell Williams, Beyoncé Knowles, James Fauntleroy, Timothy Mosley, Jerome Harmon, Justin Timberlake)
  5. No Angel – 3:48 (Caroline Polachek, Beyoncé Knowles, James Fauntleroy)
  6. Partition – 5:19 (Beyoncé Knowles, Terius Nash, Justin Timberlake, Timothy Mosley, Jerome Harmon, Dwane Weir, Charisse Hill, Mike Dean)
  7. Jealous – 3:04 (Noel "Detail" Fisher, Beyoncé Knowles, Andre Eric Proctor, Rasool Diaz, Brian Soko, Boots)
  8. Rocket – 6:31 (Miguel Jontel Pimentel, Beyoncé Knowles, Justin Timberlake, Timothy Mosley, Jerome Harmon)
  9. Mine (featuring Drake) – 6:18 (Noah Shebib, Aubrey Drake Graham, Beyoncé Knowles, Jordan Kenneth Cooke Ullman, Sidney "Omen" Brown)
  10. XO – 3:35 (Ryan Tedder, Terius Nash, Beyoncé Knowles)
  11. ***Flawless (featuring Chimamanda Ngozi Adichie) – 4:10 (Beyoncé Knowles, Terius Nash, Chauncey Hollis, Rey Reel)
  12. Superpower (featuring Frank Ocean) – 4:36 (Pharrell Williams, Frank Ocean, Beyoncé Knowles)
  13. Heaven – 3:50 (Boots, Beyoncé Knowles)
  14. Blue (featuring Blue Ivy) – 4:26 (Boots, Beyoncé Knowles)
Visual
  1. Pretty Hurts – 7:04 (Joshua Coleman, Sia Furler, Beyoncé Knowles)
  2. Ghost/Haunted – 7:52 (Boots, Beyoncé Knowles)
  3. Drunk in Love – 6:21 (Beyoncé Knowles, Noel Fisher, Shawn Carter, Andre Eric Proctor, Rasool Diaz, Brian Soko, Timothy Mosley, Jerome Harmon)
  4. Blow – 5:25 (Pharrell Williams, Beyoncé Knowles, James Fauntleroy, Timothy Mosley, Jerome Harmon, Justin Timberlake)
  5. No Angel – 3:53 (Caroline Polachek, Beyoncé Knowles, James Fauntleroy)
  6. Yoncé/Partition – 5:51 (Beyoncé Knowles, Terius Nash, Justin Timberlake, Timothy Mosley, Jerome Harmon, Dwane Weir, Charisse Hill, Mike Dean)
  7. Jealous – 3:26 (Noel "Detail" Fisher, Beyoncé Knowles, Andre Eric Proctor, Rasool Diaz, Brian Soko, Boots)
  8. Rocket – 4:30 (Miguel Jontel Pimentel, Beyoncé Knowles, Justin Timberlake, Timothy Mosley, Jerome Harmon)
  9. Mine – 4:59 (Noah Shebib, Aubrey Drake Graham, Beyoncé Knowles, Jordan Kenneth Cooke Ullman, Sidney "Omen" Brown)
  10. XO – 3:35 (Ryan Tedder, Terius Nash, Beyoncé Knowles)
  11. ***Flawless – 4:12 (Beyoncé Knowles, Terius Nash, Chauncey Hollis, Rey Reel)
  12. Superpower – 5:24 (Pharrell Williams, Frank Ocean, Beyoncé Knowles)
  13. Heaven – 3:55 (Boots, Beyoncé Knowles)
  14. Blue – 4:35 (Boots, Beyoncé Knowles)
Video bonus
  1. Grown Woman – 4:24 (Beyoncé Knowles, Chris Godbey, Darryl Pearson, Garland Mosley, Jerome Harmon, Kelly Sheehan, Terius Nash, Timothy Mosley)

Platinum EditionModifica

Live DVD
  1. Run the World (Girls)
  2. ***Flawless
  3. Get Me Bodied
  4. Blow
  5. Haunted
  6. Drunk in Love (featuring Jay-Z)
  7. 1+1
  8. Partition
  9. Heaven
  10. XO
More Audio
  1. 7/11 – 3:34
  2. Flawless Remix (featuring Nicki Minaj) – 3:54
  3. Drunk in Love Remix (featuring Jay-Z & Kanye West) – 6:36
  4. Ring Off – 3:01
  5. Blow Remix (featuring Pharrell Williams) – 5:10
  6. Standing on the Sun Remix (featuring Mr. Vegas) – 4:33

Successo commercialeModifica

Il 16 dicembre 2013 la Apple ha annunciato che Beyoncé è stato l'album che ha venduto più velocemente nella storia di iTunes, sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo.[13] Riuscendo a vendere 828.773 copie in tutto il mondo in soli tre giorni, raggiungendo la posizione numero uno in 108 paesi.[13] Sei giorni dopo la pubblicazione, le copie raggiungono il traguardo del milione.[14]

Negli Stati Uniti, Beyoncé ha venduto 80.000 copie digitali nelle sue prime tre ore,[15] e un totale di 430.000 nel primo giorno completo.[16] Nella sua seconda giornata, vendette altre 120.000 copie, portando il totale a 550.000.[17] Infine debuttò alla numero uno della Billboard 200 con solo tre giorni di vendita, con 617.213 copie totali.[13][18]

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2013) Posizione
Belgio (Fiandre)[26] 180
Paesi Bassi[27] 39

NoteModifica

  1. ^ (EN) Beyoncé - Beyoncé, New Musical Express, 16 dicembre 2013. URL consultato il 24 aprile 2016.
  2. ^ a b (EN) BEYONCÉ Available Worldwide Now, su prnewswire.com, 13 dicembre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  3. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 4 marzo 2016.
  4. ^ (EN) 2013 Certification Awards - Gold, The Irish Charts. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  5. ^ Beyoncé (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  6. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  7. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  8. ^ (PL) Platynowe płyty CD - Archiwum, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  9. ^ (EN) Rob Copsey, Beyonce's surprise album 1 year on: 10 amazing #ChartFacts, Official Charts Company, 24 novembre 2014. URL consultato il 5 dicembre 2015.
  10. ^ (EN) Beyonce – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 5 novembre 2015.
  11. ^ (PT) Certificados, Pro-Música Brasil. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  12. ^ Le curve di Beyoncé diventano un grattacielo: Ghost ispira gli architetti australiani, la Repubblica, 7 luglio 2015. URL consultato il 7 luglio 2015.
  13. ^ a b c (EN) BEYONCÉ Shatters iTunes Store Records With 828,773 Albums Sold in Just Three Days, Apple, 16 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2013).
  14. ^ (EN) Kia Makarechi, Beyonce's Album Sales Cross 1 Million In iTunes, HuffPost, 19 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  15. ^ (EN) Silvio Petroluongo, Beyonce's Surprise Album Trending Towards No. 1 on Billboard 200, Billboard, 13 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  16. ^ (EN) Silvio Petroluongo, Beyonce Bound for No. 1 As Sales Soar Past 400,000, Billboard, 14 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  17. ^ (EN) Keith Caulfield, 'Beyonce' Sales Grow to 550k-Plus, Set for No. 1, Billboard, 15 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  18. ^ (EN) Keith Caulfield, It's Official: Beyonce Makes History With Fifth No. 1 Album, Billboard, 17 dicembre 2013. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  19. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Beyoncé - Beyoncé, Ultratop. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  20. ^ (EN) Beyoncé - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  21. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 26 December 2013, GFK Chart-Track. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  22. ^ (EN) 2014 Top 40 Official Albums Chart UK Archive - 18th January 2014, Official Charts Company. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  23. ^ (CS) Beyoncé - Beyoncé, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  24. ^ (EN) Beyoncé - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  25. ^ (HU) Archívum – Slágerlisták – MAHASZ – Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  26. ^ (NL) ULTRATOP JAAROVERZICHTEN 2013, Ultratop. URL consultato il 2 gennaio 2014.
  27. ^ (NL) JAAROVERZICHTEN - ALBUM 2013, Dutch Charts. URL consultato il 2 gennaio 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica