Apri il menu principale
Bianchi
Flag of Russia.svg
LeaderAleksandr Vasil'evič Kolčak
Anton Ivanovič Denikin
StatoRussia Russia
Fondazione1917
Dissoluzione1923 (Russia)
Anni '60 (estero)
IdeologiaAnticomunismo
Antisovietismo
Nazionalismo russo
Monarchismo (in parte)
Conservatorismo
Liberalismo (in parte)
Bianchi
Attiva1917 - 1923
NazioneRussia Russia
IdeologiaAnticomunismo
Antisovietismo
Nazionalismo russo
Monarchismo
Conservatorismo
Liberalismo
AlleanzeNazioni Alleate
Componenti
Componenti principaliAleksandr Vasil'evič Kolčak
Lavr Georgievič Kornilov
Anton Ivanovič Denikin
Pëtr Nikolaevič Vrangel'
Attività
Azioni principali1917 - 1923 Guerra civile russa 1921: Rivoluzione mongola
1924: Rivoluzione di giugno
1929: Guerra sino-sovietica
1934: Invasione sovietica dello Xinjiang
1937: Ribellione islamica nello Xinjiang
Per una Russia unita, Manifesto 1919.

Il movimento dei Bianchi (in russo Бе́лое движе́ние, o anche Белое дело "Cosa bianca" o Белая идея "Idea bianca") fu un movimento militare e politico nato nel 1917, durante la guerra civile russa, formato da diverse forze politiche con lo scopo di abbattere il potere sovietico e dei bolscevichi e appoggiato da una coalizione di paesi quali Regno Unito, Stati Uniti d'America e Francia. Il movimento fu attivo fino alla sua distruzione nel 1922, anche se i rifugiati bianchi continuarono in parte ad opporsi al regime socialista. Il nome derivava dal colore tradizionalmente usato nelle divise degli ufficiali o dei cadetti, in secondo luogo perché il colore bianco aveva una profonda associazione con la corona zarista, visto che gli zar erano anche chiamati zar bianchi, ed anche in contrapposizione al colore dei socialisti sovietici, il rosso.

Il braccio armato del movimento dei bianchi fu l'Armata Bianca.

Tra i bianchi vi erano monarchici, che volevano ristabilire il regno dello zar, ma anche socialisti moderati e repubblicani, che erano contro le idee bolsceviche. Inoltre, vi erano nazionalisti e altri movimenti separatisti in Ucraina, nel Caucaso del Nord e in Asia centrale.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica