Apri il menu principale

Bidhya Devi Bhandari

politica nepalese
Bidhya Devi Bhandari
Vidhya Bhandari2.JPG

Presidente del Nepal
In carica
Inizio mandato 29 ottobre 2015
Predecessore Ram Baran Yadav

Bidhya Devi Bhandari[1] (Mane Bhanjyang, 19 giugno 1961) è una politica nepalese, Presidente del Nepal[2], in carica dal 29 ottobre 2015[3]. Esponente del Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato), è stata eletta dal Parlamento il 28 ottobre 2015 con 327 voti contro i 214 ottenuti dal candidato del Partito del Congresso Nepalese[4], Kul Bahadur Gurung

Nel 2016, Forbes l'ha inserita al 52 posto nella sua lista delle 100 donne più potenti del mondo[5].

BiografiaModifica

Bidhya Devi Bhandari è nata nel 1961 a Mane Bhanjyang nel distretto di Bhojpur in Nepal. Il suo interesse per la politica è iniziato nel 1980 con l'adesione al movimento studentesco di sinistra. Ne è diventato un impegno totale nel 1982, quando ha sposatp il leader del partito comunista nepalese, il CPN (ML). Nepal Ratna Madan Kumar Bhandari (1951–1993)[6], meglio conosciuto col nome di Madan Bhandari, morto in un incidente stradale[7]. Dall'unione sono nati due figli.

Carriera politicaModifica

  • 2015-2019: vicepresidentessa del CPN (ML) Communist Party of Nepal-Unified Marxist Leninist[8].
  • 2009-2011: Ministro della Difesa.
  • 1995 al 2015 circa: presidentessa dell'associazione per i diritti delle donne nepalesi, la All Nepal Women Association[9].
  • 1994-1999 circa; Ministro dell'Ambiente.
  • 1980 menbro effettivo del partito comunista nepalese, il CPN (ML).
  • 1978: membro del comitato giovanile della sinistra nepalese.[10]

BibliografiaModifica

  • (EN) WWW.IBPUS.COM, "Nepal: Doing Business and Investing in Nepal Guide Volume 1 Strategic, Practical Information, Regulation, Contacts", USA. 2019.
  • (EN) Heather Kerrigan, "Historical Documents of 2015", 2015.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica