Apri il menu principale
Bidhya Devi Bhandari
Vidhya Bhandari2.JPG

Presidente del Nepal
In carica
Inizio mandato 29 ottobre 2015
Predecessore Ram Baran Yadav

Bidhya Devi Bhandari[1] (Mane Bhanjyang, 19 giugno 1961) è una politica nepalese, Presidente del Nepal[2], in carica dal 29 ottobre 2015[3]. Esponente del Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato), è stata eletta dal Parlamento il 28 ottobre 2015 con 327 voti contro i 214 ottenuti dal candidato del Partito del Congresso Nepalese[4], Kul Bahadur Gurung

Nel 2016, Forbes l'ha inserita al 52 posto nella sua lista delle 100 donne più potenti del mondo[5].

BiografiaModifica

Bidhya Devi Bhandari è nata nel 1961 a Mane Bhanjyang nel distretto di Bhojpur in Nepal. Il suo interesse per la politica è iniziato nel 1980 con l'adesione al movimento studentesco di sinistra. Ne è diventato un impegno totale nel 1982, quando ha sposatp il leader del partito comunista nepalese, il CPN (ML). Nepal Ratna Madan Kumar Bhandari (1951–1993)[6], meglio conosciuto col nome di Madan Bhandari, morto in un incidente stradale[7]. Dall' unione sono nati due figli.

Carriera politicaModifica

  • 2015-2019: vicepresidentessa del CPN (ML) Communist Party of Nepal-Unified Marxist Leninist[8].
  • 2009-2011: Ministro della Difesa.
  • 1995 al 2015 circa: presidentessa dell'associazione per i diritti delle donne nepalesi, la All Nepal Women Association[9].
  • 1994-1999 circa; Ministro dell'Ambiente.
  • 1980 menbro effettivo del partito comunista nepalese, il CPN (ML).
  • 1978: membro del comitato giovanile della sinistra nepalese.[10]

BibliografiaModifica

  • (EN) WWW.IBPUS.COM, "Nepal: Doing Business and Investing in Nepal Guide Volume 1 Strategic, Practical Information, Regulation, Contacts", USA. 2019.
  • (EN) Heather Kerrigan, "Historical Documents of 2015", 2015.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica