Billy Gilbert

attore e comico statunitense (1894–1971)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi William Gilbert (disambigua).

Billy Gilbert, nome d'arte di William Gilbert Barron (Louisville, 12 settembre 1894Hollywood, 23 settembre 1971), è stato un attore e comico statunitense.

Billy Gilbert nel 1954

BiografiaModifica

Figlio di cantanti del Metropolitan Opera, cresce a San Francisco dove comincia la carriera nel vaudeville a soli dodici anni. Dopo diverse rappresentazione a Broadway debutta sullo schermo nel 1913, scoperto da Mack Sennett, in He Would a Hunting Go, accanto a Roscoe "Fatty" Arbuckle. Non riscontra successo e fa ritorno al teatro; lì però è notato dall'emergente produttore cinematografico Hal Roach. Comincia così una lunga carriera che lo porta a collaborare con artisti importanti quali Stanlio e Ollio, James Finlayson, Mae Busch, Thelma Todd, Zasu Pitts, i fratelli Marx e Charlie Chaplin, con il quale realizza il film Il grande dittatore (1940).

Gran parte del suo successo fu dovuta alle sue apparizioni nei film di Stanlio e Ollio, dove tipicamente rappresentava l'ometto burbero vittima dei loro pasticci. Ebbe comunque modo di lavorare con grandi attori quali John Wayne, Cary Grant e Marlene Dietrich.

Dopo la Seconda guerra mondiale continuò la sua attività, lavorando anche come doppiatore: dal 1951 al 1960 diede voce a un personaggio della serie televisiva Andy's Gang.

Continuò a lavorare come doppiatore dando voce al gigante Willie della serie animata di Topolino, fino a poco prima della morte, sopraggiunta a causa di un'apoplessia all'età di 77 anni.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

CortometraggiModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ Per l'inclusione nell'edizione singola di Topolino e il fagiolo magico, uscita in Italia in VHS nel 1992 e per l'uscita in DVD avvenuta nel 2003, Gilbert è stato ridoppiato da Massimo Corvo.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29727255 · ISNI (EN0000 0000 2463 1465 · LCCN (ENn85376825 · GND (DE1062434463 · BNE (ESXX1651681 (data) · BNF (FRcb139829927 (data) · CONOR.SI (SL50693219 · WorldCat Identities (ENlccn-n85376825