Apri il menu principale

Billy Sheehan

bassista statunitense
Billy Sheehan
Mr. Big - Wacken Open Air 2018 07.jpg
Billy Sheehan in concerto con i Mr. Big al Wacken Open Air del 2018
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHard rock
Heavy metal
Progressive metal
Fusion
Periodo di attività musicale1974 – in attività
Strumentobasso, chitarra, voce
Gruppo attualeMr. Big, Niacin, Sons of Apollo, Talas, The Winery Dogs
Gruppi precedentiDavid Lee Roth, Devil's Slingshot, UFO
Album pubblicati4
Studio3
Raccolte1
Sito ufficiale

William Sheehan (Buffalo, 19 marzo 1953) è un bassista statunitense, noto per le sue collaborazioni con David Lee Roth, Mr. Big e The Winery Dogs.

Molto noto per le doti tecniche e la competenza nel suonare il basso, tanto da guadagnarsi il soprannome di «Eddie van Halen del basso»,[1] Sheehan ha collaborato con David Lee Roth, Steve Vai, Joe Satriani, Terry Bozzio e Dennis Chambers oltre a essere il cofondatore del complesso musicale Mr. Big assieme a Paul Gilbert. È stato più volte indicato come il miglior bassista rock al mondo dalla rivista Guitar Player.[2]

BiografiaModifica

Sheehan ha debuttato negli anni settanta come bassista dei Talas, complesso musicale di Buffalo. Nel 1983 viene reclutato dal gruppo britannico UFO come sostituto del bassista Pete Way, che aveva deciso di formare un'altra band con il chitarrista Eddie "Fast" Clarke, a sua volta reduce dall'esperienza con i Motörhead. Con gli UFO però non inciderà nessun brano a causa del prematuro scioglimento della formazione.[3]

Nel 1985 è entrato a far parte della band solista del cantante David Lee Roth, con cui ha registrato gli album Eat 'Em and Smile (1986) e Skyscraper (1988). Nel primo è incluso una nuova versione di Shyboy, un brano che Sheehan aveva composto durante la sua permanenza nei Talas, e che negli anni sarà suonato diverse volte nei concerti dei Mr. Big e degli altri progetti in cui il bassista verrà coinvolto.

Nel 1988 Sheehan ha dato vita ai Mr. Big insieme al chitarrista Paul Gilbert. Dopo aver pubblicato l'omonimo album di debutto (1989), il gruppo ha ottenuto fama mondiale con il secondo lavoro Lean into It (1991), che conteneva al suo interno il singolo di successo To Be with You.

 
Billy Sheehan (a destra) in concerto con Steve Vai a Milano nel 2005

Parallelamente alla sua attività con il gruppo, Sheehan è stato coinvolto in diversi altri progetti musicali. A partire dal 1996 è impegnato in un progetto fusion con un trio musicale: i Niacin insieme al tastierista jazz John Novello e al batterista Dennis Chambers. Nel 2007 si è unito a Tony MacAlpine (con il quale aveva già collaborato nella Steve Vai Band) e a Virgil Donati per dar vita al progetto Devil's Slingshot, pubblicando l'album Clinophobia, il quale verrà seguito da un tour europeo tra i mesi di ottobre e novembre.

Nel 2001 esce il suo primo album solista, Compression, seguito quattro anni dopo da Cosmic Troubadour. Nel 2006 viene pubblicata Prime Cuts, una raccolta che racchiude materiale inedito più brani incisi con Niacin e Explorers Club. Nel 2008 Sheehan registra il terzo album Holy Cow! con il produttore italiano Simone Sello.

Nel 2013 esce l'album di debutto dei The Winery Dogs, supergruppo composto dallo stesso Sheehan, Mike Portnoy alla batteria e Richie Kotzen in veste di chitarrista e cantante. Nel 2017 segue Portnoy in un altro supergruppo chiamato Sons of Apollo, con il tastierista Derek Sherinian, il chitarrista Bumblefoot e il cantante Jeff Scott Soto.

Sheehan fa parte della chiesa di Scientology dal 1971[4].

EquipaggiamentoModifica

 
Sheehan in concerto nel 2013

Sheehan utilizza un basso Yamaha a quattro corde, il suo modello signature Attitude Ltd. II.[5] Raramente ne utilizza uno a sei: ad esempio nel brano Just Take My Heart dei Mr. Big, visibile anche nel videoclip della canzone, e nel disco Age of Impact del progetto Explorers Club.

Particolarità del suo basso sono il "D-Tuner" (un meccanismo che permette di alterare velocemente l'accordatura di una corda, nel suo caso da Mi a Re basso), e una uscita jack per ogni pick-up. Inoltre gli ultimi tasti del manico sono scavati (scalloped), caratteristica che facilita l'esecuzione dei bending.

Un suo marchio di fabbrica è il suono ai limiti della distorsione, dovuto al preamplificatore valvolare da lui usato; utilizza spesso due preamp Ampeg SVP/BSP signature, uno per ogni pick-up del basso, regolati diversamente.[5]

DiscografiaModifica

Da solistaModifica

Album in studio
Raccolte

Con i TalasModifica

Con David Lee RothModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di David Lee Roth.

Con i Mr. BigModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Mr. Big.

Con i NiacinModifica

Con i The Winery DogsModifica

Con i Sons of ApolloModifica

CollaborazioniModifica

Tribute albumModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Billy Sheehan's Bass-Eye View of Edward Van Halen, Van Halen News Desk. URL consultato il 29 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Bio, Billy Sheehan. URL consultato il 9 agosto 2011.
  3. ^ Silvio Ricci, Hard Rock Story, Milano, Gammalibri, 1986.
  4. ^ Dichiarazione di Billy Shehaan riguardo alla sua appartenenza a Scientology dal sito adherents.com
  5. ^ a b (EN) Gear, Billy Sheehan. URL consultato il 9 agosto 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN28724940 · ISNI (EN0000 0000 3308 1370 · LCCN (ENn92037959 · GND (DE134605934 · BNF (FRcb14044440v (data) · WorldCat Identities (ENn92-037959