Apri il menu principale

Billy il bugiardo (film)

film del 1963 diretto da John Schlesinger
Billy il bugiardo
Titolo originaleBilly Liar
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneGran Bretagna
Anno1963
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 2.35 : 1
Generedrammatico, commedia
RegiaJohn Schlesinger
SoggettoKeith Waterhouse
SceneggiaturaKeith Waterhouse e Willis Hall
ProduttoreJoseph Janni
FotografiaDenys Coop
MontaggioRoger Cherrill
MusicheRichard Rodney Bennett
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Billy il bugiardo (Billy Liar) è un film britannico del 1963, basato su un romanzo di Keith Waterhouse, diretto da John Schlesinger.

Il film appartiene al filone della British New Wave in voga nell'Inghilterra degli anni sessanta, influenzato dalla Nouvelle Vague francese. Lo stile e le caratteristiche erano basati sul cinema documentaristico, con molte riprese in esterni e dialoghi meno teatrali e più aderenti al parlato reale, tra cui per la prima volta sullo schermo alcune parole sconcie.

Il film riscosse un enorme successo in patria e lanciò Tom Courtenay e Julie Christie.

Nel 1973 dallo stesso romanzo alla base della pellicola, fu realizzata una serie tv omonima[1] dalla ITV.

Nel 1999 il British Film Institute incluse Billy Liar al 76º posto nell'elenco dei migliori 100 film britannici.

Nel 2004 la rivista "Total Film" lo ha incluso al 12º posto nella classifica dei film più belli della storia del cinema britannico.

Indice

TramaModifica

Billy, impiegato nell'agenzia di pompe funebri del sig. Shadrack, si inventa un mondo immaginario, Ambrosia, dove è re, generale o eroe, per uscire dalla squallida monotonia quotidiana.

Si barcamena a mantenere un difficile ménage con due fidanzate, inventando storie e mentendo.

Un giorno Billy conosce e si innamora di una terza ragazza, Liz, e questo potrebbe essere il punto di svolta nella sua vita.

CriticaModifica

Paolo Mereghetti dà al film 3 stelle su 4: "uno spaccato di vita della classe media, divertente ritratto della mediocrità quotidiana inglese".

NoteModifica

  1. ^ scheda della serie tv su IMDb [1].

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema