Apri il menu principale

Binbaşı o binbashi o anche bimbashi, è un grado militare delle forze armate turche; Binbaşı è un grado dell'esercito e dell'aeronautica militare turca equivalente al maggiore dell'Esercito Italiano e degli eserciti della NATO, alleanza militare di cui la Turchia fa parte mentre nella Marina militare turca il grado è Deniz Binbaşı, omologo del capitano di corvetta della Marina Militare Italiana. Il termine deriva dal turco-ottomano Binbaşı ("comandante dei mille", "chiliarca"), ereditato dall'esercito ottomano. Il titolo è stato usato anche dai patrioti serbi, con la dizione Bimbaša (serbo cirillico Бимбаша) durante la prima e seconda rivolta serba contro gli ottomani.

Impero ottomanoModifica

Nell'Impero ottomano il grado era inferiore a Caimacam e superiore a Kolağası. In seguito alla ristrutturazione dell'esercito turco del 1934, il grado di Binbaşı è omologo del maggiore degli altri eserciti della NATO, ma durante l'epoca della sublime porta e poi nel moderno esercito turco precedentemente al 1934, durante i primi anni della Repubblica turca il grado corrispondente alle funzioni del maggiore degli eserciti occidentali era Kolağası (primo capitano), che era superiore a Yüzbaşı (capitano) e inferiore a Binbaşı.

In seguito all'abolizione del grado di Kolağası nel 1934, il grado di Binbaşı venne declassato a maggiore, mentre prima del 1934 il grado di Binbaşı era equivalente nelle funzioni al tenente colonnello, in quanto fino al 1934 a coloro che ricoprivano il grado di Binbaşı veniva affidato il comando di un battaglione (tabur), comando che dal 1934 viene affidato a coloro che ricoprono i gradi di Yarbay omologo del tenente colonnello degli altri eserciti della NATO.

EgittoModifica

Il grado, nella dizione di Bimbashi era anche in uso nell'esercito dell'Egitto ottomano e poi del Regno d'Egitto fino al 1958, quando venne sostituito dal grado di Muqāddām (ar:مقدم) in seguito alla ristrutturazione dei gradi dell'esercito egiziano dopo la rivoluzione del 1952 che rovesciò la monarchia trasformando l'Egitto in una repubblica.

Voci correlateModifica