Apri il menu principale
Biscotti della fortuna
Fortune cookie.png
Origini
Luogo d'origineGiappone Giappone
DiffusioneStati Uniti Stati Uniti
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principalifarina
zucchero
vanillina
olio o burro
 
Biscotto della fortuna aperto

Un biscotto della fortuna è un biscotto di origine giapponese[1][2] croccante solitamente preparato con farina, zucchero, vanillina e olio[3]. All'interno dei dolci sono nascoste le "fortune", ovvero piccoli pezzi di carta che riportano motti e frasi profetiche o divinatorie.

Negli Stati Uniti e in Canada (come in altre parti del mondo occidentale) è usualmente servito come dessert nei ristoranti cinesi. All'interno i messaggi possono anche includere un elenco di numeri fortunati (utilizzati da alcuni, come numeri della lotteria) o una frase con la traduzione cinese o una regola da seguire affinché ci sia una riuscita in un determinato campo.

L'esatta provenienza dei biscotti della fortuna non è chiara, ma vari gruppi di immigrati in California sostengono di aver pubblicizzato, agli inizi del XX secolo, il prodotto, basando la loro ricetta su quella del tradizionale cracker giapponese[1]. Questi biscotti sono in gran parte sconosciuti in Cina e in Taiwan.

NoteModifica

  1. ^ a b L'origine del biscotto della fortuna, su epochtimes.it. URL consultato il 25/11/2014 (archiviato dall'url originale il 31 luglio 2014).
  2. ^ Biscotti della fortuna, su Cucchiaio.it. URL consultato il 25/11/2014.
  3. ^ I biscotti della fortuna: storia e origini di uno dei biscotti più famosi al mondo -, su AgoraVox Italia. URL consultato il 25/11/2014.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh96011469 · GND (DE1068874104
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina