Apri il menu principale
Bish Bosch
ArtistaScott Walker
Tipo albumStudio
Pubblicazione3 dicembre 2012
Durata73:00
Dischi1
Tracce9
GenereMusica sperimentale
Etichetta4AD
ProduttoreScott Walker, Peter Walsh
Scott Walker - cronologia
Album precedente
(2006)
Album successivo
(2014)

Bish Bosch è il quattordicesimo album in studio del cantautore statunitense Scott Walker, pubblicato il 3 dicembre 2012 dall'etichetta 4AD.[1] Definita dallo stesso autore come «l'ultimo capitolo di una trilogia» iniziata da Tilt (1995) e proseguita da The Drift (2006),[2] è la sua opera più lunga, con i suoi settantatré minuti di durata, e contiene pure la sua composizione più lunga, SDSS1416+13B (Zercon, A Flagpole Sitter), di ventuno minuti e quaranta secondi.

Indice

AccoglienzaModifica

Bish Bosch è stato accolto in maniera molto positiva dalla critica. Metacritic, che assegna un punteggio normalizzato massimo di 100 basato sulle opinioni della critica mainstream, gli dà un voto medio di 78, analizzando 33 recensioni professionali.[3] Riviste quali The Independent, The Guardian eThe Sunday Times, lo hanno inserito nelle loro classifiche dei migliori album della settimana, Mojo in quella del mese,[4] ed in quella dell'anno da Tiny Mix Tapes.[5]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Metacritic 78/100[3]
AllMusic       [6]
Beats Per Minute (89%) [7]
Consequence of Sound       [8]
The Guardian       [9]
The Independent       [10]
Pitchfork (8.0/10) [11]
Slant Magazine       [12]
Sputnikmusic (3.5/5)[13]
Tiny Mix Tapes       [14]
NME 3/10[15]

Lista delle tracce[16]Modifica

  1. 'See You Don’t Bump His Head' – 4:06
  2. Corps De Blah – 10:11
  3. Phrasing – 4:45
  4. SDSS1416+13B (Zercon, A Flagpole Sitter) – 21:41
  5. Epizootics! – 9:40
  6. Dimple – 6:47
  7. Tar – 5:39
  8. Pilgrim – 2:26
  9. The Day The 'Conducator' Died (An Xmas Song) – 7:45

FormazioneModifica

MusicistiModifica

OrchestraModifica

  • Conduttore ed orchestratore - Mark Warman (2,4,6)
  • Primi violini - Paul Willey (2,4,6), Boguslaw Kostecki (2,4,6), Jonathan Rees (2,4,6), Laura Melhuish (2,4,6), Dave Ogden (2,4,6), Julian Trafford (2,4,6), Abigail Young (2,4,6), Ruth Ehrlich (2,4,6), Ann Morfee (2,4,6), Dave Smith (2,4,6)
  • Secondi violini - Steve Morris (2,4,6), Tom Piggott-Smith (2,4,6), Charlie Brown (2,4,6), Elizabet Wexler (2,4,6), Sebastian Rudnicki (2,4,6), Nikki Gleed (2,4,6), Steve Bentley-Klein (2,4,6), Brian Wright (2,4,6), Clive Dobbins (2,4,6), Paddy Roberts (2,4,6)
  • Violoncelli - Frank Schaefer (2,4,6), Justin Pearson (2,4,6), Chris Fish (2,4,6), Joely Koos (2,4,6), Nerys Richards (2,4,6), Dom Pecheur (2,4,6), Tamsy Kayner (2,4,6), Vicky Metthews (2,4,6)
  • Contrabbassi - Enno Senft (2,4,6), Chris West (2,4,6), Clare Tyack (2,4,6), Steve Rossell (2,4,6), Stacey Watton (2,4,6), Alice Kent (2,4,6), Stephen Warner (4), Lucy Hare (4)

NoteModifica

  1. ^ Rob Young, Scott Walker - Bish Bosch, 4AD, 24 settembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  2. ^ Simon Hattenstone, Scott Walker: Brother beyond | Music (Londra), The Guardian, 23 novembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  3. ^ a b Bish Bosch Reviews, Ratings, Credits, and More, Metacritic, 4 dicembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  4. ^ Scott Walker's New Album, Bish Bosch, Released This Week, 4AD, 4 dicembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  5. ^ TMT Staff · December 2012, 2012: Favorite 50 Albums of 2012 | Staff Feature | Tiny Mix Tapes | Page 5, Tiny Mix Tapes. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  6. ^ Allmusic review, su allmusic.com.
  7. ^ Beats Per Minute review, su beatsperminute.com.
  8. ^ Album Review: Scott Walker – Bish Bosch, Consequence of Sound, 30 novembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  9. ^ 29 November 2012
  10. ^ Simon Price, IoS album review: Scott Walker, Bish Bosch (4AD) - Reviews - Music (London), The Independent, 2 dicembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2013.
  11. ^ Pitchfork review, su pitchfork.com.
  12. ^ Slant review, su slantmagazine.com.
  13. ^ Nick Butler, Album Review - Scott Walker: Bish Bosch, SputnikMusic, 31 dicembre 2013. URL consultato il 25 gennaio 2018.
  14. ^ Tiny Mix Tapes review, su tinymixtapes.com.
  15. ^ Jamie Fullerton, Bish Bosch - Scott Walker, NME, 8 gennaio 2013.
  16. ^ Jen Pelly, Pitchfork - Full Scott Walker Album Details Revealed, Pitchfork, 24 settembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica