Blaž Rola

tennista sloveno
Blaž Rola
Rola WM14 (21) (14620517756).jpg
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 193 cm
Peso 79 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 15-22 (40.54%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 78º (5 gennaio 2015)
Ranking attuale 155º (24 maggio 2021)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2014)
Francia Roland Garros 1Q (2017)
Regno Unito Wimbledon 2T (2014)
Stati Uniti US Open 1T (2014)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 4-6 (40%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 186º (22 agosto 2016)
Ranking attuale 276º (24 maggio 2021)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 24 maggio 2021

Blaž Rola (Ptuj, 5 ottobre 1990) è un tennista sloveno.

CarrieraModifica

JunioresModifica

Da juniores gioca tre anni per la Ohio State University, negli Stati Uniti. Tra il 2011 e il 2013 viene nominato tre volte All-American in singolare. Nel 2011 viene nominato tra i Big Ten Freshman of the Year e gli viene assegnato un Academic All-Big Ten honoree. Nel 2012 si aggiudica il titolo NCAA in doppio e nel 2013 quello in singolare. Chiude la sua ultima stagione americana con un record di 32 vittorie e una sconfitta in singolare, che gli vale la seconda posizione nel ranking statunitense di college e il titolo di Ohio State Male Athlete of the Year.[1]

ProfessionistaModifica

Debutta tra i professionisti nel 2008 con una sconfitta nel torneo Futures Slovenia F2 e due mesi dopo vince il suo primo incontro nel Futures Austria F2. Nel giugno 2010 raggiunge la prima finale Futures a Zagabria nello Slovenia F1 e la settimana dopo alza il suo primo trofeo Futures vincendo lo Slovenia F3. In luglio viene convocato per la prima volta nella squadra slovena di Coppa Davis e debutta nella manifestazione vincendo un incontro (a risultato acquisito) contro il bulgaro Valentin Dimov. Dopo alcuni tentativi falliti di qualificarsi in un torneo Challenger, nel 2012 esordisce nella categoria qualificandosi per il main draw dell'I Marbella Open e arriva in semifinale, superando tra gli altri il nº 148 ATP Inigo Cervantes. L'anno dopo vince in giugno la medaglia d'oro in singolare e in doppio ai XVII Giochi del Mediterraneo in Turchia,[2] e in agosto raggiunge la sua prima finale Challenger a Rio de Janeiro. Chiude il 2013 entrando tra i top 200 del ranking ATP

Nel gennaio 2014 accede per la prima volta a un torneo del Grande Slam superando le qualificazioni agli Australian Open; al primo turno del tabellone principale batte per la prima volta un top 100, il nº 55 Federico Delbonis, e al secondo perde con Martin Kližan. Il 2 marzo vince il suo primo titolo Challenger a Guangzhou battendo in finale in tre set Yūichi Sugita. Altri buoni risultati nei Challenger successivi gli consentono di entrare nella top 100 il 12 maggio 2014. Fallisce quindi le qualificazioni agli Internazionali d'Italia, alla sua prima esperienza in un Masters 1000, e al Roland Garros, dove perde 10-12 nell'ultimo set del terzo e decisivo turno di qualificazione. Grazie all'ingresso nei primi cento del ranking ATP, accede di diritto al tabellone principale di Wimbledon ed elimina al debutto Pablo Andújar prima di incontrare il detentore del titolo, Andy Murray, al quale riesce a strappare soltanto due giochi. In agosto supera per la prima volta le qualificazioni di un Masters 1000 a Cincinnati e viene eliminato al primo turno. In agosto fa il suo debutto agli US Open e al primo turno perde al quinto set contro il nº 37 del mondo Fernando Verdasco. In novembre viene eliminato nel round robin delle ATP Challenger Tour Finals nonostante la vittoria sul nº 77 Atp Diego Schwartzman, che si aggiudicherà il titolo.

I buoni risultati lo portano il 5 gennaio 2015 al 78º posto mondiale, suo best ranking; inizia la nuova stagione con 4 sconfitte consecutive ma si riscatta in febbraio all'Argentina Open, dove per la prima volta raggiunge i quarti di finale in un torneo ATP. In aprile vince il secondo titolo Challenger in carriera a Santos. Nel resto della stagione raggiunge 3 semifinali Challenger e vince un solo incontro nei tornei ATP, chiudendo l'annata al 144º posto del ranking. Con questa classifica rimane concentrato soprattutto nei tornei Challenger e nel 2016 vince un solo incontro ATP al Brasil Open. In giugno arriva in finale nel Challenger di Perugia, persa contro Nicolas Kicker, ed è il risultato più significativo della stagione. Anche nel 2017 gioca solo nei tornei Challenger, a parte le qualificazioni che non supera al Roland Garros e agli US Open. In marzo si ritrova al 300º del ranking, era dal luglio 2013 che non scendeva così in basso. Si riprende in classifica raggiungendo i quarti di finale in marzo a Panama e ai primi di aprile a Drummondville, e soprattutto a fine mese vince a Tallahassee il suo terzo titolo Challenger, battendo in finale in tre set Ramkumar Ramanathan. Negli altri tornei stagionali non va oltre i quarti di finale.

Inizia il 2018 arrivando in semifinale a Bangkok e per avere un'altra prestazione degna di nota deve aspettare fine marzo, quando raggiunge la finale al Qujing International Challenger, persa in tre set contro Malek Jaziri. Due settimane dopo disputa un'altra finale a Panama e perde di nuovo, questa volta per mano di Carlos Berlocq. Anche nel 2018 non entra in alcun main draw nei tornei dello Slam, venendo eliminato nelle qualificazioni di tutti e quattro, né del circuito ATP. Di rilievo a fine stagione la finale al Las Vegas Challenger, persa da Thanasi Kokkinakis, la vittoria sul nº 61 del mondo Tennys Sandgren a Knoxville, dove esce nei quarti, e la semifinale a Champaign di dicembre. Chiude il 2018 al 188º posto del ranking. Nella prima parte del 2019 non ottiene risultati notevoli ma a fine aprile torna in una finale e supera Liam Broady al Challenger di León, portando a casa il quarto titolo di categoria. Al Roland Garros supera le qualificazioni e torna a disputare un incontro del tabellone principale di uno Slam per la prima da Wimbledon 2015, esce però al primo turno perdendo in tre set da Mikael Ymer. Risolleva la propria classifica con quattro semifinali e quattro quarti di finale nei tornei Challenger, e chiude l'anno in 145ª posizione del ranking dopo essere stato 127º in agosto. Nel febbraio 2020 raggiunge i quarti a Bangalore, ed è il miglior risultato prima della pausa del tennis mondiale per la pandemia di COVID-19. A fine anno arrivano la semifinale di Biella e i quarti di Marbella.

Nel marzo 2021 vince in coppia con Blaž Kavčič il torneo di doppio a Zara. In aprile torna a conquistare un titolo in singolare a distanza di 2 anni dall'ultima affermazione, battendo lo stesso Kavčič nella finale dello Split Open I di Spalato.

StatisticheModifica

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (13)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (4)
Futures (9)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 13 giugno 2010   ZM Open, Maribor Terra battuta   Gyorgy Balazs 2-6, 6-4, 6-4
2. 15 agosto 2010   Bad Waltersdorf Open, Bad Waltersdorf Terra battuta   Pascal Brunner 7-5, 6-3
3. 1º luglio 2012   PressEx Print Open, Innisbrook Terra battuta   Luis David Martinez 6-2, 6-1
4. 29 luglio 2012   Bad Waltersdorf Open, Bad Waltersdorf Terra battuta   Nicolas Reissig 6-3, 6-2
5. 26 agosto 2012   Vinkovci Open, Vinkovci Terra battuta   Toni Androić 6-2, 6-2
6. 9 settembre 2012   ITF TC Kern Future, Vogau Terra battuta   Mario Haider-Maurer 6–2, 7–65
7. 16 giugno 2013   Circuito Riviera Maya 3, Playa del Carmen Terra battuta   Jose Pereira 7–66, 6-4
8. 31 agosto 2013   Carbo-Koks Bytom Open, Bytom Terra battuta   Filip Krajinović walkover
9. 5 settembre 2013   Armenia Cup, Erevan Terra battuta   Boy Westerhof 6-2, 6-4
10. 2 marzo 2014   ATP Challenger Guangzhou, Guangzhou Cemento   Yūichi Sugita 64-7, 6-4, 6-3
11. 26 aprile 2015   Santos Brasil Tennis Open, Santos Terra rossa   Germain Gigounon 6-3, 3-6, 6-3
12. 29 aprile 2017   Tallahassee Tennis Challenger, Tallahassee Terra rossa   Ramkumar Ramanathan 6–2, 6–7(6–8), 7–5
13. 28 aprile 2019   Torneo Internacional Challenger León, León Cemento   Liam Broady 6–4, 4–6, 6–3
14. 11 aprile 2021   Split Open, Spalato Terra rossa   Blaž Kavčič 2–6, 6–3, 6–2
Finali perse (12)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (7)
Futures (5)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 30 maggio 2010   Kamnik Open, Kamnik Terra battuta   Marcel Zimmermann 6-3, 2-6, 4-6
2. 25 luglio 2010   Memorial Eugenio Fontana, Modena Terra battuta   Matteo Viola 1-6, 6-4, 1-6
3. 15 luglio 2012   ITF Raiffeisen Future, Telfs Terra battuta   Marc Rath 6-2, 3-6, 2-6
4. 15 luglio 2012   Puncec Open, Čakovec Terra battuta   Peter Heller 4-6, 0-6
5. 11 agosto 2013   Peugeot Tennis Cup, Rio de Janeiro Terra battuta   Agustín Velotti 3-6, 4-6
6. 20 ottobre 2013   Dubrovnik Open, Ragusa Terra battuta   Janez Semrajc 4-6, 7-5, 3-6
7. 23 marzo 2014   Visit Panamá Cup, Panama Terra battuta   Pere Riba 5-7, 7-5, 6-2
8. 20 aprile 2014   São Paulo Challenger de Tênis, San Paolo Terra battuta   Rogério Dutra Silva 4-6, 2-6
9. 19 giugno 2016   Blu Panorama Airlines Tennis Cup, Perugia Terra battuta   Nicolás Kicker 6-2, 3-6, 0-6
10. 25 marzo 2018   Qujing International Challenger, Quijing Cemento   Malek Jaziri 6–7(5–7), 1–6
11. 7 aprile 2018   Visit Panama Tennis Cup, Panama Terra battuta   Carlos Berlocq 2-6, 0-6
12. 28 ottobre 2018   Las Vegas Challenger, Las Vegas Terra battuta   Thanasi Kokkinakis 4-6, 4-6

NoteModifica

  1. ^ (EN) Blaz Rola - Player bio - Personal, su atptour.com.
  2. ^ (EN) Mersin 2013 Tennis Men's Singles Final (PDF), su info.mersin2013.gov.tr (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica