Apri il menu principale
Marie Wittman

Marie Wittman, , conosciuta meglio come Blanche Wittman e anche come la "regina delle isteriche" (18591913), è stata la più famosa paziente di Jean-Martin Charcot all'ospedale Salpêtrière[1][2]. Blanche era il nome di una delle sue sorelle, che Marie Wittman avrebbe mormorato più volte durante le sue crisi. Nacque a Parigi ed era sarta di professione, quando, il 6 maggio 1877 (all'età di 18 anni) venne ricoverata nel reparto per epilettici non alienati alla Salpêtrière. I resoconti clinici dell'epoca la descrivono bionda, di carnagione linfatica, con seno voluminoso e numerose lentiggini[3]. Era figlia di un falegname svizzero soggetto a violenti attacchi di rabbia. Sua madre lavorava come lavandaia, uno dei lavori meno pagati e più umili disponibili per le donne dell'epoca.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Jules Janet, L'Hystérie et l'Hypnotisme, d'après la Théorie de la Double Personnalité, in Revue scientiftque, vol. 20, 1888, pp. 617-623.
  2. ^ (EN) S. Giménez-Roldán, Clinical history of Blanche Wittman and current knowledge of psychogenic non-epileptic seizures (PDF), in Neurosciences and History, vol. 4, nº 4, 2016, pp. 122-129.
  3. ^ (FR) D.M. Bourneville e P. Regnard, Iconographie photographique de la Salpêtrière, in Paris: Bureaux du Progrès Médical / Delahaye & Lecrosnier, vol. 3, 1879–1880, p. 7.
Controllo di autoritàVIAF (EN55243414 · ISNI (EN0000 0000 5544 6668 · LCCN (ENn2005089201 · GND (DE130043621 · WorldCat Identities (ENn2005-089201
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie