Apri il menu principale
Bleach: Soul Resurrección
videogioco
Bleach logo.png
Logo della serie
Titolo originaleBleach: Soul Ignition
PiattaformaPlayStation 3
Data di pubblicazioneGiappone 23 giugno 2011
Flags of Canada and the United States.svg 2 agosto 2011
Flag of Europe.svg 16 settembre 2011
Australia 22 settembre 2011
GenereAzione
OrigineGiappone
SviluppoSCE Japan Studio
PubblicazioneGiapponeSony Computer Entertainment,
Stati UnitiNIS America,
EuropaAustraliaNamco Bandai Games
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputSixaxis/DualShock 3
SupportoBlu-ray Disc
Fascia di etàCEROA · ESRBT · PEGI: 12

Bleach: Soul Resurrección (conosciuto come Bleach: Soul Ignition in Giappone[1]) è un videogioco d'azione per PlayStation 3 basato sul manga e anime Bleach. È stato pubblicato nel giugno 2011 in Giappone, ad agosto in Nord America e infine a settembre in Europa e Australia.[2][3] La visual kei rock band giapponese Sid ha composto il tema principale "Ranbu no Melody" (乱舞のメロディ Ranbu no Merodi?, "Melodia della Danza Selvaggia") per la versione giapponese del gioco.[2]

Indice

Personaggi giocabiliModifica

TramaModifica

Dopo l'invasione della Soul Society per salvare Rukia, Ichigo e i suoi compagni partono alla volta dell'Hueco Mundo per salvare Orihime e fermare Aizen e i suoi Espada, che vogliono i poteri della ragazza per conquistare il mondo. Arrivato nell'Hueco Mundo, Ichigo, insieme ai suoi compagni, affronta e sconfigge Yammy, Grimmjow, Nnoitra e Ulquiorra. Successivamente Sousuke e gli Espada rimasti fuggono dall'Hueco Mundo e arrivano sulla Terra, dove invadono la città natale di Ichigo, Karakura. Qui Ichigo e i suoi amici sconfiggono Coyote Stark, Tia Harribel, Barragan e l'ex-capitano Gin Ichimaru. Uccisi gli avversari, Ichigo si scontra contro Aizen nei pressi del deserto di Karakura: Aizen si trasforma in un Arrancar e combatte contro Ichigo, il quale alla fine lo riesce a sconfiggere grazie alla tecnica chiamata Mugetsu. Dopo la sconfitta di Aizen, Ichigo si reca negli inferi per salvare sua sorella e i suoi amici. Qui il giovane shinigami riesce a sconfiggere Kokuto grazie alla fusione con i guardiani degli inferi; fatto ciò Ichigo libera i suoi compagni e sua sorella, e insieme escono dagli inferi.

ScenariModifica

Gi scenari sono in totale 10.

Lista scenari
  1. Soul Society
  2. Hueco Mondo
  3. Las Noches (esterno)
  4. Las Noches (interno)
  5. Falsa Karakura Town
  6. Stanza di Szayel Aporro
  7. Deserto fuori Karakura
  8. Inferno
  9. cupola del Las Noches
  10. Quinta torre del Las Noches

AccoglienzaModifica

La rivista Play Generation diede al gioco un punteggio di 49/100, non riuscendo a trovare particolari pregi dato che i problemi erano legati in particolar modo ai materiali di partenza rispetto che al gioco vero e proprio, il quale soffriva di combattimenti blandi, scarso rispetto del manga originale e contenuti scarni, finendo per trovarlo brutto sotto ogni punto di vista e che i fan di Bleach avrebbero meritato un trattamento sicuramente migliore[4].

NoteModifica

  1. ^ Bleach arriva finalmente su PS3, in Play Generation, nº 62, Edizioni Master, gennaio 2011, p. 6, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ a b NIS America Plans Bleach: Soul Resurrección PS3 Game
  3. ^ Bleach Soul Resurrección, in Play Generation, nº 70, Edizioni Master, settembre 2011, pp. 36-37, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  4. ^ Bleach Soul Resurrección, in Play Generation, nº 72, Edizioni Master, novembre 2011, p. 48, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterniModifica