Apri il menu principale

Blohm + Voss

industria cantieristica navale tedesca
Blohm + Voss Schiffswerft und Maschinenfabrik
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariaKommanditgesellschaft
Fondazione5 aprile 1877 a Amburgo
Fondata daHermann Blohm
Ernst Voss
Sede principaleAmburgo
GruppoThyssenKrupp Marine System AG
SettoreMetalmeccanica
Sito web

La Blohm + Voss Schiffswerft und Maschinenfabrik, conosciuta semplicemente anche come Blohm + Voss, è un'industria cantieristica navale tedesca, sussidiaria della ThyssenKrupp Marine System AG, attiva nel settore civile e militare.

Già Blohm & Voss, si ricorda anche per le numerose navi da guerra e, più recentemente, velivoli utilizzati da Kaiserliche Marine, poi Kriegsmarine, e Luftwaffe durante il periodo che va dalla prima alla seconda guerra mondiale.

Indice

StoriaModifica

 
La Blohm & Voss come si presentava nel 1877.

L'industria fu fondata il 5 aprile 1877 da Hermann Blohm e Ernst Voss, sotto forma di una società in nome collettivo.

Fin dall'inizio disponeva, nei pressi di Amburgo, sull'isola sul fiume Elba chiamata Kuhwerder, di un cantiere navale, costruito su un'area di 15 000 , con tre bacini, di cui ben due utilizzabili per navi lunghe più di cento metri[1].

Prima guerra mondialeModifica

Durante la prima guerra mondiale, la produzione aziendale era principalmente dedicata alla costruzione di sottomarini, anche se l'azienda non possedeva alcuna esperienza in tal senso. Tuttavia, durante gli anni del conflitto, in tutto vennero realizzati ben 98 sottomarini, contro alcune navi mercantili, 6 cacciatorpediniere, un "Kleiner" e 2 incrociatori pesanti.

A causa dell'arruolamento della popolazione maschile, la forza lavoro mancante venne rimpiazzata da personale femminile e dai prigionieri di guerra.

Seconda guerra mondialeModifica

Nel periodo della seconda guerra mondiale dai cantieri della Blohm & Voss uscirono la corazzata Bismarck e un numero elevato di sottomarini (U-Boot). In questo periodo inoltre la Blohm & Voss produsse aerei sia di linea (per la Lufthansa), sia militari (destinati alla Luftwaffe) tramite la società sussidiaria Hamburger Flugzeugbau, cosicché gli aeroplani prodotti erano indicati sia con la sigla BV che Ha.

Secondo dopoguerraModifica

Dopo la seconda guerra mondiale, è rimasta attiva, particolarmente nel settore navale. Oltre a continuare la produzione di navi, si è occupata anche di progettare e realizzare strutture più specialistiche, come le piattaforme petrolifere (per esempio lo Scarabeo 3).

Dal 1955 assume l'attuale ragione sociale Blohm + Voss Schiffswerft und Maschinenfabrik.

OggiModifica

 
Il bacino di carenaggio della Blohm + Voss sul fiume Elba.

Navi e sottomariniModifica

NaviModifica

 
Lo Scharnhorst in una foto anteguerra

SottomariniModifica

YachtModifica

  • Savarona, 28 febbraio 1931
  • Katalina, 1987
  • Lady Moura, 31 maggio 1990
  • Golden Odyssey, 25 maggio 1990
  • Enigma (ex ECO e Katana), 20 agosto 1991
  • A, 2008
  • Eclipse, 12 giugno 2009

AeroplaniModifica

 
Un bozzetto di un BV 141.

Ordigni belliciModifica

NoteModifica

  1. ^ Zeittafel Blohm + Voss[collegamento interrotto] PDF-Datei, Abgerufen: 27.12.2008.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN247776808 · LCCN (ENn98088183 · GND (DE2164090-7