Apri il menu principale
Bluebird-Proteus CN7
1962 Bluebird Campbell CN7.JPG
La Bluebird-Proteus CN7
Tipo recordRecord di velocità terrestre
Propulsioneturbina aeronautica
CostruttoreNorris Brothers
Ultimo record5 ottobre 1964 a Lago Eyre
PilotaRegno Unito Donald Campbell
Velocità648,728 km/h
Dati tecnici
MotoreBristol-Siddley Proteus a turbina
ProgettoNorris Brothers
Beaulieu National Motor Museum, Beaulieu (460963) (13486866043).jpg
La sezione posteriore del mezzo

La Bluebird-Proteus CN7 è una vettura da record realizzata su commissione di Donald Campbell nel 1962.

Indice

SviluppoModifica

La costruzione del mezzo fu voluta da Donald Campbell (figlio di Malcom Campbell) per tentare di battere il record di velocità massima su terra.

TecnicaModifica

La vettura venne costruita dalla Norris Brothers di Burgess Hill. Non era dotata di telaio e come propulsore impiegava una turbina derivata da un Bristol Britannia che erogava la potenza di 4100 cv. Tale motore veniva gestito da due cambi forniti dalla Devid Brown ad unica marcia e sforniti di frizione e differenziale. Le sospensioni erano indipendenti con ammortizzatori oleopneumatici, mentre i freni a disco erano azionati ad aria compressa. Gli pneumatici erano realizzati dalla Dunlop ed erano progettati per resistere fino alla velocità di 764 km/h.

RecordModifica

Dopo un iniziale tentativo andato a finire male, nel 1964 Campbell ottenne il record di 648,728 km/h presso il lago Eyre in Australia.[1]

NoteModifica

  1. ^ Bluebird Official Site, su bluebirdspeedrecords.com. URL consultato il 28 maggio 2014.

Altri progettiModifica