Apri il menu principale

Boeing CH-47 Chinook

elicottero Boeing
(Reindirizzamento da Boeing CH-47)
Boeing CH-47 Chinook
CH-47 2.jpg
Un CH-47 del U.S. Army in fase di decollo
Descrizione
Tipoelicottero pesante da trasporto
Equipaggio2 piloti
1 addetto al carico
CostruttoreStati Uniti Boeing
Italia Leonardo su licenza la versione ICH-47F personalizzata per l'Esercito Italiano
Data primo volo21 settembre 1961
Data entrata in servizio1962 con l'U.S. Army
Utilizzatore principaleStati Uniti U.S. Army
Altri utilizzatorivedi qui
Esemplari1 179[1]
Costo unitarioin media 35 milioni di USD (2008)[2]
Sviluppato dalCH-46 Sea Knight
Dimensioni e pesi
BOEING VERTOL CH-47 CHINOOK.png
Tavole prospettiche
Lunghezza30,1 m
15,9 m (solo fusoliera)
Altezza5,7 m
Diametro rotore18,3 m
Superficie rotore260
Peso a vuoto10 185 kg
Peso carico12 100 kg
Peso max al decollo22 680 kg
Passeggeri33-55 soldati
Capacità12 700 kg o
24 barelle + 3 soccorritori
Propulsione
Motore2 Turbine Lycoming T55-GA-714
Potenza2 800 kW, (5 069 shp)
Prestazioni
Velocità max315 km/h (170 kt)
Velocità di crociera256 km/h (138 kt)
Velocità di salita10,1 m/s (1 522 ft/min)
Autonomia2 060 km
Raggio di azione425 km
Tangenza5 640 m (18 500 ft)
Armamento
Mitragliatrici3 MS60D da 7,62 mm
(2 nelle fiancate, 1 in rampa)

Boeing.com

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il Boeing CH-47 Chinook è un elicottero pesante (fascia da 9 a 12 tonnellate) da trasporto. È caratterizzato principalmente da una configurazione a 2 rotori: uno sopra la cabina di pilotaggio, il secondo nella sezione di coda come per il CH-46 e non nella consueta configurazione rotore principale e rotore anti-coppia. Il CH-47 si caratterizza anche per una grande fusoliera (15 m di lunghezza) con portellone cargo di coda; ha due turbine Honeywell (Lycoming) T55-L-712E montate nella sezione di coda in due gondole esterne sotto al rotore posteriore. L'elicottero è dotato di carrello d'atterraggio fisso composto da quattro ruote in configurazione 2-2.

Indice

SviluppoModifica

Sviluppato a partire dal 1956 quale versione ingrandita del Vertol (poi Boeing/Vertol) CH-46, il YCH-47A effettuò il suo primo volo il 21 settembre 1961 e venne messo in servizio presso l'U.S. Army nel 1962 come CH-47A. Nel corso degli anni sono state sviluppate tutta una serie di migliorie confluite nelle versioni -B; -C; -D; -F; si può dire che le versioni -B e -C sono simili alla -A; mentre una vera prima modifica avvenne con la versione -D, infatti nel 1982 l'US Army ordinò di portare 479 esemplari nelle Versioni -A, -B e -C allo standard della versione -D. Nel 2001 Boeing ha realizzato una nuova versione la -F da costruire sia come elicottero nuovo o come aggiornamento delle versioni precedenti, in particolare per le versioni -C e -D.

Di questo elicottero su richiesta del USSOCOM è stata sviluppata un'apposita versione per le operazioni speciali e il Combat-SAR denominata MH-47E. Nell'ottobre 2006, la Boeing ha vinto il concorso CSAR-X per la sostituzione dei HH-60 Pave Hawk dell'USAF con la versione HH-47 per il Combat-SAR; battendo il concorrente europeo US-101 e l'H-92

Del CH-47 sono stati prodotti circa 1200 esemplari nelle varie versioni. Anche se molto anziano come progetto è molto apprezzato come elicottero ed il suo impiego è diffuso e si presume possa restare in servizio per molti decenni ancora soprattutto con le sue ultime versioni CH-47F e HH-47. I motivi dell'interessamento di molte forze armate a questo elicottero sono legate alle elevate capacità di carico interne ed esterne. Il Chinook è capace di trasportare materiale su ben tre punti d'aggancio nella parte ventrale della fusoliera impiegando il gancio baricentrico ed i ganci anteriore e posteriore, utilizzabili singolarmente, in tandem (anteriore e posteriore) od anche tutti insieme. La Boeing detentrice del progetto originale ha autorizzato AgustaWestland (poi confluita in Leonardo S.p.a., già Finmeccanica) e Kawasaki alla produzione su licenza dell'elicottero rispettivamente in Italia e in Giappone.

In Italia il velivolo viene impiegato anche per la lotta agli incendi.

VersioniModifica

  • CH-47A (1961)
  • CH-47B (1967)
  • CH-47C (1967)
  • CH-47D (1979)
  • CH-47SD (2001)
  • CH-47F (2001)
  • ACH-47A, (Vietnam)
  • MH-47E, Combat Search and Rescue (Combat-SAR) (1991)
  • MH-47G, Combat Search and Rescue (Combat-SAR) (2001)
  • HH-47 CSAR-X (Combat Search and Rescue) (2006)

UtilizzatoriModifica

 
Clienti militari del CH47 nel mondo in blu; ex clienti in rosso.
 
Un CH-47F
  Arabia Saudita
  • CH47C
  Argentina
  • CH47C, CH47E
  Australia
  • CH47C, CH47D
  Canada
  • CH47F
  Corea del Sud
opera all'ottobre 2017 con 5 HH-47D utilizzati per il Combat SAR[3]
opera, al febbraio 2018, con 17 dei 18 CH-47D consegnati, che verranno sottoposti ad un programma di aggiornamento.[4]
  Egitto
  • CH47C, CH47D
  Giappone
17 CH-47J in servizio a tutto il 2017.
63 tra CH-47J e CH-47JA in servizio a tutto il 2017.
  Grecia
opera al maggio 2019 con 13 CH-47D, 9 CH47SD e 9 CH-47DG.[5][6] Ulteriori 5 CH-47D sono stati ordinati ad aprile 2017 ed in attesa di consegna.[5]
  India
15 CH-47F ordinati nel 2015 ed in consegna nel 2019.[7] Il primo esemplare è stato accettato negli Stati Uniti d'America a febbraio 2019.[8] I primi 4 esemplari sono entrati in servizio a marzo 2019.[9][10][11]
  Iran
  • CH47C
  Israele
  • CH47E o CH47F
  Italia
 
CH 47 AgustaWestland, in livrea blu per i trent'anni dell 1º Rgt. "ANTARES" dell'Aviazione dell'Esercito al museo del volo Volandia
 
Particolare dell'interno del CH 47 AgustaWestland, dell'Aviazione dell'Esercito al museo del volo Volandia
opera con CH47C, CH47C+, CH47F, CH-47F ER

(AgustaWestland)

  Libia
  • CH47C
  Marocco
opera al marzo 2017 con 7 dei 12 CH-47C acquistati nel periodo 1979/1982, a cui sono stati affiancati 3 CH-47D ex US Army acquistati nel 2009.[12]
  Nigeria
  • CH47C
  Paesi Bassi
A maggio 2017 sono in organico 11 CH-47D ricevuti nel 1995, e sei CH-47F consegnati dal 2012.[13] Ulteriori 14 CH-47F sono stati ordinati in due lotti (12 + 2) nel 2016 ed a maggio 2017, consentendo così, entro il 2020, di ritirare dal servizio tutti i CH-47D.[13]
  Regno Unito
opera, all'ottobre 2018, con Chinook 38 HC4, 8 HC5 e 14 HC6.[14][15] Gli HC4/HC4A sono degli HC2/HC2A che sono stati aggiornati in base al Progetto Julius, mentre gli HC5 sono HC3 aggiornati.[15] Tutti le versioni precedenti saranno portate allo standard HC6 (di cui sono stati ordinati 14 esemplari) basati sui CH-47F americani, la cui consegna è prevista per il dicembre 2015 e la piena operatività per inizio 2017.[15][16] La vendita di ulteriori 16 MH-47EG è stata autorizzata dal Dipartimento di Stato USA il 19 ottobre 2018.[14]
  Singapore
  • CH47D
  Spagna
17 CH-47D in servizio al gennaio 2019, che saranno tutti aggiornati allo standard CH-47F.[17][18][19]
  Stati Uniti
414 tra CH-47D e CH-47F in servizio al dicembre 2018.[20]
69 MH-47G in servizio a settembre 2018, a cui si aggiungeranno 4 MH-47G Block II ordinati a luglio 2018 ed ulteriori 6 ordinati a giugno 2019.[21][22][23]
ha operato o opera attualmente con CH47A, CH47B, CH47C, CH47D, MH47D, MH47E, CH47F, MH47G e HH-47 CSAR-X.
  Taiwan
9 CH-47SD ordinati nel 1999 e consegnati nel 2002-2003.[24] Un esemplare si è schiantato il 18 dicembre 2008.[25]
  Thailandia
  • CH47D
  Turchia
11 CH-47F ordinati in due lotti rispettivamente da 6 e 5 nel 2011, 7 consegnati al settembre 2018.[26]
  Vietnam
operò con diversi esemplari catturati dalla sudvietnamita Khong Quan Viet Nam.
  Vietnam del Sud
operò con 34 CH-47.

Operazioni a cui ha partecipatoModifica

 
CH-47 statunitense in servizio in Afghanistan

Il CH-47 è stato usato in varie operazioni in tutto il mondo. Di seguito vediamo una panoramica di tutte le operazioni effettuate divise per nazione e appartenenza degli elicotteri.

Stati Uniti d'AmericaModifica

Regno UnitoModifica

 
CH-47 della RAF

Paesi BassiModifica

 
CH-47C Chinook dell'Esercito Italiano in volo
 
CH-47 italiano con equipaggiamento antincendio
  • Kosovo (2000): 3 elicotteri impiegati nella KFOR
  • Eritrea (2001): missione di pace ONU
  • Iraq (2003-2004): 4 elicotteri

GiapponeModifica

 
Versione della Libyan Air Force
 
Coda e chiglia

ItaliaModifica

IranModifica

AustraliaModifica

Cultura di massaModifica

IncidentiModifica

La dinamica dell'incidente, come riferita dal Ministro della Difesa Lelio Lagorio in risposta ad un'interrogazione parlamentare, fu ricostruita attribuendo il disastro all'urto del rotore posteriore con una struttura a terra, mentre l'elicottero stava ultimando il posizionamento a terra di rientro da un'attività dimostrativa nel deserto, con conseguente perdita di controllo, ulteriori impatti con conseguente fuoriuscita di carburante ed incendio. Oltre all'equipaggio militare, persero la vita tre dei quattro tecnici civili presenti a bordo.[29]

NoteModifica

  1. ^ (EN) "CH-47D/F Chinook ", www.boeing.com. URL consultato il 21 novembre 2010.
  2. ^ (EN) "Chinook Replaces Blackhawk in Combat", www.strategypage.com. URL consultato il 21 novembre 2010.
  3. ^ "KOREAN AIR, BOEING PROPOSE CHINOOK UPGRADE COLLABORATION" Archiviato il 20 ottobre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 20 ottobre 2017, URL consultato il 20 ottobre 2017.
  4. ^ "Corea del Sud. Aggiornamento dei CH-47D" - "Aeronautica & Difesa" N. 376 - 02/2018 pag. 70
  5. ^ a b "US APPROVES ADDITIONAL CH-47Ds FOR GREECE" Archiviato il 28 luglio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 2 maggio 2017, URL consultato il 28 luglio 2017.
  6. ^ "LE PARC AÉRIEN DE L’AEROPORIA STRATOU EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 26 maggio 2019, URL consultato il 28 maggio 2019.
  7. ^ "Hanno iniziato le prove in volo i primi Chinook e Apache destinati all'India- "Aeronautica & Difesa" N. 383 - 09/2018 pag. 73
  8. ^ "INDIA RECEIVES FIRST CHINOOK HELO", su janes.com, 4 febbraio 2019, URL consultato il 7 febbraio 2019.
  9. ^ "IAF INDUCT FIRST FOUR OF 15 CHINOOK HELICOPTERS", su janes.com, 25 marzo 2019, URL consultato il 27 marzo 2019.
  10. ^ "India. Arrivati i primi CH-47F" - "Aeronautica & Difesa" N. 390 - 04/2019 pag. 74
  11. ^ "Entrati in servizio i primi CH-47F(I) indiani" - "Aeronautica & Difesa" N. 391 - 05/2019 pag. 78
  12. ^ "Le Forze Armate del Marocco" - Rivista italiana difesa" N. 3 - 03/2017 pp. 64-75
  13. ^ a b "Il libro bianco della difesa olandese" - "Rivista italiana difesa" N. 6 - 06/2018 pag. 28
  14. ^ a b "UK CLEARED TO PROCURE ADDITIONAL CHINOOK HELICOPTERS LIKELY CONFIGURED FOR SPECIAL OPERATIONS", su janes.com, 22 ottobre 2018, URL consultato il 22 ottobre 2018.
  15. ^ a b c "RAF UPGRADING HC4 CHINOOKS TO NEW HC6A STANDARD" Archiviato il 28 luglio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 28 luglio 2017, URL consultato il 28 luglio 2017.
  16. ^ "Upgrade per i Chinook HC4 della RAF" - Aeronautica & Difesa" N. 371 - 09/2017 pag. 22
  17. ^ "SPAIN TO UPGRADE CH-47D CHINOOKS TO CH-47F STANDARD", su janes.com, 7 gennaio 2019, URL consultato il 7 gennaio 2019.
  18. ^ "US APPROVES CH-47F SALE TO SPAIN", su janes.com, 10 aprile 2018, URL consultato il 13 aprile 2018.
  19. ^ "Spagna Trattative per 17 Chinook" - Aeronautica & Difesa" N. 383 - 09/2018 pag. 77
  20. ^ (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 33. URL consultato il 17 giugno 2019.
  21. ^ "Ordinati quattro MH-47G Block II" - "Aeronautica & Difesa" N. 383 - 09/2018 pag. 80
  22. ^ "EL ARMY ENCARGA MÁS CHINOOKS PARA OPERACIONES ESPECIALES", su defensa.com, 17 giugno 2019, URL consultato il 17 giugno 2019.
  23. ^ "PENTAGONO AWARDS PAIR OF CONTRACTS FOR BOEING MH-47G CHINOOK AIRCRAFT PARTS", su janes.com, 14 giugno 2019, URL consultato il 17 giugno 2019.
  24. ^ "BOEING CH-47SD CHINOOK" Archiviato il 26 luglio 2018 in Internet Archive., su taiwanairpower.org, 22 novembre 2008, URL consultato il 8 ottobre 2018.
  25. ^ "ACCIDEN BOEING CH-47SD CHINOOK 7303", su aviation-safety.net, 19 dicembre 2008, URL consultato il 8 ottobre 2018.
  26. ^ "TURQUÍA EMPIEZA A RECIBIR SU SEGUNDO LOTE DE HELICÓPTEROS CH-47F CHINOOK", su defensa.com, 10 settembre 2018, URL consultato il 12 settembre 2018.
  27. ^ http://www.helis.com/database/modelorg/249/ lista dei Chinook dell'Esercito Italiano.
  28. ^ http://onoreefedelta.blogspot.com/2007/05/militari-deceduti-durante-il-servizio.html blog dedicato ai militari caduti all'estero.
  29. ^ Camera dei Deputati, allegato al resoconto della seduta del 28 settembre 1981, risposte scritte ad interrogazioni, pp. 4572-73.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh89003785