Bogoboj Atanacković

Bogoboj Atanacković (in serbo Богобој Атанацковић?; Baja, 1826Novi Sad, 1858) è stato uno scrittore serbo.

BiografiaModifica

 
Assemblea serba nel maggio 1848 in Karlovci; Atanacković è stato dipinto accanto a un baldacchino
 
Jakov Ignjatovic, anche lui esule a Parigi assieme ad Atanacković

Bogoboj Atanacković nacque a Baja nel 1826 in una ricca famiglia serba.[1]

I suoi studi elementari li effettuò a Baja, dopo di che si diplomò al liceo di Pest, infine frequentò giurisprudenza a Pest, a Bratislava e poi a Vienna.[1][2]

Dopo aver viaggiato all'estero, cercò di svolgere la professione di avvocato a Novi Sad, ma poi tornò alla città natia, dove morì precocemente di tubercolosi.[2]

Atanacković occupa nella letteratura serba un ruolo importante, perché fu il pioniere e il fondatore della narrativa romantica e sentimentale e della letteratura serba moderna,[3][2] anche se risultò ispirato e influenzato dalla letteratura straniera.[4]

Scrisse racconti, come Piccolo dono alle donne serbe (Darak srpkinji, 1845-1846); canzoni; novelle, tra le quali Regalo a una Serba, 1845-46; romanzi, tra cui Due idoli (Dva idola, 1851-1852),[3]dove coniugò il tema sentimentale con quello patriottico.[4]

Partecipò attivamente ai movimenti giovanili organizzati prima della guerra d'indipendenza ungherese e ai movimenti di rinascita nazionale.[2] Proclamò la riconciliazione con gli ungheresi e sostenne la guerra d'indipendenza ungherese contro l'Austria.[1]

Prese parte alla rivoluzione del 1848 e per questo motivo fu costretto ad emigrare a Parigi, dove soggiornò per circa un biennio, assieme allo scrittore e giornalista Jakov Ignjatović.[5]

OpereModifica

  • Piccolo dono alle donne serbe (Darak srpkinji, 1845-1846);
  • Regalo a una Serba, 1845-46;
  • Due idoli (Dva idola, 1851-1852).

NoteModifica

  1. ^ a b c (HU) Bogoboj Atanacković, su kozterkep.hu. URL consultato il 12 marzo 2019.
  2. ^ a b c d Bogoboj Atanacković, in le muse, I, Novara, De Agostini, 1964, p. 432.
  3. ^ a b Bogoboj Atanacković, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 12 marzo 2019.
  4. ^ a b Atanacković, Bogoboj, su sapere.it. URL consultato il 12 marzo 2019.
  5. ^ (FR) L'influence Du Realisme Francais Dans Le Roman Serbocroate, su books.google.it. URL consultato il 12 marzo 2019.

BibliografiaModifica

  • (SR) Dimitrije Bogdanovic, "Letteratura serba tra tradizione e cronaca del suo tempo". Storia del popolo serbo, II, Belgrado, Cooperativa letteraria serba, 1982.
  • (SR) Mirjana Brkovic, La prosa di Bogoboj Atanacković - tesi di dottorato, Novi Sad, Facoltà di filosofia dell'Università di Novi Sad, 2010.
  • (SR) Jovan Deretić, Romanzo serbo: 1800-1950, Belgrado, Nolit, 1981.
  • (HR) Jovan Deretić, Put srpske književnosti: identitet, granice, težnje, Srpska književna zadruga, 1996.
  • (HR) Gojko Desnica, Književnost srpskog naroda 1170-1940, Zajednica pisaca, 1983.
  • (EN) Pavle Ivić, The History of Serbian Culture, Edgware, Porthill Publishers, 1995.
  • (SR) Marija Kleut, Letteratura popolare serba, Libreria degli editori Zoran Stojanovic, 2001.
  • (SR) Mita Popovic, Bogoboj Atanacković, Novi Sad, Letopis Matice srpske, 1885.
  • (SR) Jovan Skerlic, Scrittori e libri II, Belgrado, Prosveta, 1964.
  • (SR) Jeremija Živanović, I viaggi di Bogoboj Atanackovic, in Rivista letteraria serba, nº 179, Belgrado, 1908.
  • (SR) Dragiša Živković, Letteratura serba nel contesto europeo, Cooperativa letteraria serba, 2004.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8970679 · ISNI (EN0000 0000 5563 4757 · LCCN (ENn88680806 · GND (DE1055479082 · BNF (FRcb107140058 (data) · CERL cnp01991063 · WorldCat Identities (ENn88-680806