Boite

torrente delle Domomiti

Il Boite (ra Bóite in ladino ampezzano e la Guóite o la Buóite in ladino cadorino) è un corso d'acqua a carattere torrentizio delle Dolomiti, affluente destro del fiume Piave, lungo 45,07 km e con un bacino di 396 km² (sia per lunghezza che per ampiezza del bacino, è il secondo affluente del Piave per importanza dopo il Cordevole).

Boite
La valle dove il Boite si immette nel Piave
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regioni  Veneto
Province  Belluno
Lunghezza45,07 km[1]
Portata media12,71 m³/s[2]
Bacino idrografico395,9 km²[2]
Altitudine sorgente1 800 m s.l.m.
NasceLocalità Campo Croce, Cortina d'Ampezzo
AffluentiRio Travenanzes, Costeana, Felizon, Bigontina, Rio Orsolina, Rio Assola, Rite, Rio Rudan, Vallesina
SfociaPiave, presso Perarolo di Cadore
46°23′47.12″N 12°21′25.75″E
Mappa del fiume
Mappa del fiume

Caratteristiche

modifica

Nasce a nord di Cortina d'Ampezzo, in località Cianpo de Crosc, a quota 1.800 m. circa (il primo tratto è detto, in ladino: Aga de Cianpo de Crósc, ossia "Acqua di Campo Croce"), attraversa i comuni di Cortina d'Ampezzo, San Vito di Cadore, Borca di Cadore, Vodo di Cadore, Valle di Cadore per immettersi nel Piave a Perarolo di Cadore dopo aver attraversato l'omonima valle.

Nel suo corso riceve numerosi torrenti e rii montani, di cui il maggiore è il torrente Rite da Cibiana di Cadore. Sul corso del Boite vi sono i laghi artificiali di Vodo e Valle di Cadore.

Poco più a valle del bacino di Vodo, il Boite passa per la gola detta Chiusa di Venas, dal nome dell'omonimo paese soprastante, che rivestì un'importanza strategica e militare per diversi secoli.

Il torrente dà anche il nome all'unione montana che riunisce tutti i paesi sopracitati, ad eccezione di Cortina e Perarolo.

Galleria d'immagini

modifica
  1. ^ Somma dell'acqua di Campo Croce e rio Boite (4,58 km) e del torrente Boite (40,49 km).
    Elenco corsi d'acqua della rete idrografica regionale (PDF), su Piano straordinario triennale interventi di difesa idrogeologica, Regione Veneto. URL consultato il 15 dicembre 2014.
  2. ^ a b ADBVE, Relazione Risorse idriche del bacino del Piave dell'Autorità di Bacino dell'Alto Adriatico (PDF), su adbve.it. URL consultato l'8 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2014).

Altri progetti

modifica
  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto