Apri il menu principale

Boleslao II di Slesia

Alto duca di Polonia e Slesia
Boleslao II Rogatka
Boleslaus II the Bald.jpg
Alto Duca di Polonia
In carica 1241
Predecessore Enrico II il Pio
Successore Corrado I di Masovia
Duca di Slesia
In carica 1241–1248
Predecessore Enrico II il Pio
Successore Enrico III il Bianco
Duca di Legnica
In carica 1248–1278
Successore Enrico V
Nascita c. 1220-1225
Morte 26/31 dicembre 1278
Padre Enrico II il Pio
Madre Anna di Boemia
Consorti Edvige di Anhalt
Eufemia di Pomerania
Sofia di Dyhrn

Boleslao II di Slesia, noto anche come il Calvo e (in lingua tedesca) Boleslaus II., Boleslaw/Boleslaus der Wilde, in polacco Bolesław II Rogatka, in ceco Boleslav II. Lysý Rohatka (Calvus) (1217 circa – 1278), fu dal 1242 al 1248 duca di Slesia e dal 1248 alla morte, duca di Legnica. Boleslao apparteneva alla dinastia dei Piasti. I suoi genitori erano il granduca di Polonia e duca di Slesia Enrico II il Pio e Anna di Boemia (†1265), figlia del re di Boemia Ottocaro I e di Costanza d'Ungheria.

BiografiaModifica

Dopo la morte del padre Enrico nel 1241 Boleslao assunse la reggenza del ducato di Slesia per i suoi fratelli minorenni. Con la suddivisione ereditaria del 1248 a Boleslao toccò il ducato di Legnica ed al fratello Enrico il ducato di Breslavia. Dopo le liti con il fratello Corrado, che nel 1249 si dimise da vescovo di Passau, Corrado divenne duca di Glogau. Boleslao ebbe ulteriori contrasti con il vescovo di Breslavia Tommaso, in merito all'immunità ecclesiastica. Per questo finì in prigionia e venne colpito da interdetto.

Nel 1252 stabilì Legnica come propria città di residenza, ove impose il diritto tedesco. Nel 1274 venne in conflitto con il nipote Enrico IV di Breslavia, lo catturò ma fu costretto a liberarlo dal re Ottocaro II di Boemia.

Matrimoni e discendenzaModifica

Nel 1242 Boleslao sposò Edvige († 1259), figlia del conte Enrico I di Anhalt. La coppia ebbe i seguenti figli:

  • Enrico V († 1296), duca di Liegnitz
  • Bolko I († 1301), duca di Jauer e Schweidnitz
  • Bernardo I (1253/57–1286), duca Jauer e Löwenberg
  • Agnese (1253/57–1265), sposata dal 1259/60 con Ulrico I di Württemberg
  • Edwige (prima del 1259 – dopo il 1280), sposata dal 1265/70 con Corrado II, duca di Masovia († 1294)
  • Elisabetta, sposata dal 1268 Ludovico di Hakeborn

Dopo la morte di Edvige Boleslao sposò in seconde nozze Alenta/Adelheid (Euphemia) (ca. 1254–1296/1309), figlia del duca Sambor II di Pomerelia e di Matilde del Meclenburgo. Da questo matrimonio nacque:

  • Caterina († dopo il 1270), morta bambina.

Boleslao intrecciò quindi una relazione adulterina con Sofia di Dyhrn; la moglie legittima Alenta/Adelheid lo lasciò e rientrò, in condizioni di salute poco buone, in Pomerelia; il matrimonio con Boleslao venne annullato nel 1275.

Nel 1277 Boleslao sposò con matrimonio morganatico l'amante Sofia di Dyhrn (1255/57-1323), figlia di Corrado di Dyhrn e di Elisabetta di Haugwitz. Da questo matrimonio nacque un solo figlio, Jaroslaw, deceduto in giovane età.

BibliografiaModifica

(in lingua tedesca, salvo diverso avviso)

  • Colmar Grünhagen: Boleslaw II., Herzog von Schlesien, der Kahle, in: Allgemeine Deutsche Biographie (ADB), Band 3, Duncker & Humblot, Leipzig 1876, S. 100 f.
  • Hans Jürgen Rieckenberg: Boleslaw II., der Kahle in Neue Deutsche Biographie (NDB), and 2, Duncker & Humblot, Berlin 1955, ISBN 3-428-00183-4, S. 430 f.
  • Hugo Weczerka (Hrsg.): Handbuch der historischen Stätten. Schlesien. Kröner, Stuttgart 1977, ISBN 3-520-31601-3, Stammtafeln auf S. 590 und 593.
  • Karl Friedrich Pauli: Allgemeine preußische Staats-Geschichte ecc., 7. Band. Verlag C.P.Franckens, Halle 1767.

Altri progettiModifica

 
Jan Matejko, Boleslao II Rogatka con Sofia Doren e un musico, 1877.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN25423502 · ISNI (EN0000 0000 1595 6663 · GND (DE120032430 · CERL cnp00559436 · WorldCat Identities (EN25423502
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie