Apri il menu principale
Targa commemorativa del bombardamento aereo di Umbertide

Il bombardamento di Umbertide (provincia di Perugia) del 25 aprile 1944, è stato uno degli eventi più drammatici subiti dalla cittadina umbra.

I FattiModifica

Alle ore 10:20, una squadriglia di caccia-bombardieri anglo-statunitensi puntò sulla cittadina di Umbertide; ogni aereo sganciò 2 bombe investendo il centro storico e radendo al suolo il quartiere di San Giovanni (oggi Piazza XXV Aprile).

Le vittime del bombardamento furono 74. Gli obiettivi dei caccia-bombardieri dovevano essere i 2 ponti sul Tevere.

L'allarme non venne fatto suonare per espresso divieto del prefetto di Perugia.

Nel pomeriggio un secondo bombardamento distrusse una delle arcate del ponte sul Tevere.

Il centro di Umbertide fu ridotto ad un cumulo di macerie: oltre il 50% delle abitazioni venne raso al suolo, 900 furono gli sfollati.

L'esodoModifica

Iniziò da quel giorno l'esodo degli abitanti di Umbertide verso le campagne fino all'arrivo degli Alleati il 5 luglio 1944.

  Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della seconda guerra mondiale