Bombus terrestris

specie di animali della famiglia Apidae

Il bombo terrestre (Bombus terrestris (Linnaeus, 1758)) è un imenottero della famiglia degli Apidi, spesso chiamato anche calabrone, sebbene quest'ultimo nome si riferisca principalmente ad un'altra specie.
È una delle specie di Bombus più diffusa in Europa.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Bombo terrestre
Bombus terrestris
Stato di conservazione
Specie non valutata
Classificazione scientifica
DominioEukaryota
RegnoAnimalia
SottoregnoEumetazoa
SuperphylumProtostomia
PhylumArthropoda
SubphylumTracheata
SuperclasseHexapoda
ClasseInsecta
SottoclassePterygota
CoorteEndopterygota
SuperordineOligoneoptera
SezioneHymenopteroidea
OrdineHymenoptera
SottordineApocrita
SezioneAculeata
SuperfamigliaApoidea
FamigliaApidae
SottofamigliaApinae
TribùBombini
GenereBombus
SpecieB. terrestris
Nomenclatura binomiale
Bombus terrestris
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Apis terrestris
Linnaeus, 1758

Descrizione modifica

 
B. terrestris in fase di bottinatura.

L'operaia si caratterizza per la colorazione bianca dell'ultimo segmento dell'addome, mentre nella regina è di colore giallo-arancio; ha un corpo peloso e tozzo, grazie al quale è capace di trasportare grandi quantità di polline. Ha 3 paia di zampe, di cui quelle anteriori più aerodinamiche. Di carattere molto mite, punge solamente se costretto.
La regina misura 2–2,7 cm, mentre le operaie 1,5–2 cm.[1]

Biologia modifica

Comportamento modifica

La regina (che vive fino a 1 anno) esce dall'ibernazione all'inizio dell'anno, tuttavia in zone in cui l'inverno è più mite invece di rimanere ibernata, si alimenta di fiori di edera. Fa il nido e depone le uova da cui nascono le operaie, che la aiuteranno a costruire la colonia velocemente, mentre la regina continua a deporre le uova. A differenza della regina, le operaie vivono solo qualche settimana e si possono osservare frequentemente sui fiori.[1]

In Italia sono stati condotti studi sull'utilizzo di Bombus terrestris nella lotta biologica alla muffa grigia della fragola.[2]

Alimentazione modifica

Il bombo si nutre di nettare e polline preso dai fiori.[1]

Riproduzione modifica

I maschi, che raggiungono la maturità sessuale entro alcune settimane, nascono a fine estate insieme alle nuove regine, in seguito lasciano la colonia per accoppiarsi e morire poco dopo. Nel mentre le giovani regine trovano un luogo dove ibernarsi.[1]

Distribuzione e habitat modifica

Sono diffusi in tutta Europa. Vivono in aperta campagna con piante angiosperme.[1]

Note modifica

  1. ^ a b c d e David Alderton, Animali, Rusconi Libri, 2012.
  2. ^ Pinna M., Gamba U., Spagnolo S., Impiego di Bombus terrestris (L.) per la diffusione di antagonisti naturali di Botrytis cinerea (Pers.) in ambienti protetti coltivati a fragola, Atti del congresso AIPP "La difesa delle colture in agricoltura biologica", 23-24 novembre 2004, Cesena (FO). PDF

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica