Apri il menu principale

Border - Creature di confine

Film del 2018 diretto da Ali Abbasi
Border - Creature di confine
Titolo originaleGräns
Lingua originalesvedese
Paese di produzioneSvezia, Danimarca
Anno2018
Durata101 min
Rapporto2,35:1
Generefantastico, drammatico, thriller, sentimentale
RegiaAli Abbasi
SoggettoJohn Ajvide Lindqvist (racconto)
SceneggiaturaAli Abbasi, Isabella Eklöf, John Ajvide Lindqvist
ProduttoreNina Bisgaard, Piodor Gustafsson, Petra Jönsson
Produttore esecutivoMeta Louise Foldager Sørensen, Tomas Eskilsson, Louis Tisné, Daniel Sachs, Håkan Pettersson, Anna Croneman, Peter Nyrén, Thomas Gammeltoft, Erika Wasserman
Casa di produzioneMeta Film Stockholm, Spark Film & TV, Kärnfilm
Distribuzione in italianoWanted Cinema, PFA Films, Valmyn
FotografiaNadim Carlsen
MontaggioOlivia Neergaard-Holm, Anders Skov
Effetti specialiPeter Hjorth
MusicheChristoffer Berg, Martin Derkov
ScenografiaFrida Hoas
CostumiElsa Fischer
TruccoGöran Lundström, Pamela Goldammer, Erica Spetzig
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Border - Creature di confine (Gräns) è un film del 2018 diretto e co-sceneggiato da Ali Abbasi, tratto dal racconto Confine di John Ajvide Lindqvist, originariamente pubblicato nel 2005 all'interno della raccolta Muri di carta.

Il film è stato selezionato per rappresentare la Svezia ai premi Oscar 2019 nella categoria per il miglior film in lingua straniera, senza però riuscire a entrare nella cinquina di film candidati.[1]

TramaModifica

Tina ha un fisico massiccio e un naso eccezionale per fiutare le emozioni degli altri. Impiegata alla dogana è infallibile con sostanze e sentimenti illeciti. Viaggiatore dopo viaggiatore, avverte la loro paura, la vergogna, la colpa. Tina sente tutto e non si sbaglia mai. Almeno fino al giorno in cui Vore non attraversa la frontiera e sposta i confini della sua conoscenza più in là. Vore sfugge al suo fiuto ed esercita su di lei un potere di attrazione che non riesce a comprendere. Sullo sfondo di un'inchiesta criminale, Tina lascia i freni e si abbandona a una relazione selvaggia che le rivela presto la sua vera natura. Uno choc esistenziale il suo che la costringerà a scegliere tra integrazione o esclusione.

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima il 10 maggio 2018 al 71º Festival di Cannes, nella sezione Un Certain Regard.[2][3]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche svedesi a partire dal 31 agosto 2018 e in quelle danesi dal 27 settembre dello stesso anno.[4] In Italia il film è stato distribuito da PFA Films, Valmyn e Wanted Cinema a partire dal 28 marzo 2019.[5]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Scott Roxborough, Oscars: Sweden selects 'Border' for foreign-language category, The Hollywood Reporter, 28 agosto 2018. URL consultato il 28 agosto 2018.
  2. ^ (EN) Ali ABBASI - Festival de Cannes 2018, su festival-cannes.com. URL consultato il 13 novembre 2018.
  3. ^ (EN) Wendy Mitchell, Director Ali Abbasi on how Cannes title 'Border' channels "the experience of being a minority", su screendaily.com, 10 maggio 2018. URL consultato il 13 novembre 2018.
  4. ^   (SV) Gräns - trailer, su YouTube, TriArt Film.
  5. ^ Patrizio Marino, Border - creature di confine, clip esclusiva del film, su Movieplayer.it, 19 marzo 2019. URL consultato il 1º aprile 2019.
  6. ^ (EN) Oscars 2019: Roma and The Favourite vie for glory with 10 nominations each, The Guardian, 22 gennaio 2019. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) European Film Awards, su europeanfilmacademy.org. URL consultato il 10 novembre 2018.
  8. ^ (EN) Guy Lodge, Cannes: ‘Border’ leads Un Certain Regard award winners, Variety, 18 maggio 2018. URL consultato il 18 maggio 2017.
  9. ^ Border vince il Black Panther Award al Noir in Festival, su MyMovies.it, 10 dicembre 2018. URL consultato il 2 marzo 2019.
  10. ^ (SV) Lydia Farran-Lee, Gräns årets bästa film, su svt.se, 28 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  11. ^ (SV) Caroline Lundin e Siri Hill, Guldbaggegalan – här är alla vinnare, su svt.se, 28 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  12. ^ (DA) Lea Wind-Friis, Voldtægtsfilm af debutant blev den store vinder til Bodil-festen, su politiken.dk, 2 marzo 2019. URL consultato il 2 marzo 2019.
  13. ^ (EN) The 45th annual Saturn Awards (PDF), su deadline.com. URL consultato il 17 luglio 2019.

Collegamenti esterniModifica