Apri il menu principale
Borgnone
frazione
Borgnone – Stemma
Borgnone – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneFlag of Canton of Tessin.svg Ticino
DistrettoLocarno
ComuneCentovalli
Territorio
Coordinate46°09′34.9″N 8°36′58.7″E / 46.159694°N 8.616306°E46.159694; 8.616306 (Borgnone)Coordinate: 46°09′34.9″N 8°36′58.7″E / 46.159694°N 8.616306°E46.159694; 8.616306 (Borgnone)
Altitudine708 m s.l.m.
Abitanti123 (2008)
Altre informazioni
Cod. postale6658
Prefisso091
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS5397
TargaTI
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Borgnone
Borgnone

Borgnone (in dialetto ticinese Burgnón[1]) è una delle 19 frazioni del comune svizzero di Centovalli [2], nel Canton Ticino (distretto di Locarno).

Geografia fisicaModifica

La regione gode d'un buon soleggiamento con un numero moderato di precipitazioni annue[senza fonte].

StoriaModifica

 
Il territorio del comune di Borgnone prima degli accorpamenti comunali del 2009

Borgnone lo si trova citato per la prima volta in un documento del 1236, a proposito di una comunità comprendente anche Palagnedra. Successivamente si fa riferimento a «Brugnono» nel 1364[3]. Fu istituito comune autonomo nel 1838 con la divisione del comune di Centovalli e che si estendeva per 10,6 km². Nel 2009 è stato accorpato agli altri comuni soppressi di Intragna e Palagnedra per formare nuovamente il comune di Centovalli. La fusione è stata decisa dal Consiglio di Stato l'8 aprile 2009[4] e approvata all'unanimità dal Gran Consiglio ticinese il 2 giugno successivo[5].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[6]: La popolazione dell'antico comune che comprendeva anche Camedo, Lionza e Costa, contava 409 abitanti nel 1850 e 307 nel 1950. Al censimento del 2000 i residenti registrati per tutto l'antico comune erano 143.

Abitanti censiti

 

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini della frazione.

Pur essendo in passato nominalmente Borgnone il capoluogo dell'antico comune, le funzioni amministrative si concentravano nella frazione di Camedo sul fondovalle.

NoteModifica

  1. ^ Centro di dialettologia e di etnografia, LSI - Lessico dialettale della Svizzera italiana, Bellinzona 2004.
  2. ^ Sito Web Istituzionale Comune delle Centovalli, su centovalli.swiss.
  3. ^ data.geo.admin.ch, su data.geo.admin.ch. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  4. ^ Approvazione del Messaggio concernente l’aggregazione dei Comuni di Borgnone, Intragna e Palagnedra in un unico Comune denominato Centovalli (PDF), in Bollettino stampa informativo del Consiglio di Stato, 8 aprile 2009. URL consultato il 18 settembre 2017.
  5. ^ Bollettino ufficiale delle leggi e degli atti esecutivi della Repubblica e Cantone Ticino, Volume 135, pagina 330. (PDF), su www3.ti.ch.
  6. ^ a b Rodolfo Huber, Borgnone, in Dizionario storico della Svizzera, 11 gennaio 2017. URL consultato il 18 settembre 2017.

BibliografiaModifica

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 232.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969, 254-260.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 210, 214-215.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 220-221.
  • Redazione, Restaurati i quadri della chiesa parrocchiale di Borgnone, in «Panorama Reiffeisen Redazione Ticino», n. 5, Tesserete 2008, 33.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN240123161 · GND (DE7542393-5 · WorldCat Identities (EN240123161
  Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Ticino