Botafogo de Futebol e Regatas (pallacanestro)

Il Botafogo Basquete è la squadra di pallacanestro della società polisportiva Botafogo de Futebol e Regatas con sede a Botafogo, un quartiere di Rio de Janeiro, Brasile. Fondata nel 1933, la squadra milita nel massimo campionato brasiliano.

Botafogo Basquete
Pallacanestro
«Fogão (Il grande fuoco)
A Estrela Solitária (La stella solitaria)
O Glorioso (Il glorioso)
O Mais Tradicional (Il più tradizionale)»
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali Bianco e nero
Dati societari
CittàBotafogo, Rio de Janeiro
NazioneBandiera del Brasile Brasile
ConfederazioneFIBA Americas
FederazioneCBB
CampionatoNBB
Fondazione1933
1942 (Fusione)
PresidenteBandiera del Brasile Nelson Mufarrej
AllenatoreBandiera del Brasile Léo Figueiró
ImpiantoGinásio Oscar Zelaya
(1 500 posti)
Arena Carioca 1
(6 000 posti)
Sito webbotafogo.com.br/basquete.php
Palmarès
Titoli nazionali1 Campionato brasiliano
1 Liga Ouro
Altri titoli1 Liga Sudamericana

La polisportiva Club de Regatas Botafogo, abbreviata in C.R. Botafogo, è stata fondata nel 1894, ma la sezione della pallacanestro è stata istituita solo nel 1933, arrivando alle finali del campionato dello stato di Rio de Janeiro nel 1934 e nel 1937. La polisportiva Botafogo Football Club, abbreviata in Botafogo F.C., è stata fondata nel 1904 e la sua sezione di pallacanestro ha vinto il campionato di Rio de Janeiro nel 1939 e nel 1942.

La pallacanestro è stata molto importante nella crescita del Botafogo F.R.. Nel 1942, i due club di Botafogo si affrontarono in un derby; poco dopo l'intervallo, Armando Albano, un giocatore del Botafogo F.C., morì in campo a causa di un attacco cardiaco. In suo onore, i presidenti dei due club decisero di fondersi in un unico club, il Botafogo de Futebol e Regatas, abbreviato in Botafogo F.R.. Il nuovo club creò anche un nuovo logo ed un nuovo emblema, mescolando quelli di entrambi i club.[1] Nei tre anni successivi, il Botafogo F.R. vinse tutti e tre i campionati di Rio de Janeiro.

Nel 1967, il Botafogo F.R. vinse il suo primo campionato brasiliano, diventando il primo ed unico club di Rio a vincere il campionato fino al 2000, partecipando così all'edizione del 1968 della Coppa Intercontinentale. All'inizio degli anni duemila, la sezione di pallacanestro della polisportiva tornò ad essere amatoriale, tornando al professionismo solo nel 2015.

Nella stagione 2017, il Botafogo F.R. vinse la stsagione regolare della Liga Ouro de Basquete[2], riuscendo poi a vincere il torneo battendo prima il Blumenau ed in finale l'AAB Joinville nella decisiva Gara-5, finita 90-68 per la squadra di Rio de Janeiro.[3]

Nella stagione successiva, il club guidato da Léo Figueiró, raggiunse le semifinali del campionato, perdendo contro il Flamengo, il quale vinse poi il titolo. A fine stagione, Léo Figueiró venne nominato allenatore dell'anno della NBB. Grazie al quarto posto in campionato, il Botafogo si qualificò per la stagione successiva della Liga Sudamericana.

Nella stagione 2019-2020, il Botafogo esordisce per la prima volta nella Liga Sudamericana; il club viene inserito nel gruppo D, giocando le sue partite a San Andrés in Colombia contro i padroni di casa, i Warriors de San Andrés, oltre al Nacional de Montevideo ed al Salta Basket. Grazie al record di 2-1, la squadra si qualifica alle semifinali che si svolgono a La Banda, in Argentina. Il gruppo è composto ancora dal Salta ed il Nacional, oltre alla squadra di casa, il Ciclista Olímpico. Nel primo match, il Botafogo batte il Salta per 62-61, grazie ad un canestro allo scadere di Arthur Bernardi; il giorno successivo è invece il Nacional a venire battuto con uno scarto di 10 punti. Nel match più importante contro il Ciclista Olímpico, il Botafogo recupera uno scarto di 17 punti e grazie all'ottima prestazione di Jamaal Smith riesce ad accedere alle Finals dove affronta il Corinthians.[4] Nonostante la sconfitta in Gara-1, giocata tra le mura amiche, il Botafogo guidato da Jamaal Smith e Cauê Borges, ribalta il risultato nelle due gare successive giocate a San Paolo, conquistando così il primo titolo internazionale della sua storia.[5]

Aggiornato al 1 aprile 2020.

Botafogo Basquete
Giocatori Staff tecnico
N. Naz. Ruolo Nome Anno Alt. Peso
3   AP Alves, Wesley Wesley Alves 1996 195 cm 95 kg
4   G Borges, Cauê Cauê Borges 1991 187 cm 90 kg
5   G Smith, Jamaal Jamaal Smith 1985 185 cm 85 kg
9     P Boracini, Paulinho Paulinho Boracini 1984 183 cm 82 kg
10   P Coelho, Henrique Henrique Coelho 1993 187 cm 90 kg
13   G da Silva, Jackson Jackson da Silva 1988 189 cm 84 kg
15   A Conceição, Diego Diego Conceição 1987 198 cm 98 kg
17   A Sommer, Eduardo Eduardo Sommer 1994 205 cm 105 kg
21   AC Sena, Wesley Wesley Sena 1996 211 cm 118 kg
28   AC Mariano, Lucas Lucas Mariano 1993 208 cm 120 kg
35   AP McSwain Jr., Freddie Freddie McSwain Jr. 1994 198 cm 105 kg
36   A Bernardi, Arthur Arthur Bernardi 1990 204 cm 102 kg
Allenatore
  •   Léo Figueiró
Assistente/i
  •   Jece Clodoaldo de Moraes Leite

Legenda
  •   Infortunato

Roster

Palmarès

modifica

Competizioni nazionali

modifica
1967
  • Liga Ouro: 1
2017

Competizioni internazionali

modifica
2019
  1. ^ (PT) Basquete, in Botafogo F.R.. URL consultato il 1º aprile 2020.
  2. ^ (PT) Alerta e Alivio, in Liga Nacional de Basquete, 2 giugno 2017. URL consultato il 1º aprile 2020.
  3. ^ (PT) Botafogo Campeão, in Liga Nacional de Basquete, 30 giugno 2017. URL consultato il 1º aprile 2020.
  4. ^ (PT) Botafogo consegue virada épica, vence o Ciclista Olímpico e vai à final da Liga Sul-Americana, su Globoesporte.com, 21 novembre 2019. URL consultato il 1º aprile 2020.
  5. ^ (PT) Botafogo domina no início, segura o Corinthians no fim e vence a Liga Sul-Americana pela primeira vez, su Globoesporte.com, 13 dicembre 2019. URL consultato il 1º aprile 2020.