Apri il menu principale
Bouillabaisse
Bullabessa.jpg
Un piatto tradizionale di Bouillabaisse alla marsigliese con la zuppa e il pesce serviti separatamente
Origini
IPA[ˌbujaˈbajsɔ]
Luogo d'origineFrancia Francia
RegioneProvenza
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principaliscorfano, triglia, grongo, dentice, rombo, bottatrice, cefalo, nasello, mitili, granchio, aglio, scorza di arancia, basilico, alloro e zafferano.
Variantila variante ligure comprende anche l'aragosta.
 

La bouillabaisse, è una zuppa di pesce tradizionale della Provenza, regione geografica della Francia. Il piatto è diffuso anche in Italia, precisamente nella Liguria.

NomeModifica

Il nome bouillabaisse deriva dall'occitano bolhabaissa (ˌbujaˈbajsɔ), una parola composta dai due verbi bolhir (bollire) e abaissar (cuocere a fuoco lento).

ComposizioneModifica

La bouillabaisse è una zuppa di pesce stufata.[1] La ricetta base comprende l'uso di almeno quattro pesci: scorfano, triglia, grongo e gallinella, ma è uso aggiungere anche dentice, rombo, bottatrice, cefalo, nasello, nonché invertebrati come ricci, mitili e granchi. Nelle versioni più lussuose ed elaborate viene aggiunto anche il polpo e addirittura l'aragosta. Viene servita con la Rouille, una salsa d'accompagnamento fatta con pangrattato, olio di oliva, zafferano e peperoncino[2].

StoriaModifica

Le origini del piatto vengono fatte risalire ai Focesi primi fondatori greci della città di Marsiglia nel 600 a.C., che usavano preparare la kakavia (in greco κακαβιά) una zuppa di pesce fatta col pescato che i pescatori non riuscivano a vendere.[3]

NoteModifica

  1. ^ Vedi worldfood.it
  2. ^ Vedi buttalapasta.it
  3. ^ Un piatto del genere esiste tuttora in Puglia: la Quatara di Porto Cesareo.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica