Apri il menu principale
Bourride
Bourride de fruits de mer.JPG
Origini
Luogo d'origineFrancia Francia
RegioneOccitania
Dettagli
Categoriasecondo piatto
 

Il bourride è un piatto di pesce di mare, simile al bouillabaisse, nativo della Provenza e della Linguadoca[1][2]. È particolarmente noto a Sète (Hérault).

Il termine bourride è preso dal provenzale bourrido, che è derivata da boulido, bollito[3].

È preparato con pesce bianco, tra cui la rana pescatrice (nome mediterraneo della coda di rospo), che vengono cotti a vapore. Poi nella casseruola viene aggiunta verdura cotta a dadini (sedano, porri, carote, cipolle, ecc.). Si aggiunge poi maionese e olio d'oliva. Il tutto è portato sul tavolo insieme con crostini strofinati con aglio[4][5][1][2].

Simile come nome, ma di differente preparazione, è la zuppa di pesce ligure chiamata buridda.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Elizabeth David, French Provincial Cooking. URL consultato il 27 agosto 2019.
  2. ^ a b (EN) Alex Mackay e Peter Knab, Cooking in Provence, su books.google.it. URL consultato il 27 agosto 2019.
  3. ^ (FR) Pierre PINARD, Bourride de Baudroie ou de lotte, su terroirs.denfrance.free.fr. URL consultato il 27 agosto 2019.
  4. ^ Bourride provenzale, su Cookaround. URL consultato il 27 agosto 2019.
  5. ^ Ricetta Bourride, su Donna Moderna. URL consultato il 27 agosto 2019.
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina