Apri il menu principale
Bravo Two Zero
Titolo originaleBravo Two Zero
PaeseRegno Unito
Anno1999
Formatominiserie TV
Genereguerra, biografico
Puntate2
Durata115 min
Lingua originaleinglese (con sottotitoli nella versione italiana)
Crediti
RegiaTom Clegg
SoggettoAndy McNab
SceneggiaturaAndy McNab, Troy Kennedy Martin
Interpreti e personaggi
MusicheDavid Ferguson
ProduttoreAnant Singh, Ruth Caleb
Produttore esecutivoDavid M. Thompson
Prima visione
Dal3 gennaio 1999
Al4 gennaio 1999
Rete televisivaBBC

Bravo Two Zero è una miniserie televisiva della BBC diretto da Tom Clegg nel 1999, tratto dal romanzo "Pattuglia Bravo Two Zero", scritto da Andy McNab nel 1993 ed è basato sulla vera storia della pattuglia omonima appartenente al SAS britannico, inviata in Iraq nel 1990 durante la guerra del Golfo.

Indice

TramaModifica

Nel gennaio 1991, durante la guerra del Golfo, la sopracitata pattuglia inglese del SAS Bravo Two Zero, comandata dal sergente Andy McNab, viene incaricata di sabotare le linee telefoniche tra Baghdad e il nordovest dell'Iraq, per poi annientare le rampe di lancio SS-1 Scud, che lancia missili batteriologici contro l'Israele nel tentativo di provocare la reazione: infatti se l'Israele entrerà in guerra la Coalizione anti-irachena ritirerà i propri contingenti dal Medio Oriente. Armati fino ai denti, gli 8 soldati salgono su un elicottero della Royal Air Force durante la notte e, dopo che hanno rischiato di morire da un missile Roland, atterrano nel nordovest dell'Iraq.

La mattina seguente Andy scopre una campo nemico iracheno pieno di cannoni S-60 e avvisa Mark che tra poco la pattuglia deve iniziare ad allontanarsi dalla zona nemica, ma un giovane pastore scopre la pattuglia e corre verso gli iracheni. Così la pattuglia, dopo aver tentato inutilmente di chiamare l'elicottero, decide di allontanarsi al più presto.

Mentre cercano di allontanarsi, gli inglesi sentono dei rumori di cingolati: Andy urla di stare giù e preparare i lanciarazzi M72 LAW. Ray e Baz sparano due missili centrando il carro armato, mentre gli altri compagni aprono il fuoco su un mezzo blindato, uccidendo alcuni iracheni.

Mentre gli iracheni si ritirano, Mark lancia una granata al fosforo bianco all'interno del carro armato, eliminando il resto dei nemici. Andy ordina alla pattuglia di prendere gli zaini e scappare dagli iracheni. Durante uno scontro a fuoco Chris viene colpito da una cannonata, ma riesce a sopravvivere miracolosamente e a prendere una fiaschetta d'argento di sua moglie all'interno del suo zaino distrutto.

Durante la notte la pattuglia, dopo aver abbandonato gli zaini a causa del loro peso, si stabilisce in un terreno sabbioso e Baz cerca di contattare gli AWACS con un radiofaro tattico, ma inutilmente. Allora Andy decide di marciare per 270 chilometri verso la Siria per trovare la salvezza, ma durante la marcia avviene una nevicata e Andy decide di fare un tentativo di contattare gli AWACS mentre Ray, Stan e Chris si separano accidentalmente dal resto del gruppo a causa della confusione.

Andy, Baz, Dinger, Tony e Mark fanno sosta in diversi nascondigli inseguiti dalle truppe irachene sino a quando non dirotteranno un taxi in una superstrada. Andy e i suoi compagni però arrivano ad un posto di blocco e uccidono la guardia riuscendo a scappare dopo un breve scontro a fuoco.

Arrivati sulle rive del fiume Eufrate, la pattuglia rimane coinvolta in uno scontro a fuoco nel quale perde la vita Tony. Baz e Dinger si tuffano nell'Eufrate mentre Andy e Mark prendono una strada diversa e rimangono entrambi coinvolti in uno scontro a fuoco. Dopo aver ucciso alcuni iracheni Andy e Mark terminano le munizioni e sono costretti a scappare a piedi, ma durante la confusione si separano e Mark viene colpito, presumibilmente morto, mentre Andy riesce a scappare.

La mattina seguente Andy è a 2 chilometri al confine siriano quando nota un camion nemico e si nasconde in un canale di drenaggio. Più tardi arriva però un altro camion. Andy viene così scoperto e, catturato, viene condotto in una caserma irachena dove viene malmenato da un capitano accusandolo di essere un israeliano. Intanto all'esterno della caserma Dinger, steso per terra, viene umiliato da alcuni soldati e da un vecchio in lacrime per aver perso il proprio figlio. Andy incontra poi un colonnello che ha inseguito la pattuglia, ma decide di non dire nulla e viene portato via.

Andy e Dinger, dopo aver rischiato un linciaggio da parte di una folla inferocita, vengono trasferiti in una base segreta irachena.

Andy, per dimostrare di non essere un israeliano, durante un interrogatorio si alza e mostra agli iracheni il pene facendoli notare che non è circonciso come gli ebrei. Poi Andy dichiara agli iracheni che appartiene ad una squadra medica incaricata di soccorrere i piloti abbattuti ma, dopo aver rifiutato di firmare un documento per la Croce Rossa affermando che l'esercito lo punirà per aver firmato, viene sbattuto nella sua stessa cella e intravede Stan trascinato in un corridoio. Il giorno dopo Andy viene torturato da un dentista che gli strappa via un dente per aver mentito e durante la notte sente dei bombardamenti e urla di colpire la sua cella per porre fine alle sue sofferenze.

Un giorno Andy, dopo aver visto Dinger in fin di vita nel corridoio, con la forza della mente dichiara che fa parte di un plotone di fanteria incaricata per l'osservazione. Andy riesce così a scampare alla cattiva sorte e viene trasferito in carcere militare di massima sicurezza dove incontra Dinger e Stan. Nel carcere, intanto, Andy fa "amicizia" con un soldato iracheno nonostante lo obbliga a leccarsi le mani ricoperte di feci dopo aver riparato un gabinetto. Allo scoppio della guerra terrestre da parte della Coalizione, Stan e Dinger vengono rilasciati mentre Andy rimane in cella da solo con i suoi pensieri, riuscendo poi a risollevare il morale pensando alla sua figlioletta Kate.

Terminata la guerra Andy viene liberato e, curato dalla Croce Rossa, incontra Mark, sopravvissuto miracolosamente sebbene ferito ad un piede. Andy e Mark riescono così a tornare in Inghilterra dove Andy incontra Kate e la sua fidanzata Jilly, mentre Chris sarà l'unico a sfuggire alla cattura raggiungendo la Siria.

L'ultima scena mostra una foto della pattuglia dove compare una didascalia con scritto:" La pattuglia era formata da otto uomini. Solo cinque hanno fatto ritorno."

DistribuzioneModifica

Nonostante il successo del libro, il Film TV non è mai stato trasmesso in Italia.
Il DVD è reperibile solo in lingua inglese. Per fortuna, su You Tube circola un versione inglese, sottotitolata in Italiano.

Colonna sonoraModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema