Apri il menu principale
Breanna Stewart
BreannaStewart foulshot.jpg
Breanna Stewart con la maglia di Seattle Storm
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 77 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Squadra Dinamo Kursk
Carriera
Giovanili
Cicero High School
2012-2016UConn Huskies
Squadre di club
2016-2018Seattle Storm101
2016-2018Shanghai Dahua
2018-Dinamo Kursk
Nazionale
2011-Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Rio de Janeiro 2016
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Turchia 2014
Oro Spagna 2018
Flag of PASO.svg Giochi Panamericani
Argento Toronto 2015
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 settembre 2018

Breanna Mackenzie Stewart (Syracuse, 27 agosto 1994) è una cestista statunitense.

CarrieraModifica

WNBA (2016 - )Modifica

Breanna Stewart è stata la prima scelta assoluta del Draft WNBA 2016, selezionata da Seattle Storm. All'esordio in WNBA, mette a referto 23 punti contro le Los Angeles Sparks.[1] Nel corso della stagione dimostra ottime qualità offensive, segnando 38 punti nella vittoria contro le Atlanta Dream, facendo registrare la seconda migliore prestazione della franchigia per punti segnati in una partita, dietro solo ai 47 punti di Lauren Jakson, nonché la terza di sempre per una rookie, dietro ai 40 punti di Candace Parker e ai 39 di Odyssey Sims[2]. Nel corso della stagione 2016 mantiene una media di 18.3 punti, 9.3 rimbalzi e 1.8 stoppate a partita, ricevendo il premio Rookie of the Month per tutti i mesi della stagione regolare, vincendo poi il premio di Rookie of the Year[3] a fine anno. Realizza il record rimbalzi difensivi (277) in WNBA, sottraendolo a Lisa Leslie. Con le Seattle Storm avanza ai playoffs con la posizione numero 7 nel tabellone, uscendo subito al primo turno contro Atlanta. Alla fine del 2016 riceve il premio ESPY come migliore atleta donna[4] e il premio di miglior giocatrice di College Basketball.

 
Breanna Stewart in gara 3 delle Finals 2018

Nella stagione 2017 fa la sua prima apparizione all'All Star Game. Il 5 agosto stabilisce il record di punti stagionale (32) nella partita persa ai supplementari con San Antonio Stars.[5] Mantiene una media di 19.9 punti a partita, permettendo a Seattle di qualificarsi ai playoffs con l'ottava posizione, uscendo, come l'anno precedente, al primo turno, con le Phoenix Mercury.

Nel 2018 Stewart fa la sua seconda apparizione all'All-Star Game. Il 6 agosto realizza il suo record stagionale di 32 punti contro New York Liberty.[6] Breanna Stewart chiude la stagione regolare ricevendo il premio di MVP, migliorando la propria media di punti, rubate e percentuali di tiro dal campo e da tre. Con 26 vittorie e 8 sconfitte, Seattle si qualifica ai playoffs da numero 1 in classifica. In gara 1 delle semifinali contro Phoenix, Breanna realizza 28 punti, stabilendo il suo record in carriera di triple (6) e guidando la propria squadra alla vittoria 91 - 87. Dopo aver sconfitto in gara 5 Phoenix, Seattle avanza alle Finals dove trova le Washington Mystics, alla prima apparizione assoluta nelle Finals. Dopo solo 3 partite, Seattle Storm vince per la terza volta il titolo WNBA. Stewart mette a segno 30 punti e raccoglie 8 rimbalzi in gara 3, chiudendo la serie con una media di 25.7 punti, 6 rimbalzi, 3.7 assist e 1.7 recuperi che le permettono di diventare, a poco più di 24 anni, la più giovane atleta[7] a vincere il titolo di MVP delle Finals. Diviene così la sesta giocatrice della storia a vincere il premio di MVP delle finali e di MVP della Regular Season nello stesso anno[8][9], stabilendo, inoltre, il record WNBA per media di punti (24,6) nella post-season[10].

Off-seasonModifica

Durante la sua stagione da rookie, Stewart firma un contratto con Shanghai Dahua per l'off-season 2016-17[11]. Nel giugno 2018 firma un contratto per giocare l'off-season 2018-19 nel campionato russo con Dinamo Kursk[12].

NazionaleModifica

 
Breanna Stewart con la maglia della nazionale statunitense nel 2015 a Tulsa

Il 23 settembre 2014 è stata selezionata come una delle 12 giocatrici per rappresentare la nazionale statunitense al campionato mondiale in Turchia, dove ha conquistato la medaglia d'oro vincendo tutte le partite del torneo. Breanna era l'unica giocatrice non professionista del roster USA, dal momento che all'epoca giocava ancora al college.

Nel 2015 ha partecipato all'edizione dei Giochi Panamericani di Toronto, ottenendo la medaglia d'argento, in seguito alla sconfitta in finale occorsa contro la formazione canadese.

Nel 2016 è stata convocata per giocare le Olimpiadi a Rio de Janeiro, pur non avendo ancora fatto il suo esordio in WNBA[13]. Ha conquistato la medaglia d'oro dopo la vittoria in finale con la Spagna, chiudendo con una media di 8.1 punti a partita e tirando con il 73% dal campo.[14]

Nel 2018 partecipa al campionato mondiale in Spagna e conquista la medaglia d'oro dopo la vittoria in finale con l'Australia, mantenendo una media di 16.3 punti a partita, tirando con il 58% dal campo e il 47% da tre[15]. Le viene dato il premio di migliore giocatrice del torneo: il FIBA World Cup TISSOT MVP[15][16].

StatisticheModifica

  • Massimo di punti: 38 vs Atlanta Dream (28 giugno 2016)
  • Massimo di rimbalzi: 17 (2 volte)
  • Massimo di assist: 9 vs Phoenix Mercury (3 giugno 2016)
  • Massimo di palle rubate: 4 (3 volte)
  • Massimo di stoppate: 6 vs Los Angeles Sparks (25 luglio 2017)

Dati aggiornati il 31 dicembre 2018

Regular seasonModifica

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2016   Seattle Storm WNBA 34 34 1179 208/455 45/133 160/192 317 114 42 64 621
2017   Seattle Storm WNBA 33 33 1086 222/467 49/132 163/207 287 90 38 53 656
2018   Seattle Storm WNBA 34 34 1074 270/510 61/147 141/172 284 86 46 49 742
Totale carriera 101 101 3339 700/1432
48,9%
155/412
37,6%
464/571
81,3%
888 290 126 166 2019
Nota: per la NBA, la WNBA e la NCAA, la colonna "Tiri da 2" comprende la somma dei tiri dal campo (tiri da 2 + tiri da 3).

Play-offModifica

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2016   Seattle Storm WNBA 1 1 38 6/10 1/2 6/6 7 3 2 0 19
2017   Seattle Storm WNBA 1 1 36 6/17 2/4 9/11 8 1 1 2 23
2018   Seattle Storm WNBA 8 8 297 70/150 15/36 42/51 55 20 10 7 197
Totale carriera 10 10 371 82/177
46,3%
18/42
42,9%
57/68
83,8%
70 24 13 9 239
Nota: per la NBA, la WNBA e la NCAA, la colonna "Tiri da 2" comprende la somma dei tiri dal campo (tiri da 2 + tiri da 3).

PalmarèsModifica

NCAAModifica

WNBAModifica

NazionaleModifica

  •   Oro olimpico:
Rio de Janeiro 2016

NoteModifica

  1. ^ (EN) Breanna Stewart Scores 23 Points in WNBA Debut - WNBA.com - Official Site of the WNBA, su WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 22 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Inside Breanna Stewart's Historic 38-Point Game - WNBA.com - Official Site of the WNBA, in WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 22 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Breanna Stewart Named 2016 WNBA Rookie of the Year Presented By Samsung - WNBA.com - Official Site of the WNBA, in WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 22 settembre 2018.
  4. ^ (EN) ESPYs 2016: Breanna Stewart named Best Female Athlete, pleads for equality for women, in syracuse.com. URL consultato il 22 settembre 2018.
  5. ^ (EN) 08/05/17: Seattle Storm @ San Antonio Stars - WNBA.com - Official Site of the WNBA, in WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 22 settembre 2018.
  6. ^ (EN) Breanna Stewart’s 32 points lead Storm to victory over host New York Liberty, in The Seattle Times, 6 agosto 2018. URL consultato il 22 settembre 2018.
  7. ^ Megan Gauer, 2018: The Year of Breanna Stewart, su The UConn Blog, 12 dicembre 2018. URL consultato il 10 aprile 2019.
  8. ^ (EN) MVP Breanna Stewart Returns To Winning Ways - WNBA.com - Official Site of the WNBA, in WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 22 settembre 2018.
  9. ^ (EN) WNBA title proves to be Stewart's destiny, in ESPN.com. URL consultato il 22 settembre 2018.
  10. ^ (EN) Inside The W with Michelle Smith: Early Anticipation For 2019 Season, su WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 10 aprile 2019.
  11. ^ (EN) WNBA Players Playing Overseas, su WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 3 aprile 2019.
  12. ^ (EN) Joseph Zucker 9 months ago, Seattle Storm: Breanna Stewart to Join Dynamo Kursk After 2018 WNBA Season, su High Post Hoops, 22 giugno 2018. URL consultato il 3 aprile 2019.
  13. ^ (EN) Breanna Stewart Shining In First Olympic Games - WNBA.com - Official Site of the WNBA, in WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 20 settembre 2018.
  14. ^ (EN) Rio 2016: Breanna Stewart gets 1st gold medal as US women's basketball crushes Spain, in syracuse.com. URL consultato il 20 settembre 2018.
  15. ^ a b (EN) USA Makes History in World Cup Final Victory Over Australia, su WNBA.com - Official Site of the WNBA. URL consultato il 3 aprile 2019.
  16. ^ (EN) Stewart named TISSOT MVP, headlines All-Star Five line-up in Tenerife, su FIBA.basketball. URL consultato il 3 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENno2018049819 · WorldCat Identities (ENno2018-049819